Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 1992

Risultati da 1081 a 1090 DI 1992

22/12/2011 Ricerca conferma il rischio connesso con l'uso dei farmaci anti-menopausa
La terapia ormonale aumenta il rischio di cancro al seno
Una nuova ricerca mette in guardia dall'uso troppo disinvolto dei farmaci per la terapia ormonale sostitutiva (HRT) durante la menopausa. L'ultimo allarme giunge dall'Università McMaster di Hamilton, in Canada, i cui scienziati hanno trovato prove certe del nesso fra l'HRT e la maggior probabilità di carcinoma mammario.
La ricerca, che verrà pubblicata sul Journal of Epidemiology and Community Health, è a firma di Kevin Zbuk, docente di Oncologia presso l'ateneo canadese: “dimostriamo come ... (Continua)
16/12/2011 I polifenoli della buccia producono un effetto protettivo

Colite ko grazie alla mela
Per chi soffre di colite la soluzione o comunque un rimedio utile per alleviare i propri disturbi potrebbe essere più facile del previsto. Secondo una ricerca americana della Montana State University, i polifenoli contenuti nella buccia delle mele avrebbero l'effetto di bloccare l'attivazione delle cellule T in caso di colite.
In realtà, sostengono i ricercatori sul Journal of Leukocyte Biology dove è stato pubblicato lo studio, i polifenoli possono svolgere un ruolo protettivo anche in ... (Continua)

15/12/2011 Incidenza del cancro in aumento fra le donne

Tumore al polmone, sempre più donne colpite
Aumenta costantemente la percentuale di donne colpite da tumore al polmone. Negli ultimi venti anni, si è registrato un aumento del 40 per cento, correlato con l'aumento contemporaneo delle fumatrici. È il fumo infatti a rappresentare la vera “arma” in più del tumore ai polmoni
Non a caso, se non si considera l'invecchiamento della popolazione, questo tipo di cancro è l'unico la cui incidenza aumenta invece di diminuire, e non si riduce affatto la mortalità.
Carmelo Iacono, presidente ... (Continua)

13/12/2011 L'obiettivo è colpire gli zuccheri che si legano alle cellule tumorali
Allo studio un vaccino contro il cancro
Un nuovo vaccino contro i tumori ha dato ottimi risultati in fase di sperimentazione su modello murino. Il tentativo del team di ricerca della University of Georgia di Athens e della Mayo Clinic di Scottsdale, entrambe negli Stati Uniti, è di colpire gli zuccheri che circondano le cellule corrotte legandosi a una particolare molecola, MUC1.
La ricerca, che ha trovato spazio sulla prestigiosa rivista Proceedings of the National Academy of Sciences, è stata portata avanti su un gruppo di ... (Continua)
13/12/2011 Scoperto il meccanismo che scatena la forma più pericolosa della malattia

Un gene diffonde il melanoma
Il melanoma maligno, la forma più aggressiva del cancro della pelle, si diffonde grazie a uno specifico gene, P-Rex1. Questo gene lavora affinché le cellule tumorali si separino dal cancro originale e si diffondano o si metastatizzino in altri organi, come il cervello, causandone il collasso.
È la scoperta di uno studio internazionale pubblicato su Nature Communications e finanziato dall'Unione Europea. La capacità del cancro di produrre metastasi è il fattore che lo rende così ... (Continua)

09/12/2011 Una vera rivoluzione culturale del nostro modo di vivere

Stile di vita sano contro l'escalation del cancro
Nel 2020 potremmo assistere a un aumento del 50% dei casi di cancro nel mondo. E per quella data, saranno in un anno 15 milioni le nuove diagnosi. A rendere nota la allarmante previsione e' il 'World Cancer Report', la piu' completa analisi sulla malattia, che viene condotta, per conto dell'Organizzazione mondiale della sanita' dalla Iarc, l'International Agency for Research on Cancer. Ma se le previsioni sono tutt'altro che rosee, il documento lascia anche qualche spiraglio alla speranza: ... (Continua)

07/12/2011 19:15:22 Una sorta d’interruttore biologico che attiva le staminali del cancro

Scoperta la proteina che provoca le metastasi, la periostina
Si tratta di una proteina in grado di accendere le cellule staminali dei tumori e disseminare il cancro in altre sedi che non siano quelle di origine del tumore stesso.
Lo studio è stato pubblicato on line su Nature da un gruppo di ricercatori dell’ISREC, l'Istituto Svizzero di Ricerca Sperimentale contro il Cancro con sede al Politecnico Federale di Losanna.
Utilizzando un anticorpo specifico contro la periostina, i responsabili della ricerca sono riusciti a prevenire la formazione di ... (Continua)

07/12/2011 L'obesità non è l'unico fattore di rischio

Anche il diabete favorisce il tumore al seno
Le donne oltre i 60 anni affette da diabete hanno più probabilità delle altre di ammalarsi di cancro al seno. Per la prima volta un team di ricerca guidato da Hakan Olsson dell'Università di Lund, in Svezia, ha messo in luce questa correlazione fra le due patologie, dopo che era già emerso più volte il nesso fra obesità e tumore mammario.
I ricercatori hanno preso come riferimento la popolazione generale e non soltanto le donne affette da cancro al seno, studiando oltre 2700 cartelle ... (Continua)

06/12/2011 La molecola gestisce l'attivazione di centinaia di alterazioni genetiche

Tumori, una proteina ne organizza lo sviluppo
Una sola proteina è alla base della crescita incontrollata del cancro. Lo dice una ricerca spagnola che ha analizzato il comportamento della molecola CPEB4, che attiva l'espressione di centinaia di geni secondo una tempistica e una quantità non ortodosse, favorendo in tal modo lo sviluppo della neoplasia.
La ricerca, pubblicata su Nature Medicine e firmata da scienziati dell'Institute for Research in Biomedicine e dall'Institut de Recerca Hospital del Mar di Barcellona, lascia intravvedere ... (Continua)

05/12/2011 Le difficoltà economiche rendono reale il pericolo della malnutrizione

Anziani a rischio malnutrizione e cachessia
In tempo di crisi, una parte di popolazione teme lo spettro del frigo vuoto. Un rischio reale in particolare per gli anziani, che corrono così il pericolo di incorrere negli effetti della malnutrizione. È il Congresso nazionale della Società Italiana di Gerontologia e Geriatria a lanciare questo allarme, sottolineando che gli anziani a rischio sono circa un milione nel nostro paese, ai quali vengono a mancare in media circa 400 calorie giornaliere, per lo più derivanti da una carenza di ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25| 26| 27| 28| 29| 30| 31| 32| 33| 34| 35| 36| 37| 38| 39| 40| 41| 42| 43| 44| 45| 46| 47| 48| 49| 50| 51| 52| 53| 54| 55| 56| 57| 58| 59| 60| 61| 62| 63| 64| 65| 66| 67| 68| 69| 70| 71| 72| 73| 74| 75| 76| 77| 78| 79| 80| 81| 82| 83| 84| 85| 86| 87| 88| 89| 90| 91| 92| 93| 94| 95| 96| 97| 98| 99| 100| 101| 102| 103| 104| 105| 106| 107| 108| 109| 110| 111| 112| 113| 114| 115| 116| 117| 118| 119| 120| 121| 122| 123| 124| 125| 126| 127| 128| 129| 130| 131| 132| 133| 134| 135| 136| 137| 138| 139| 140| 141| 142| 143| 144| 145| 146| 147| 148| 149| 150| 151| 152| 153| 154| 155| 156| 157| 158| 159| 160| 161| 162| 163| 164| 165| 166| 167| 168| 169| 170| 171| 172| 173| 174| 175| 176| 177| 178| 179| 180| 181| 182| 183| 184| 185| 186| 187| 188| 189| 190| 191| 192| 193| 194| 195| 196| 197| 198| 199| 200

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale