Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 1992

Risultati da 1741 a 1750 DI 1992

16/06/2004 
Enzimi infiammatori potrebbero causare il cancro
Ci sono le prime prova che gli enzimi Cox-2, responsabili del dolore e delle infiammazioni, sono coinvolti anche nei danni al DNA connessi con il cancro. A condurre lo studio è l’University of Pennsylvania.
La scoperta, se confermata, potrebbe contribuire a spiegare l’effetto protettivo dell'aspirina, ma anche delle diete ricche di frutta e verdura, nei confronti di alcune forme di cancro.
Lo studio suggerisce, inoltre, che i farmaci inibitori dei Cox-2, come i farmaci ... (Continua)
15/06/2004 
Farmaci anti-colesterolo riducono il rischio glaucoma
I farmaci che abbassano il colesterolo, come le statine, sembrano ridurre il rischio di sviluppare il tipo più comune di glaucoma, una delle prime cause della cecità.
Le statine si prescrivono ai pazienti a rischio cardiaco per ridurre il colesterolo, e già ne era stata dimostrata la capacità di ridurre il rischio di essere colpiti da degenerazione maculare senile, la malattia che interessa la retina dell'occhio e che è la causa principale di cecità nella maggior parte dei paesi ... (Continua)
15/06/2004 

La frutta aiuta a mantenere gli occhi sani
Banane, arance ed altri tipi di frutta possono ridurre il rischio di sviluppare la degenerazione maculare senile, la causa principale di cecità fra gli anziani.
Gli scienziati hanno scoperto che le persone che mangiano almeno tre porzioni quotidiane di frutta hanno un rischio inferiore del 36% di sviluppare la degenerazione maculare senile (AMD) rispetto a chi ha mangiato meno di 1,5 porzioni al giorno.
Secondo Robert Cykiert, oftalmologo presso la New York University School of ... (Continua)

09/06/2004 
Scoperto il gene responsabile del cancro alla prostata
Scienziati britannici hanno identificato un gene che gioca un ruolo cruciale nel manifestarsi del cancro alla prostata. La scoperta potrebbe condurre alla messa a punto di un test in grado di diagnosticare i tumori più aggressivi, distinguendoli dalle forme benigne. Protagonisti della scoperta sono stati i ricercatori dell’Institute of Cancer Research dell’University of Liverpool, in Inghilterra. Essi hanno scoperto che un gene, denominato E2F3, è iperattivo nelle masse tumorali riscontrabili ... (Continua)
09/06/2004 

I nuovi farmaci contro il tumore al seno
Una nuova classe di farmaci contro il cancro al seno è stata presentata in questi giorni da ricercatori canadesi. I nuovi farmaci vanno somministrati al paziente dopo il trattamento standard (Tamoxifene), solitamente della durata di 5 anni e in grado di ridurre il rischio della metà, e serve a prevenire le ricadute.
Della nuova classe di farmaci fa parte il Femara, prodotto da Novartis, in grado si ridurre il rischio di morte del 39% rispetto alle donne che hanno assunto un ... (Continua)

09/06/2004 
Il cancro all’ovaio non è un “killer silenzioso”
Il tumore all’ovaio è chiamato “killer silenzioso”, perché si sviluppa senza farsi notare, ma, secondo un team di ricercatori statunitensi non è sempre così, soprattutto se i medici ed i pazienti fanno più attenzione.
Sintomi apparentemente innocui come un gonfiore all'addome, dolore pelvico e bisogno urgente di urinare, associati in certi casi al ciclo mestruale, potrebbero essere i segnali di un tumore all’ovaio, soprattutto se i sintomi sono gravi, frequenti e ... (Continua)
07/06/2004 
Farmaci anticolesterolo prevengono il cancro al colon
I farmaci già usati per ridurre il colesterolo, le cosiddette statine, potrebbero anche ridurre il rischio di cancro al colon.
A stabilirlo è stato uno studio coordinato da Stephen Gruber presso la Cancer Genetics Clinic dell’University of Michigan, negli Usa, e presentato durante il meeting dell’American Society of Clinical Oncologists, tenutasi domenica negli Stati Uniti.
Secondo i ricercatori, gli individui che assumono le statine sembrano avere un rischio ... (Continua)
04/06/2004 
I diabetici rischiano di più il cancro all’intestino
I diabetici hanno tre volte di più il rischio di sviluppare il cancro colorettale rispetto a chi ha livelli normali di zuccheri nel sangue.
A dimostrarlo è uno studio condotto da Kay-Kay-Tee Khaw, dell' University of Cambridge in Inghilterra, su 10.000 persone con glicemia elevata, che ha dimostrato come, anche coloro che non avevano livelli tali da poter diagnosticare il diabete, dopo sei anni, avevano maggiori probabilità di essere colpiti dal cancro ... (Continua)
01/06/2004 
Cibi a base di soia possono ridurre il rischio cancro
All'Esame dell'FDA una ricerca sulla proteina di soia. 58 studi scientifici dimostrano che i cibi a base di proteina di soia possono ridurre il rischio di alcuni tipi di cancro Sottoposta da Solae Company la domanda per ottenere “l’health claim” dell’FDA
E’ in fase di valutazione da parte dell’FDA la ricerca effettuata da Solae Company che dimostra, attraverso 58 studi scientifici, come il consumo di alimenti contenenti proteina di soia possa ... (Continua)
28/05/2004 

Si allunga la lista delle malattie causate dal fumo
Il fumo di sigaretta causa una vasta gamma di malattie, ma molte di esse prima non erano neanche sospettate di dover far parte della lista. Sono la cataratta, l’aneurisma aortico addominale, la periodontite, la polmonite, la leucemia mieloide acuta ed il tumore cervicale, quello del rene, del pancreas e dello stomaco. Sono invece ancora incerti i legami tra il fumo e il cancro colorettale, il cancro al fegato, il cancro alla prostata e la disfunzione erettile. Era già noto il rischio, per chi ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25| 26| 27| 28| 29| 30| 31| 32| 33| 34| 35| 36| 37| 38| 39| 40| 41| 42| 43| 44| 45| 46| 47| 48| 49| 50| 51| 52| 53| 54| 55| 56| 57| 58| 59| 60| 61| 62| 63| 64| 65| 66| 67| 68| 69| 70| 71| 72| 73| 74| 75| 76| 77| 78| 79| 80| 81| 82| 83| 84| 85| 86| 87| 88| 89| 90| 91| 92| 93| 94| 95| 96| 97| 98| 99| 100| 101| 102| 103| 104| 105| 106| 107| 108| 109| 110| 111| 112| 113| 114| 115| 116| 117| 118| 119| 120| 121| 122| 123| 124| 125| 126| 127| 128| 129| 130| 131| 132| 133| 134| 135| 136| 137| 138| 139| 140| 141| 142| 143| 144| 145| 146| 147| 148| 149| 150| 151| 152| 153| 154| 155| 156| 157| 158| 159| 160| 161| 162| 163| 164| 165| 166| 167| 168| 169| 170| 171| 172| 173| 174| 175| 176| 177| 178| 179| 180| 181| 182| 183| 184| 185| 186| 187| 188| 189| 190| 191| 192| 193| 194| 195| 196| 197| 198| 199| 200

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale