Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 22

Risultati da 11 a 20 DI 22

29/05/2007 
Cos’è la balbuzie?
Non si tratta di una malattia e per questo non esistono farmaci utili per risolvere il problema. La balbuzie è una parlata irregolare, fuori tempo, con lunghe pause silenti e accelerazioni nervose. “Si manifesta soprattutto davanti agli altri”, è questa la frase chiave, un po' come se le parole arrivassero a chi ci ascolta dopo aver fatto dei giri. E’ come se non ci si sentisse all’altezza della situazione, un sentimento di inadeguatezza che Dacia Maraini descrive con parole dense di ... (Continua)
29/05/2007 
Balbuzie...un’emozione che frena la voce!
Capita a tutti di incespicarsi sulle parole, fermarsi e magari dire “scusate” per poi continuare come se nulla fosse successo. Perfino le annunciatrici dei TG a volte fanno dei veri e propri pasticci, balbettando qualche parola. Il verbo “balbettare” assume però un significato più profondo quando quei “pasticci” sono una buca che il tuo procedere non sa evitare in nessuno modo. Come un’automobile senza conducente: accelera, riparte di colpo, procede nel suo percorso tutta scomposta, si ferma ... (Continua)
29/05/2007 
Cause che spiegano la balbuzie
Le cause che possono favorirne l’insorgenza sono diverse ma sempre legate all’elevata sensibilità del soggetto. Un bambino molto sensibile è un bambino capace di leggere gli sguardi o di captare un gesto o una parola. Un clima poco sereno dinanzi ad un bambino sensibile è una buona scintilla per l’insorgere di un problema multifattoriale come la balbuzie. Solitamente l’insorgenza del problema avviene in concomitanza con un trauma, uno shock, ritardo nella parola, un clima familiare teso. ... (Continua)
29/05/2007 
I fattori di rischio familiari
Molti genitori spesso vedendo il proprio figlio che parla bene ed ad un tratto si inceppa esordiscono con la frase: "parla bene! Quando vuoi parli bene, infatti fino a poco fa non hai balbettato!" Questo tipo di reazione è da evitare, la balbuzie è ciclica, a volte appare ed a volte scompare, non si balbetta sempre e con la stessa intensità. Bisogna capire che se il bambino non è stato sottoposto ad una rieducazione fonetico-relazionale, è ingiusto oltre che controproducente agire in tal modo: ... (Continua)
23/01/2007 

Balbuzie: Problema e Terapia
La balbuzie è per molti un serio problema che spesso non si sa come affrontare. Ce ne parla il dottor Enzo Galazzo, presidente dell’Associazione Vivere Senza Balbuzie. Tra i giochi e la fantasia, il bambino che inizia a balbettare comincia a vedersi diverso, una diversità che può trasformarsi in incubo. Ecco come evitare che questo accada e come affrontare una rieducazione efficace.
Comportamenti condizionanti
Molte volte i ragazzi balbuzienti, evitando di parlare per non ... (Continua)

13/11/2006 
Balbuzie: le nuove frontiere
“La balbuzie è definitivamente uscita dal dominio della medicina per entrare in quello della pedagogia. Il balbuziente non ha un medico, ma un insegnante. Per guarire, gli altri malati non hanno bisogno dell’intelligenza, anzi non è ad essa che il medico si rivolge, mentre è all’intelligenza del balbuziente che si rivolge il professore”.
Queste parole suonano alle orecchie di molti come una rivelazione del XXI secolo, l’ultima scoperta dopo aver tentato mille cure mediche. In realtà sono ... (Continua)
08/11/2006 
Balbuzie: non tutti sanno che...
“Ma non sai leggere! Che vieni a fare a scuola? Leggi bene… altrimenti non sei adatta a frequentare questa scuola! Tantomeno la mia classe!”
Erano trascorsi molti giorni da quelle parole, ma Francesca (la chiameremo così) non riusciva a dileguarle dalla sua mente.
Quel professore, da lei tanto stimato, le aveva pronunciate crudelmente, sembrava quasi la stesse aspettando, quel giorno, solo per farla leggere, e poter così farla inceppare nel parlare per liberare quella frase che da ... (Continua)
01/09/2006 

Quando la scrittura diventa segnale
La grafologia, o studio della scrittura, consiste nella scienza che si occupa di analizzare ogni atto grafico individuale.
Si parla di scienza soprattutto perchè le diverse forme grafiche, che realizziamo scrivendo, esprimono un’attività complessa che parte dal cervello e coinvolge il braccio, la mano, le dita, l’intera persona, la quale trasferisce sul foglio le proprie energie consce ed inconsce.
Dietro alla scrittura c’è quindi il cervello, che supervisiona e coordina ogni più ... (Continua)

21/04/2006 
Cos’ è la malattia di Parkinson?
Si tratta di un disturbo del sistema nervoso centrale caratterizzato principalmente da degenerazione di alcune cellule nervose (neuroni) situate in una zona profonda del cervello denominata sostanza nera. Queste cellule producono un neurotrasmettitore, cioè una sostanza chimica che trasmette messaggi a neuroni in altre zone del cervello. Il neurotrasmettitore in questione, chiamato dopamina, é responsabile dell’attivazione di un circuito che controlla il movimento. Con la riduzione di almeno il ... (Continua)
28/01/2004 
Scoperta nuova malattia maschile confusa con il Parkinson
Si manifesta anch’essa con dei tremori negli uomini sopra i 50 anni, ma non si tratta del morbo di Parkinson, anzi può darsi che in molti casi la malattia, mal diagnosticata, sia stata confusa con le malattie di Parkinson, Alzheimer ed altri tipi di demenza.
La malattia di nuova individuazione è stata denominata FXTAS, acronimo di “Fragile X-Associated Tremor/Ataxia Syndrome”.
Secondo la Dottoressa Randi Hagerman, medical director dell’University of California nel Davis MIND Institute, ... (Continua)

  1|2|3

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale