Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 42

Risultati da 1 a 10 DI 42

31/05/2016 16:06:03 Laba più antimuscarinici superiori a Laba più corticosteroide inalatorio

Bpco, efficace la doppia broncodilatazione
Uno studio pubblicato sul New England Journal of Medicine rivela l'efficacia della doppia broncodilatazione in caso di Bpco, la broncopneumopatia cronica ostruttiva. Secondo i ricercatori dell'Imperial College di Londra, il trattamento basato sull'associazione fra beta-agonisti a lunga durata d'azione (Laba) e antimuscarinici è superiore a quello basato sui Laba più il corticosteroide inalatorio (Ics). Il team diretto dalla dott.ssa Jadwiga Wedzicha ha esaminato quasi 3.400 pazienti con una o ... (Continua)

19/04/2016 17:45:00 Combinazione a dose fissa in un unico spray extrafine

Uno spray per la Bpco
La combinazione a dose fissa di beclometasone dipropionato (corticosteroide per inalazione - ICS) e formoterolo fumarato (broncodilatatore beta2-agonista ad azione rapida e a lunga durata - LABA) di Chiesi Farmaceutici è il primo e unico spray extrafine ad aver ottenuto l’approvazione in Italia per l’indicazione nella broncopneumopatia cronica ostruttiva (BPCO).
Nei pazienti con BPCO grave o con precedenti riacutizzazioni la combinazione extrafine, oltre a migliorare la funzionalità ... (Continua)

04/01/2016 10:10:00 Respiriamo sempre peggio, a dirlo una ricerca del Cnr

Disturbi respiratori in aumento, sotto accusa smog e fumo
I nostri polmoni stanno sempre peggio. A dirlo è un’indagine dell’Istituto di fisiologia clinica del Consiglio nazionale delle ricerche (Ifc-Cnr) di Pisa, condotta in collaborazione con l’Istituto di Biomedicina e Immunologia Molecolare (Ibim-Cnr) di Palermo e le università di Pisa e Verona.
Lo studio ha monitorato dal 1985 ad oggi un campione di oltre 3000 soggetti residenti nel comune di Pisa per indagare l’evoluzione della prevalenza delle malattie respiratorie; i risultati, che ... (Continua)

09/12/2015 17:32:47 Nuovi approcci terapeutici in vista

Novità nella terapia contro acari, Bpco e asma negli anziani
Sono in arrivo novità importanti nell'ambito dei trattamenti per le allergie agli acari, la Bpco e l'asma negli anziani. Se ne è parlato nel corso del congresso Highlights di Genova, l'appuntamento annuale patrocinato dall’Italian Network in Allergy, Immunology & Asthma, dalla Società Italiana di Allergologia, Asma e Immunologia Clinica (SIAAIC), dalla Società Italiana di Medicina Respiratoria (SIMER), dall’Ordine dei medici di Genova e dall’Università degli Studi di Genova.
Recentemente ... (Continua)

06/11/2015 11:41:00 Utile nei pazienti il cui sintomo principale è la dispnea
Doppia broncodilatazione farmacologica per la Bpco
Nei casi in cui i pazienti che soffrono di Bpco mostrino come sintomo prevalente la dispnea, potrebbe essere più utile un approccio terapeutico basato sulla doppia broncodilatazione farmacologica.
Ne hanno parlato a Milano alcuni esperti riuniti in un incontro nel quale è stata annunciata la disponibilità di un nuovo doppio broncodilatatore basato sull'associazione fra umeclidinio e vilanterolo.
La combinazione va somministrata una sola volta al giorno attraverso un unico dispositivo di ... (Continua)
03/11/2015 17:45:27 Molecola sviluppata da scienziati italiani 30 anni fa
Asma e Bpco, la doxofillina come farmaco orfano
Una molecola scoperta oltre 30 anni fa dalla società ABC Farmaceutici di Torino ha recentemente ottenuto la designazione di “orphan drug” per il trattamento delle bronchiectasie dalla FDA, l’autorità statunitense che vigila sulla sicurezza e l’efficacia di alimenti e medicinali.
Ora la doxofillina sarà commercializzata negli USA dalla società americana Alitair Inc., specializzata nei farmaci orfani, che in ragione delle caratteristiche e della qualità della molecola ha sottoscritto un ... (Continua)
02/11/2015 11:22:00 Maggiore efficacia nella riduzione dei ricoveri per i pazienti più gravi
BPCO, nuovi dati su Roflumilast
Nuovi dati dallo studio REACT dimostrano la maggiore efficacia di Roflumilast nei pazienti con Broncopneumopatia Cronica Ostruttiva (BPCO) nella forma più severa, già in terapia inalatoria con ICS /LABA in combinazione oppure in tripla terapia.
Il nuovo farmaco antinfiammatorio ha dimostrato una maggiore efficacia nella riduzione delle riacutizzazioni nei pazienti con una storia della patologia maggiormente caratterizzata da ricoveri.
Questo è quanto emerge da una nuova analisi dello ... (Continua)
20/10/2015 11:39:05 Condizioni eterogenee che necessitano di terapie su misura
Le novità su asma e Bpco
Asma e broncopneumopatia cronica ostruttiva (Bpco) sono condizioni eterogenee e diversificate che hanno bisogno di approcci su misura. Se ne è discusso durante il congresso dell'Ers, la European Respiratory Society, che si è tenuto ad Amsterdam.
Decisiva anche l'aderenza al trattamento, che aumenta grazie all'utilizzo di inalatori non solo efficaci, ma anche semplici da utilizzare per il paziente.
Alberto Papi, direttore della Clinica pneumologica dell'Università di Ferrara, spiega: ... (Continua)
13/10/2015 10:59:25 Studio esamina le caratteristiche dei malati non tabagisti

Tumore al polmone, differenze tra chi fuma e chi no
Quando il tumore del polmone colpisce una persona che non fuma ci sono in ogni caso differenze evidenti nella sua evoluzione rispetto ai pazienti fumatori.
A scoprirlo è uno studio dell'Istituto Portoghese di Oncologia presentato durante il congresso della European Respiratory Society di Amsterdam.
I ricercatori portoghesi hanno analizzato 904 pazienti fumatori affetti da carcinoma polmonare non a piccole cellule e 504 pazienti con la stessa patologia che non avevano mai fumato.
Le ... (Continua)

19/06/2015 10:21:00 Chi ne soffre mostra un pericolo maggiore
Bpco, fattore di rischio per la morte cardiaca improvvisa
Se si soffre di broncopneumopatia cronica ostruttiva (Bpco), il rischio di morte cardiaca improvvisa (Scd) aumenta. Lo dice uno studio realizzato dall'Ospedale universitario di Gent, in Belgio, su un gruppo di 15mila soggetti con più di 45 anni.
Lo studio, firmato da Bugie Lahousse e pubblicato sullo European Heart Journal, ha evidenziato un aumento del 34 per cento del rischio di morte cardiaca improvvisa nei soggetti affetti da Bpco. Il rischio addirittura raddoppia dopo 5 anni dalla ... (Continua)

  1|2|3|4|5

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale