Sezioni medicina


Pubblicita Pubblicita

Il Ddt aumenta il rischio di Alzheimer

Un derivato del Ddt associato a maggior rischio di insorgenza della malattia

Morbo di Alzheimer_12470.jpg

Avere nel sangue un livello elevato di un derivato del Ddt è prefigurabile come fattore di rischio per l'insorgenza del morbo di Alzheimer. A dirlo è uno studio condotto dall'Environmental and Occupational Health Sciences Institute di Piscataway, in New Jersey, e pubblicato su Jama Neurology.
“L’Alzheimer è la malattia neurodegenerativa più comune al mondo, e i fattori di rischio della forma a esordio dopo i 60 anni non sono del tutto chiari, pur includendo motivi ambientali e legati allo stile di vita”, spiega Jason Richardson, coordinatore dello studio.
Anche la presenza di un particolare allele, l'allele 4, del gene che codifica per l'apolipoproteina E (Apoe) aumenta le possibilitĂ  di ammalarsi di Alzheimer. L'Apoe è una proteina plasmatica coinvolta nel trasporto del colesterolo, che si lega all'amiloide, di cui esistono tre forme: Apoe2, Apoe3 e Apoe4, codificate da tre diversi ...  (Continua) leggi la 2° pagina articolo di salute altra pagina

Keywords | Alzheimer, Ddt, sangue,

Sondaggi Nei preliminari sessuali non bisogna tralasciare...
Che cosa? Vota | Risultati

Tutti i SONDAGGI di ItaliaSalute.it

ai preferiti di salute

Abbonati ai Feed Rss Aggiungi a IGoogle Mailing List Di OKMEDICNA.IT, gli ultimi aggiornamenti 
              sulla salute e la medicina La Pubblicitŕ su Italia Salute

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono l'intervento del medico curante

Avvertenze Privacy a norma Regolamento UE 2016/679 GDPR.


Questa pagina è stata letta 27031 volte