Sezioni medicina


Pubblicita Pubblicita

Dal gesso agli ultrasuoni

Fratture_1774.jpg

Cade un altro "pezzo" della storia medica ed ortopedica. Diremo infatti addio per sempre al mitico gesso (ed alle scritte, ai graffiti, ai disegni più o meno umoristici sopra dipinti) impiegato per ricomporre fratture e rotture.
Al loro posto arrivano gli ultrasuoni, che promettono una ripresa molto più veloce. A esaltare questa nuova tecnica è uno studio americano condotto su circa 10.000 persone, tra i 17 e i 76 anni d'età, con lesioni traumatiche differenti. L'applicazione di ultrasuoni a bassa frequenza, in corrispondenza dell'osso fratturato ed associata a tutore, ha ridotto del 38-40% i tempi di riparazione ossea. Non solo, perché gli ultrasuoni si sono dimostrati particolarmente efficaci, assicurando la formazione del callo osseo anche nei casi in cui la calcificazione non avviene spontaneamente. Un'evenienza, questa, non così rara visto che in un caso su dieci la frattura ...  (Continua) leggi la 2° pagina articolo di salute altra pagina

Keywords |

Sondaggi Nei preliminari sessuali non bisogna tralasciare...
Che cosa? Vota | Risultati

Tutti i SONDAGGI di ItaliaSalute.it

ai preferiti di salute

Abbonati ai Feed Rss Aggiungi a IGoogle Mailing List Di OKMEDICNA.IT, gli ultimi aggiornamenti 
              sulla salute e la medicina La Pubblicità su Italia Salute

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono l'intervento del medico curante

Avvertenze Privacy a norma Regolamento UE 2016/679 GDPR.


Questa pagina è stata letta 26932 volte