Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 1992

Risultati da 1221 a 1230 DI 1992

07/03/2011 Bevacizumab e paclitaxel per il trattamento dei tumori metastatici

Cancro al seno, combinazione di farmaci contro le metastasi
La Commissione Europea ha confermato l'utilizzo di bevacizumab in combinazione con paclitaxel come trattamento per le donne affette da tumore della mammella metastatico. La decisione segue le recenti raccomandazioni del Comitato europeo per i medicinali per uso umano (CHMP), secondo cui bevacizumab in combinazione con paclitaxel ha dimostrato in modo convincente di aiutare le donne affette da tumore della mammella metastatico a vivere più a lungo senza che la malattia peggiori (sopravvivenza ... (Continua)

04/03/2011 Il caso di villaggi sudamericani e dei loro abitanti immuni alle malattie

Cancro e diabete fuori gioco con la sindrome di Laron
Gli abitanti di alcuni villaggi sperduti nelle Ande dell'Ecuador sono molto particolari. Non si ammalano né di cancro né di diabete. Scontano però questa sorta di immunità con un'altezza media di circa un metro e dieci perché affetti da sindrome di Laron, patologia che provoca nanismo.
Il caso fu portato alla luce dal medico ecuadoregno Jaime Guevara-Aguirre, che scoprì tutto casualmente, in seguito a una vacanza fra le cime andine nel 1987. ... (Continua)

02/03/2011 Si punta sul dosaggio mirato dei farmaci chemioterapici

Tecnica innovativa per la lotta ai tumori
Ricercatori finanziati dall'UE continuano la battaglia contro il cancro. Un team olandese è riuscito a incrementare il dosaggio di chemioterapia nei tumori – con il possibile vantaggio di alleggerire gli effetti collaterali nocivi – combinando la risonanza magnetica per immagini (MRI) e ultrasuoni. Il Politecnico di Eindhoven ha collaborato con la Philips Electronics per creare una sofisticata tecnologia per aiutare i pazienti che ne hanno bisogno. Il team ha effettuato per la prima volta una ... (Continua)

01/03/2011 Studio italo-americano sulla mutazione JAK2
La cooperazione dei geni nei tumori mieloproliferativi
La cooperazione tra geni in presenza di un gene mutato può portare all’insorgenza di una neoplasia mieloproliferativa. In particolare, la mutazione JAK2 in combinazione con un tipo particolare di gene per il recettore dei glucocorticoidi determina l’insorgenza di policitemia vera.
È quanto hanno scoperto i ricercatori dell’Istituto Superiore di Sanità in collaborazione con la comunità scientifica internazionale e con il Mount Sinai School of Medicine di New York in un lavoro pubblicato su ... (Continua)
28/02/2011 Un'applicazione per smartphone replica la tecnologia della risonanza magnetica

Tumori, diagnosi infallibile grazie al telefono
Una scannerizzazione completa del proprio organismo grazie a un chip che comunica con uno smartphone. È la proposta di un gruppo di ricercatori del Massachusetts General Hospital di Boston per rilevare i tumori nello stadio iniziale. Il dispositivo analizza migliaia di cellule attraverso una microrisonanza magnetica nucleare.
Utilizzando nanoparticelle magnetiche per quantificare i livelli delle proteine, il chip scandaglia l'organismo alla ricerca di marcatori che indichino la presenza di ... (Continua)

23/02/2011 Per la prima volta al mondo con tecnica chirurgica videoassistita

Asportazione completa del seno per prevenire il cancro
Al San Matteo di Pavia è stato eseguito il primo intervento al mondo di asportazione delle mammelle per scongiurare il rischio di cancro.
Una donna di 45 anni si è sottoposta alla asportazione completa del seno per scongiurare la possibilità di un tumore.
La sua storia familiare parla chiaro: la madre è morta di cancro e la sorella, ora guarita, si è ammalata due anni fa.
La donna aveva due scelte. Aspettare di ammalarsi o eseguire una operazione per evitare la malattia.
Ha ... (Continua)

23/02/2011 L'inibizione di LOXL2 ferma la produzione di metastasi

Un enzima blocca il tumore al seno
L'ultima speranza in ordine di tempo per sconfiggere il tumore al seno è l'enzima LOXL2. A sostenere la centralità del suo funzionamento nei meccanismi che regolano lo sviluppo del cancro alla mammella è un gruppo di ricercatori britannici dell'Institute of Cancer Research.
Secondo gli scienziati inglesi, disattivare l'enzima in questione porta a una riduzione sostanziale delle probabilità che si sviluppino metastasi nel caso di un cancro. La ricerca, pubblicata su Cancer Research, è stata ... (Continua)

22/02/2011 Ricercatori italiani dimostrano il coinvolgimento del sistema immunitario

Il cancro al pancreas inganna le difese immunitarie
Uno studio condotto da ricercatori del San Raffale di Milano svela un meccanismo attraverso cui il carcinoma del pancreas condiziona il sistema immunitario in modo tale da “arruolarlo” alla sua causa e coinvolgerlo nella progressione della malattia.
I risultati sono stati pubblicati sulla rivista The Journal of Experimental Medicine. Il carcinoma del pancreas è una malattia molto aggressiva e costituisce la quarta causa di morte per tumore. La chirurgia è ad oggi il trattamento più ... (Continua)

22/02/2011 Uno studio italiano dimostra l’esistenza della firma molecolare

Una molecola indica la gravità del tumore alle ovaie
La misura di alcune piccole molecole di RNA, denominate micro-RNA, permetta di stabilire quali siano le pazienti con carcinoma dell’ovaio in stadio 1 che guariranno e quelle che presenteranno una recidiva del tumore e avranno quindi una sopravvivenza ridotta a causa della malattia.
Lo dimostra uno studio ‘made in Italy’ pubblicato sull’ultimo numero della prestigiosa rivista medica Lancet Oncology.
Lo studio, che è stato eseguito in 144 pazienti con un’osservazione di nove anni dalla ... (Continua)

22/02/2011 Utilizzo del proPSA (p2PSA) per affinare e velocizzare la diagnosi

Il pro-PSA nella diagnosi precoce del tumore alla prostata
Gli attuali iter diagnostici prevedono che un uomo con sospetta malattia prostatica, benigna o maligna, si sottoponga periodicamente ad esami del sangue per il dosaggio dell’antigene prostatico specifico (PSA totale e PSA libero) e a visita specialistica con relativa ecografia ed esplorazione rettale (DRE).
In considerazione del fatto che un aumento del PSA non sempre rispecchia un quadro patologico, l’agobiopsia prostatica rimane attualmente l’esame principe nell’effettuare diagnosi. La ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25| 26| 27| 28| 29| 30| 31| 32| 33| 34| 35| 36| 37| 38| 39| 40| 41| 42| 43| 44| 45| 46| 47| 48| 49| 50| 51| 52| 53| 54| 55| 56| 57| 58| 59| 60| 61| 62| 63| 64| 65| 66| 67| 68| 69| 70| 71| 72| 73| 74| 75| 76| 77| 78| 79| 80| 81| 82| 83| 84| 85| 86| 87| 88| 89| 90| 91| 92| 93| 94| 95| 96| 97| 98| 99| 100| 101| 102| 103| 104| 105| 106| 107| 108| 109| 110| 111| 112| 113| 114| 115| 116| 117| 118| 119| 120| 121| 122| 123| 124| 125| 126| 127| 128| 129| 130| 131| 132| 133| 134| 135| 136| 137| 138| 139| 140| 141| 142| 143| 144| 145| 146| 147| 148| 149| 150| 151| 152| 153| 154| 155| 156| 157| 158| 159| 160| 161| 162| 163| 164| 165| 166| 167| 168| 169| 170| 171| 172| 173| 174| 175| 176| 177| 178| 179| 180| 181| 182| 183| 184| 185| 186| 187| 188| 189| 190| 191| 192| 193| 194| 195| 196| 197| 198| 199| 200

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale