Sezioni medicina


Pubblicita Pubblicita

Statine più potenti dopo l'infarto

Maggiore efficacia nel ridurre la mortalità

Chi sopravvive a un infarto dovrebbe iniziare una terapia basata su statine ad alta potenza come atorvastatina o rosuvastatina, più efficaci rispetto alla simvastatina nel ridurre la mortalità. A dirlo è uno studio dell'Università di Dundee, in Scozia, pubblicato sulla rivista di settore Heart.
Lo studio, firmato da Maheshwar Pauriah, si è servito dello United Kingdom General Practice Research Database, ricavando i dati di pazienti che avevano iniziato per la prima volta una terapia con statine o ezetimibe entro i 30 giorni dal primo infarto acuto.
Il follow up è durato in media 3,2 anni, durante i quali si sono registrati 1.134 decessi, pari al 12 per cento del totale. Dai dati è emerso che l'assunzione di rosuvastatina o atorvastatina ha determinato una riduzione del 28 per cento della mortalità nei pazienti trattati rispetto a quelli che avevano assunto solo simvastatina.
«I ...  (Continua) leggi la 2° pagina articolo di salute altra pagina

Keywords | statine, infarto, mortalità,

Sondaggi Nei preliminari sessuali non bisogna tralasciare...
Che cosa? Vota | Risultati

Tutti i SONDAGGI di ItaliaSalute.it

ai preferiti di salute

Abbonati ai Feed Rss Aggiungi a IGoogle Mailing List Di OKMEDICNA.IT, gli ultimi aggiornamenti 
              sulla salute e la medicina La Pubblicit su Italia Salute

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono l'intervento del medico curante

Avvertenze Privacy a norma Regolamento UE 2016/679 GDPR.


Questa pagina è stata letta 26979 volte