Sezioni medicina


Pubblicita Pubblicita

Alzheimer: progressi grazie alla scoperta della Montalcini

Morbo di Alzheimer_7019.jpg

Dopo poco meno di venti anni la scoperta che valse a Rita Levi Montalcini il premio Nobel continua a tornare utile nella ricerca scientifica.
La somministrazione via naso del fattore di crescita nervoso nel modello animale dell’Alzheimer sembra un’interessante prospettiva terapeutica.
Far “sniffare” l’NGF (nerve growth factor), una proteina tutta italiana, a topolini malati con sintomi che ricordano l’Alzheimer non solo migliora la salute delle cellule nervose, ma li aiuta a recuperare la memoria, a ricordare un oggetto a loro familiare e a compensare i danni provocati dalla malattia. Il risultato è stato ottenuto da Antonino Cattaneo, ricercatore Telethon presso la SISSA, Scuola Internazionale Superiore di Studi Avanzati di Trieste e allievo del Nobel Rita Levi Montalcini, che scoprì la molecola nel 1952. Ne dà notizia il sito web Telethon.it.
Il progetto Telethon, il ...  (Continua) leggi la 2° pagina articolo di salute altra pagina

Keywords |

Sondaggi Nei preliminari sessuali non bisogna tralasciare...
Che cosa? Vota | Risultati

Tutti i SONDAGGI di ItaliaSalute.it

ai preferiti di salute

Abbonati ai Feed Rss Aggiungi a IGoogle Mailing List Di OKMEDICNA.IT, gli ultimi aggiornamenti 
              sulla salute e la medicina La Pubblicitŕ su Italia Salute

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono l'intervento del medico curante

Avvertenze Privacy a norma Regolamento UE 2016/679 GDPR.


Questa pagina è stata letta 27021 volte