Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 1992

Risultati da 1351 a 1360 DI 1992

11/03/2010 10:45:29 La vitamina D fondamentale per attivare il sistema di difesa immunitario

Il sole “scalda” il nostro sistema immunitario
C'è bisogno di più sole nella nostra vita. È quanto emerge da una ricerca dell'Università di Copenaghen che ha scoperto il ruolo di estrema importanza che la vitamina D, la cui fonte principale è appunto costituita dai raggi solari, svolge all'interno del sistema immunitario, attivando le cellule T (timo) del nostro organismo.
Lo studio, pubblicato sulla rivista Nature Immunology e riportato sul notiziario europeo Cordis, rivela che per mettere in atto il proprio compito protettivo le ... (Continua)

11/03/2010 L'herpesvirus-6 può attivarsi e causare diverse malattie, afferma studio Usa
HHV-6, virus latente che si eredita
Un virus che si nasconde fra i cromosomi dei genitori e si trasmette ai figli, pronto a colpire in età adulta. Si tratta dell'HHV-6, l'herpesvirus-6, noto a tutti i pediatri perché costituisce la causa scatenante della “sesta malattia”, il disturbo che colpisce la maggior parte dei neonati dopo i 6 mesi e che comporta febbre ed eruzioni cutanee in gran parte del corpo.
A scoprire l'ereditarietà del virus è stata una ricerca dell'Università della Florida che ha rivelato come il virus, una ... (Continua)
10/03/2010 Studio Avoren dimostra l'efficacia del farmaco sul cancro al rene

Bevacizumab approvato anche per il tumore del rene
La Commissione Europea per i Farmaci per Uso Umano (CHMP) ha espresso parere positivo per l’utilizzo in prima linea di bevacizumab nel trattamento della forma più diffusa di tumore del rene avanzato, quella a cellule renali (RCC). La decisione è basata sui dati dello studio di fase III AVOREN, che ha dimostrato che l’aggiunta di bevacizumab all’interferone offre ai pazienti con tumore RCC avanzato la possibilità di vivere significativamente più a lungo senza progressione della malattia rispetto ... (Continua)

02/03/2010 Gli isotiocianati e gli effetti benefici sulla vescica

Broccoli contro il cancro alla vescica
Uno studio congiunto di ricercatori degli Stati Uniti e della Nuova Zelanda, ha confermato la tesi, da tempo sostenuta, che il consumo di vegetali della famiglia delle crucifere comporta un effetto protettivo nei confronti del cancro. In particolare la ricerca, pubblicata su Cancer Research, ha riguardato l'azione degli isotiocianati, di cui i germogli di broccoli costituiscono una ricca fonte, sulla vescica.
L'estratto liofilizzato di germogli di broccoli è stato somministrato a topi ... (Continua)

25/02/2010 Tessuto ovarico trapiantato produce due diverse gravidanze
Due figli dopo un trapianto di ovaie
È la prima volta al mondo. Tiene a precisarlo Claus Yding Andersen, il medico che consentito a una donna danese di 33 anni di portare avanti due gravidanze e dare alla luce due bambini dopo aver subito l'asportazione del tessuto ovarico per facilitare una cura antitumorale contro il cancro che l'aveva colpita.
Lo stesso tessuto ovarico è stato congelato e conservato per preservare la fertilità della donna “questa è la prima volta al mondo che una donna ha avuto due figli da due diverse ... (Continua)
24/02/2010 Minuscole dosi di nitroglicerina fermano lo sviluppo del tumore
Nitroglicerina per far “esplodere” il cancro alla prostata
Ciò che si dice una notizia “esplosiva”, per quanto riguarda il cancro alla prostata. Da una ricerca della Queen University di Belfast, nell’Irlanda del Nord, pare che piccole dosi di nitroglicerina riescano a bloccare lo sviluppo del tumore prostatico.
A rivelarlo sono gli stessi ricercatori irlandesi che hanno testato su un gruppo di uomini con cancro alla prostata, e che erano stati sottoposti a radioterapia o ad intervento chirurgico, un cerotto a base di nitroglicerina già utilizzato ... (Continua)
19/02/2010 Al via il progetto del Centro Europeo di Nanomedicina

Combattere il cancro con le bio-navette
Parte in questi giorni un progetto di ricerca innovativo sul cancro guidato dall'italiano Francesco Stellaci, che dirigerà il Centro Europeo di Nanomedicina. Stellaci, che ha lavorato per molti anni presso il MIT di Boston, ha intenzione di creare “un centro di eccellenza per giovani ricercatori di tutto il mondo che intendono usare gli strumenti della nanotecnologia per creare metodi innovativi di cura”.
L'équipe è costituita da 3 ricercatori di varie provenienze ed opererà nel campus ... (Continua)

16/02/2010 Gardasil previene le infezioni da papilloma virus fino a 45 anni
Hpv, il vaccino protegge anche le donne adulte
Riguardo il vaccino contro l'Hpv, arriva una buona notizia anche per le donne di mezza età. Dopo quattro anni di studi, è stata dimostrata l'efficacia del vaccino quadrivalente Gardasil anche sulle donne adulte. Il vaccino riesce a prevenire il 95,7 per cento delle infezioni pesistenti delle lesioni cervicali precancerose e quelle di vulva, vagina e dei condilomi genitali, tutte in correlazione ai quattro tipi di virus 6/11/16/18, nelle donne fino a 45 anni.
“Questi eccellenti risultati – ... (Continua)
15/02/2010 Scoperto da ricercatori inglesi un sistema di protezione del cancro
“FANCL”, la proteina che ripara i tumori
Si chiama FANCL una delle armi di difesa dei tumori. Lo ha scoperto un'équipe britannica del Cancer Research, che ha pubblicato uno studio sulla rivista Nature Structural and Molecular Biology. La scoperta dei medici inglesi spiegherebbe per quale motivo alcuni tumori appaiono resistenti ai trattamenti chemioterapici.
I ricercatori hanno individuato una proteina che agisce da fulcro del sistema di difesa della neoplasia. La proteina FANCL coadiuverebbe le cellule corrotte dal cancro nel ... (Continua)
09/02/2010 11:09:35 Studio individua nei soft drinks un fattore di rischio per il cancro al pancreas

Tumori, attenti all'aperitivo
Ogni moda ha il suo prezzo. L'aperitivo, fenomeno sociale sempre più di tendenza, potrebbe avere effetti nocivi sulla salute. È quanto emerge da una ricerca americana dell'Università del Minnesota che associa l'abitudine di ritrovarsi con gli amici dopo il lavoro per bere una cosa insieme al pericolo di insorgenza di cancro al pancreas.
Nello specifico, il rischio sarebbe legato al consumo abituale e prolungato nel tempo di bibite analcoliche zuccherate, la scelta più comune insieme ai ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25| 26| 27| 28| 29| 30| 31| 32| 33| 34| 35| 36| 37| 38| 39| 40| 41| 42| 43| 44| 45| 46| 47| 48| 49| 50| 51| 52| 53| 54| 55| 56| 57| 58| 59| 60| 61| 62| 63| 64| 65| 66| 67| 68| 69| 70| 71| 72| 73| 74| 75| 76| 77| 78| 79| 80| 81| 82| 83| 84| 85| 86| 87| 88| 89| 90| 91| 92| 93| 94| 95| 96| 97| 98| 99| 100| 101| 102| 103| 104| 105| 106| 107| 108| 109| 110| 111| 112| 113| 114| 115| 116| 117| 118| 119| 120| 121| 122| 123| 124| 125| 126| 127| 128| 129| 130| 131| 132| 133| 134| 135| 136| 137| 138| 139| 140| 141| 142| 143| 144| 145| 146| 147| 148| 149| 150| 151| 152| 153| 154| 155| 156| 157| 158| 159| 160| 161| 162| 163| 164| 165| 166| 167| 168| 169| 170| 171| 172| 173| 174| 175| 176| 177| 178| 179| 180| 181| 182| 183| 184| 185| 186| 187| 188| 189| 190| 191| 192| 193| 194| 195| 196| 197| 198| 199| 200

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale