Sezioni medicina


Pubblicita Pubblicita

Il ruolo dell'alfa-sinucleina nel Parkinson

Azione simile a quella di un virus

L'azione della proteina alfa-sinucleina in caso di Parkinson è paragonabile a quella di un virus. La proteina, infatti, si introduce nelle cellule danneggiandole alla stregua di un agente virale. A scoprirlo è un team di ricerca della Loyola University di Chicago.
Lo studio, coordinato dal virologo Edward Campbell e pubblicato su Plos One, dimostra come l'alfa-sinucleina agisca sui lisosomi, i componenti digestivi delle cellule neuronali, emulando la tecnica del rinovirus – l'agente virale che causa il raffreddore – nel corso dell'infezione.
Fondamentale per il corretto funzionamento neuronale, in caso di Parkinson l'alfa-sinucleina si aggrega in ciuffi che determinano la morte dei neuroni nell'area cerebrale responsabile del controllo motorio. Dalla ricerca emerge come la proteina riesca a destabilizzare i lisosomi, la rottura dei quali causa il rilascio di enzimi lisosomiali tossici ...  (Continua) leggi la 2° pagina articolo di salute altra pagina

Keywords | Parkinson, proteina, sinucleina,

Sondaggi Nei preliminari sessuali non bisogna tralasciare...
Che cosa? Vota | Risultati

Tutti i SONDAGGI di ItaliaSalute.it

ai preferiti di salute

Abbonati ai Feed Rss Aggiungi a IGoogle Mailing List Di OKMEDICNA.IT, gli ultimi aggiornamenti 
              sulla salute e la medicina La Pubblicità su Italia Salute

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono l'intervento del medico curante

Avvertenze Privacy a norma Regolamento UE 2016/679 GDPR.


Questa pagina è stata letta 27188 volte