Sezioni medicina


Pubblicita Pubblicita

Meno rischio di trombosi nella sostituzione dell’anca

Un nuovo farmaco anticoagulante è in grado di ridurre di oltre 2/3 il rischio di tromboembolismo venoso, pericoloso soprattutto perché può dare origine a embolia polmonare in chi è sottoposto a intervento chirurgico di sostituzione dell’anca. Il farmaco si assume per via orale una volta al giorno e agisce direttamente inibendo il fattore Xa della coagulazione che serve all’attivazione della trombina, in un punto centrale quindi della cascata che porta alla coagulazione.
Gli studi randomizzati, in doppio cieco, presentati al 49° Meeting Annuale dell’American Society of Hematology (ASH) in corso ad Atlanta in Georgia, hanno confrontato il nuovo anticoagulante con l’enoxaparina, lo standard attuale di cura, per la prevenzione del tromboembolismo venoso in pazienti sottoposti a interventi di ortopedia maggiore: sostituzione protesica d’anca e ginocchio. In particolare gli studi RECORD 1 ...  (Continua) leggi la 2° pagina articolo di salute altra pagina

Keywords |

Sondaggi Nei preliminari sessuali non bisogna tralasciare...
Che cosa? Vota | Risultati

Tutti i SONDAGGI di ItaliaSalute.it

ai preferiti di salute

Abbonati ai Feed Rss Aggiungi a IGoogle Mailing List Di OKMEDICNA.IT, gli ultimi aggiornamenti 
              sulla salute e la medicina La Pubblicit su Italia Salute

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono l'intervento del medico curante

Avvertenze Privacy a norma Regolamento UE 2016/679 GDPR.


Questa pagina è stata letta 26933 volte