Sezioni medicina


Pubblicita Pubblicita

La metabolomica individua le recidive di ictus

Le tecniche migliorano la capacità di predizione della malattia

Per far fronte a eventuali recidive di ictus dopo un primo attacco ischemico transitorio (Tia) è bene servirsi della metabolomica. A dimostrarlo sono i dati presentati da un team di neuroscienziati dell'Ospedale Universitario Arnau di Vilanova, a Lleida, in Spagna, nel corso di una conferenza sull'ictus che si è tenuta a Nizza.
Il coordinatore della ricerca Francisco Purroy spiega: «spesso il Tia è accompagnato da recidive di ictus (Sr), ma non si hanno fattori predittivi accurati al di là della presenza di aterosclerosi delle grandi arterie (Laa). Il principale obiettivo di questo lavoro è stato quello di scoprire nuovi biomarker di Sr con un potere predittivo superiore rispetto a quello del punteggio standard Abcd2, specifico per il Tia».
I ricercatori iberici hanno arruolato 131 pazienti colpiti da Tia entro 24 ore dall'insorgenza dei sintomi, effettuando un'analisi plasmatica ...  (Continua) leggi la 2° pagina articolo di salute altra pagina

Keywords | ictus, recidiva, metabolomica,

Sondaggi Nei preliminari sessuali non bisogna tralasciare...
Che cosa? Vota | Risultati

Tutti i SONDAGGI di ItaliaSalute.it

ai preferiti di salute

Abbonati ai Feed Rss Aggiungi a IGoogle Mailing List Di OKMEDICNA.IT, gli ultimi aggiornamenti 
              sulla salute e la medicina La Pubblicità su Italia Salute

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono l'intervento del medico curante

Avvertenze Privacy a norma Regolamento UE 2016/679 GDPR.


Questa pagina è stata letta 26959 volte