Sezioni medicina


Pubblicita Pubblicita

Rischio di ictus e infarto legato al naprossene

Il farmaco antidolorifico associato a un aumento del rischio nelle donne

Infarto_11317.jpg

Nelle donne in post-menopausa l'utilizzo dell'antidolorifico naprossene è associato a un aumento del rischio di ictus e di infarto. Lo segnala uno studio apparso su Circulation e firmato da ricercatori dell'Università della Florida.
Anthony Bavry, uno degli autori, spiega: "era già noto che gli anti-infiammatori non steroidei (Fans) inibitori selettivi dell’enzima COX-2 incrementano le probabilità di eventi acuti cardiovascolari, ma dai nostri dati emerge il medesimo rischio anche per i Fans che lo inibiscono in parte".
Il naprossene, un inibitore parziale di COX-2, è legato a un aumento del rischio di morte per ictus e infarto del 22 per cento. I Fans agiscono inibendo la cicloossigenasi (COX), un enzima coinvolto nel controllo dell'infiammazione che mostra la presenza di 2 sottotipi: COX-1 e COX-2.
"Studi precedenti hanno dimostrato che l'inibizione specifica di COX-2 accresce le ...  (Continua) leggi la 2° pagina articolo di salute altra pagina

Keywords | infarto, antinfiammatori, cuore,

Sondaggi Nei preliminari sessuali non bisogna tralasciare...
Che cosa? Vota | Risultati

Tutti i SONDAGGI di ItaliaSalute.it

ai preferiti di salute

Abbonati ai Feed Rss Aggiungi a IGoogle Mailing List Di OKMEDICNA.IT, gli ultimi aggiornamenti 
              sulla salute e la medicina La Pubblicità su Italia Salute

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono l'intervento del medico curante

Avvertenze Privacy a norma Regolamento UE 2016/679 GDPR.


Questa pagina è stata letta 27070 volte