Sezioni medicina


Pubblicita Pubblicita

Omega 3, nuova speranza per la sindrome di Rett

Sperimentazione italiana evidenzia i benefici di un diverso approccio alimentare

Un team di ricercatori del Policlinico Santa Maria alle Scotte di Siena sta portando avanti una sperimentazione sugli effetti degli omega 3 nelle prime fasi della sindrome di Rett. Il team di ricerca, guidato dal neuropsichiatra infantile Joussef Hayek e dal neonatologo Claudio De Felice, e coadiuvato da colleghi del Cnr di Napoli e dell'Università di Ferrara, sta studiando i potenziali benefici indotti da un particolare tipo di alimentazione su bambine affette da questa rara forma di autismo infantile su base genetica.
Lo studio, pubblicato su Genes & Nutrition, dimostra che l'introduzione di un'integrazione alimentare a base di omega 3 migliora le funzioni respiratorie, motorie e comunicative nella prima fase della patologia. Gli omega 3 (PUFA - Polyunsaturated fatty acids) appartengono a tre diverse categorie: l'acido Eicosapentanoico (EPA) e l'acido Docosaesanoico (DHA) si trovano nel ...  (Continua) leggi la 2° pagina articolo di salute altra pagina

Keywords | omega, Rett, pesce, autismo,

Sondaggi Nei preliminari sessuali non bisogna tralasciare...
Che cosa? Vota | Risultati

Tutti i SONDAGGI di ItaliaSalute.it

ai preferiti di salute

Abbonati ai Feed Rss Aggiungi a IGoogle Mailing List Di OKMEDICNA.IT, gli ultimi aggiornamenti 
              sulla salute e la medicina La Pubblicità su Italia Salute

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono l'intervento del medico curante

Avvertenze Privacy a norma Regolamento UE 2016/679 GDPR.


Questa pagina è stata letta 46807 volte