Sezioni medicina


Pubblicita Pubblicita

Raloxifene efficace anche in 3D

Tomografia computerizzata rivela gli effetti del farmaco sulle ossa

Si apre una nuova frontiera per lo studio della struttura interna delle ossa. Si tratta della tomografia computerizzata ad alta risoluzione (HRpQCT), che – utilizzando una nuova tecnica di immagini tridimensionali – è in grado di monitorare la qualità delle alterazioni ossee, specialmente durante un trattamento terapeutico per l’osteoporosi.
A rivelare i vantaggi del nuovo approccio sono i primi dati di uno studio condotto da un gruppo di ricercatori indipendenti (Investigator Initiated Trial, IIT), presentati al 37° congresso europeo ECTS (European Symposium on Calcified Tissues) in corso a Glasgow.
Sulla base delle misurazioni condotte con la HRpQCT, lo studio dimostra che Raloxifene, farmaco Daiichi Sankyo indicato per il trattamento e la prevenzione dell’osteoporosi in donne in postmenopausa, migliora la qualità delle ossa. Secondo Helmut Radspieler del Centro di terapia e ...  (Continua) leggi la 2° pagina articolo di salute altra pagina

Keywords | osteoporosi, ossa, raloxifene,

Sondaggi Nei preliminari sessuali non bisogna tralasciare...
Che cosa? Vota | Risultati

Tutti i SONDAGGI di ItaliaSalute.it

ai preferiti di salute

Abbonati ai Feed Rss Aggiungi a IGoogle Mailing List Di OKMEDICNA.IT, gli ultimi aggiornamenti 
              sulla salute e la medicina La Pubblicità su Italia Salute

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono l'intervento del medico curante

Avvertenze Privacy a norma Regolamento UE 2016/679 GDPR.


Questa pagina è stata letta 26989 volte