Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 1992

Risultati da 171 a 180 DI 1992

18/11/2015 11:37:00 Per il tumore al polmone non a piccole cellule

AZD9291 approvato per il cancro del polmone
La Food and Drug Administration ha approvato il farmaco AZD9291 per il trattamento dei pazienti per il trattamento dei pazienti con tumore al polmone non a piccole cellule (NSCLC) in fase metastatica.
La sostanza è indicata per quei soggetti positivi alla mutazione del recettore del fattore di crescita epidermico (EGFRm) e alla mutazione T790M, che sperimentano una progressione della malattia durante o in seguito alla terapia con gli inibitori della proteina tirosina-chinasi (TKI) ... (Continua)

17/11/2015 15:52:00 L'esposizione prolungata a basse dosi di radiazioni aumenta il pericolo

Rischio di cancro per chi lavora nelle centrali nucleari
Chi lavora negli impianti nucleari mostra un tasso di rischio di insorgenza del cancro leggermente superiore alla media a causa dell'esposizione prolungata a basse dosi di radiazioni ionizzanti.
A dirlo è uno studio pubblicato sul British Medical Journal da un team della University of North Carolina di Chapel Hill. I ricercatori hanno analizzato oltre 300mila lavoratori di impianti nucleari in Francia, Gran Bretagna e Stati Uniti, in maggioranza uomini, monitorati in media per 27 anni. È ... (Continua)

13/11/2015 12:40:00 Il supporto delle cure primarie può essere fondamentale

Medici di famiglia importanti per ridurre l'uso di droghe
Ridurre l'uso delle droghe è possibile anche utilizzando le cure primarie. Lo sostiene uno studio pubblicato sulla rivista Addiction da un team dell'Università della California di Los Angeles coordinato da Lillian Gelberg.
Il trial Quit Using Drugs Intervention dimostra che i soggetti partecipanti hanno ridotto di un terzo il loro consumo di droghe dopo aver partecipato a brevi interventi di consulenza del medico di famiglia seguiti da follow up telefonici.
«Ci sono circa 68 milioni di ... (Continua)

12/11/2015 12:35:00 Nuovo approccio per superare la barriera cranica

Cancro, la chemio che arriva dritta al cervello
Una nuova tecnica per la somministrazione di farmaci chemioterapici in caso di tumore al cervello è stata sperimentata con successo dal Sunnybrook Health Sciences Centre di Toronto.
I ricercatori canadesi hanno effettuato i primi test iniettando nel sangue alcune minuscole bolle riempite di gas, inviate al cervello grazie a un fascio di onde a ultrasuoni. La nuova tecnica è promettente non solo per la cura del tumore cerebrale, ma anche per il trattamento di varie malattie neurodegenerative ... (Continua)

12/11/2015 11:25:32 Scienziati giapponesi ne dimostrano l'efficacia

I batteri morti che combattono il cancro del colon
Anche se non più in vita, alcuni batteri che si trovano nella terra possono aiutare i ricercatori a trovare una cura per il cancro del colon. Lo hanno dimostrato alcuni scienziati dell'Università tecnologica Nanyang di Singapore, che hanno pubblicato un lavoro sull'argomento sulla rivista Scientific Reports.
I batteri appartengono alla specie Clostridium sporogenes e sembrano efficaci nell'eliminare le cellule tumorali del cancro colorettale, perlomeno nei modelli tridimensionali testati in ... (Continua)

11/11/2015 17:05:58 Studio americano analizza i dati sul carcinoma lobulare in situ

La chemioprevenzione influenza il rischio di cancro al seno
La chemioprevenzione può influenzare il rischio annuo di cancro al seno nelle donne con carcinoma lobulare in situ (Lcis). Al contrario, non sembrano incidere l'età, la storia familiare o l'eventuale mastectomia profilattica.
A sostenere questi dati è uno studio pubblicato sul Journal of Clinical Oncology da un team del Memorial Sloan Kettering Cancer Center di New York. La coordinatrice Tari King, prima firma dell'articolo, ha esaminato i dati relativi a oltre 1000 pazienti affetti da ... (Continua)

11/11/2015 11:00:05 Non assicura benefici rispetto alla resezione colica

Diverticolite, il lavaggio peritoneale non è consigliato
Uno studio apparso su Jama è arrivato alla conclusione che il lavaggio peritoneale non sia meglio dell'intervento chirurgico in caso di diverticolite perforata. Al contrario, in alcuni casi la soluzione potrebbe rivelarsi meno efficace.
A sostenerlo è il primo autore della ricerca Johannes Kurt Schultz dell'Akershus University Hospital di Lorenskog in Norvegia: «In caso di perforazione la diverticolite del colon richiede di solito la resezione chirurgica, ma dato che la procedura si associa ... (Continua)

10/11/2015 11:40:15 Nuova scoperta dei ricercatori italiani

L'influenza di un gene nel tumore del rene
Un gene specifico, JARID1C, mutato e inattivato nel tumore renale, svolge un ruolo essenziale nell’assemblaggio del DNA. A scoprirlo è un nuovo studio di un gruppo di ricercatori dell’Unità di Genomica Funzionale del Cancro dell’IRCCS Ospedale San Raffaele.
Poiché nelle cellule malate il gene è inattivato, il DNA risulta più “sciolto” e più facilmente danneggiabile, a vantaggio del tumore. La ricerca è stata pubblicata sulla prestigiosa rivista scientifica Journal of Clinical ... (Continua)

10/11/2015 Caratteristiche prognostiche più o meno favorevoli

L'influenza della menopausa nel cancro al seno
La menopausa esercita un'influenza diretta sul cancro al seno. Così, ad esempio, le donne in pre-menopausa che hanno ricevuto una diagnosi di tumore mammario a seguito di uno screening mammografico biennale mostrano più possibilità di avere un tumore in fase avanzata rispetto alle donne sottoposte a uno screening annuale.
Le donne in post-menopausa senza terapia ormonale mostrano una frequenza di tumori con prognosi meno favorevole invariata in termini di cadenza annuale o biennale ... (Continua)

10/11/2015 Friggere o grigliare la carne raddoppia le possibilità

La carne grigliata aumenta il rischio di cancro ai reni
Dopo che è stata inserita nella lista delle sostanze potenzialmente cancerogene, la carne rossa è finita di nuovo sotto accusa per una ricerca della University of Texas, secondo cui aumenterebbe in particolare il rischio di cancro al rene.
Per la precisione lo studio dei ricercatori americani pubblicato su Cancer si concentra sulle modalità di cottura delle carni rosse. Secondo i medici texani, infatti, friggere o grigliare la carne aumenterebbe del doppio le ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25| 26| 27| 28| 29| 30| 31| 32| 33| 34| 35| 36| 37| 38| 39| 40| 41| 42| 43| 44| 45| 46| 47| 48| 49| 50| 51| 52| 53| 54| 55| 56| 57| 58| 59| 60| 61| 62| 63| 64| 65| 66| 67| 68| 69| 70| 71| 72| 73| 74| 75| 76| 77| 78| 79| 80| 81| 82| 83| 84| 85| 86| 87| 88| 89| 90| 91| 92| 93| 94| 95| 96| 97| 98| 99| 100| 101| 102| 103| 104| 105| 106| 107| 108| 109| 110| 111| 112| 113| 114| 115| 116| 117| 118| 119| 120| 121| 122| 123| 124| 125| 126| 127| 128| 129| 130| 131| 132| 133| 134| 135| 136| 137| 138| 139| 140| 141| 142| 143| 144| 145| 146| 147| 148| 149| 150| 151| 152| 153| 154| 155| 156| 157| 158| 159| 160| 161| 162| 163| 164| 165| 166| 167| 168| 169| 170| 171| 172| 173| 174| 175| 176| 177| 178| 179| 180| 181| 182| 183| 184| 185| 186| 187| 188| 189| 190| 191| 192| 193| 194| 195| 196| 197| 198| 199| 200

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale