Sezioni medicina


Pubblicita Pubblicita

Leucemia: interferone prima di trapianto

Qualora si dovessero trattare con interferone (Ifn) i pazienti colpiti da leucemia mieloide cronica, tale scelta terapeutica non dovrebbe compromettere l'efficacia di un successivo trapianto di midollo.
La condizione presa in esame concerne il trapianto ricevuto da donatore non parente: il team del Medical College of Wisconsin (USA) rammenta come molti medici e pazienti decidano di optare per una terapia a base di Ifn riservandosi il trapianto per i pazienti che presentano un'inadeguata risposta o intolleranza all'Ifn. Il trapianto di cellule staminali allogeniche - prosegue la nota diramata all'ADN Kronos - è associata ancora ad un'alta mortalità e una significativa morbilità a lungo termine, in particolare quando vengono utilizzate cellule di un donatore non parente. Gli specialisti hanno studiato diverse centinaia di pazienti, colpiti da leucemia mieloide cronica, i quali avevano ...  (Continua) leggi la 2° pagina articolo di salute altra pagina

Keywords |

Sondaggi Nei preliminari sessuali non bisogna tralasciare...
Che cosa? Vota | Risultati

Tutti i SONDAGGI di ItaliaSalute.it

ai preferiti di salute

Abbonati ai Feed Rss Aggiungi a IGoogle Mailing List Di OKMEDICNA.IT, gli ultimi aggiornamenti 
              sulla salute e la medicina La Pubblicità su Italia Salute

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono l'intervento del medico curante

Avvertenze Privacy a norma Regolamento UE 2016/679 GDPR.


Questa pagina è stata letta 27001 volte