Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 1992

Risultati da 391 a 400 DI 1992

19/11/2014 11:42:38 L'esposizione alla sostanza può provocare l'insorgenza del mesotelioma

Fluoro-edenite, un altro fattore di rischio per il cancro
I possibili fattori di rischio per il cancro sono tantissimi e la loro conoscenza è in costante aumento. Una conferma viene dal recente inserimento delle fibre di fluoro-edenite nella categoria dei cancerogeni umani certi da parte dell'International Agency for Research on Cancer (IARC).
La "sentenza" è giunta lo scorso ottobre dopo che 21 esperti provenienti da 10 Paesi si sono riuniti nella sede della IARC a Lione, in Francia, per stabilire la cancerogenicità della fluoro-edenite, oltre che ... (Continua)

18/11/2014 14:45:00 Rischio di cancro molto alto per questa categoria

La minaccia degli ftalati per i bimbi prematuri
I bambini nati prematuramente rischiano maggiormente il cancro a causa dell'esposizione agli ftalati, in particolare al Dehp. La sostanza in questione è contenuta, peraltro, nei dispositivi medici di plastica utilizzati nelle unità di terapia intensiva per la cura dei nati pretermine.
A studiare il problema sono stati alcuni ricercatori della Johns Hopkins Bloomberg School of Public Health diretti da Eric Mallow. Lo studio, pubblicato sul Journal of Perinatology, si è concentrato sul Dhep, ... (Continua)

15/11/2014 15:23:44 Gli immunosoppressori sistemici associati ad aumento del rischio oncologico

Alcuni farmaci per le malattie oculari favoriscono il cancro
Chi è affetto da una malattia infiammatoria oculare può essere sottoposto a una terapia immunosoppressiva sistemica o a una terapia a base di corticosteroidi. Nel primo caso il rischio di insorgenza del cancro è leggermente superiore.
Lo dimostra uno studio pubblicato su Ophtalmology da un team di ricercatori del St. Vincent's Hospital di Sidney, che ha analizzato gli effetti dei farmaci su un totale di 190 pazienti con malattia infiammatoria dell'occhio: 132 hanno assunto immunosoppressori ... (Continua)

15/11/2014 13:42:39 Studio rivela nuove informazioni sull'architettura genetica del cancro
Cancro al rene, pericolo dall'acido aristolochico
C'è un legame fra esposizione all'acido aristolochico e carcinoma delle cellule renali. Lo ha dimostrato uno studio condotto nell'ambito del progetto CAGEKID, finanziato dall'UE.
Il cancro delle cellule renali (CCR) è un problema sanitario serio in Europa, dove si riscontra la più alta incidenza al mondo di questa malattia. Il numero di casi di CCR è aumentato negli ultimi venti anni e adesso è l'ottavo tipo di cancro più comune in Europa. Lo studio rivela che c'è un legame tra questo tipo ... (Continua)
14/11/2014 10:14:00 Predice chi è più a rischio di recidiva

Nuovo test genetico per il cancro della prostata
Un nuovo test genetico permetterà ai medici di capire quali pazienti colpiti da cancro alla prostata e guariti sono maggiormente a rischio di recidiva. Lo hanno messo a punto i ricercatori del Princess Margaret Cancer Centre di Toronto e dell'Ontario Institute for Cancer Research, che ne hanno pubblicato i dettagli sulla rivista Lancet Oncology.
Il test si basa sull'analisi del tessuto bioptico prelevato prima del trattamento. Consente di individuare le caratteristiche anomalie genetiche del ... (Continua)

14/11/2014 Ricercatori sperimentano cura su modello murino

La terapia genica cura l'emofilia
Una sperimentazione basata sulla terapia genica è riuscita a guarire alcuni topi affetti da emofilia. Il successo è frutto del lavoro di un gruppo di scienziati della Stanford University School of Medicine, che hanno applicato una tecnica di “editing genomico”, sostituendo il gene difettoso che causa la malattia.
I pazienti affetti da emofilia non riescono a produrre il giusto livello di alcuni fattori di coagulazione, il che li espone a pericolose perdite di sangue. Ci sono 3 differenti ... (Continua)

13/11/2014 16:32:00 Prevenzione fondamentale per questo tipo di neoplasia

Tumore al pancreas, rischi da fumo, alcol e obesità
Se la prevenzione è una parola d'ordine necessaria per molte malattie, nel caso del tumore del pancreas diventa una delle poche armi a nostra disposizione. Questo tipo di neoplasia ha infatti un tasso di sopravvivenza a cinque anni davvero basso, il 7 per cento per gli uomini e il 9 per le donne, purtroppo tendenzialmente stabile negli ultimi anni. L'altra brutta notizia è che l'incidenza del tumore sta invece aumentando, dal momento che rappresenta la quarta causa di morte per tumore fra gli ... (Continua)

12/11/2014 16:21:00 I vantaggi della radio dopo la chirurgia conservativa

Cancro al seno, quando sottoporsi a radioterapia
Decidere o meno di sottoporsi a radioterapia dopo un intervento di chirurgia conservativa al seno è problematico. Un team dell'Università di Uppsala ha cercato di dare una risposta ai dubbi di medici e pazienti attraverso lo studio SweDcis pubblicato sul Journal of Clinical Oncology.
Il dott. Lars Holmberg, uno degli autori dell'articolo, spiega: “attualmente le linee guida svedesi non prevedono radioterapia nelle donne con Dcis di grado 1 o 2, più piccolo di 15 millimetri. È possibile ... (Continua)

12/11/2014 11:10:00 Nuovi studi rivelano un miglioramento nella sopravvivenza
Trastuzumab efficace per il tumore al seno
Altri due studi testimoniano l'efficacia del farmaco Trastuzumab in caso di cancro al seno. In particolare il medicinale sembra migliorare la sopravvivenza e ridurre la frequenza di recidive nel carcinoma mammario Her2-positivo.
La dott.ssa Edith Perez, che lavora presso la Mayo Clinic di Jacksonville in Florida, spiega: “i dati di quattro ampi trial che hanno valutato positivamente il trastuzumab nelle pazienti con carcinoma mammario e sovraespressione del recettore 2 per il fattore di ... (Continua)
11/11/2014 15:13:00 La terapia combinata aumenta la sopravvivenza

Melanoma, associazione fra sargramostim e ipilimumab
Sopravvivenza più lunga e minori effetti collaterali. È l'ottimo risultato emerso da un'analisi sull'associazione fra sargramostim e ipilimumab per il contrasto del melanoma. A realizzarla è un team del Dana Farber Cancer Institute di Boston, che ne ha pubblicato i dettagli su Jama.
L'oncologo Stephen Hodi, coordinatore della ricerca, commenta: “il Gm-Csf, granulocyte-macrophage colony-stimulating factor, è una citochina che potenzia l’attività anticancro dei linfociti T e B, specie nei ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25| 26| 27| 28| 29| 30| 31| 32| 33| 34| 35| 36| 37| 38| 39| 40| 41| 42| 43| 44| 45| 46| 47| 48| 49| 50| 51| 52| 53| 54| 55| 56| 57| 58| 59| 60| 61| 62| 63| 64| 65| 66| 67| 68| 69| 70| 71| 72| 73| 74| 75| 76| 77| 78| 79| 80| 81| 82| 83| 84| 85| 86| 87| 88| 89| 90| 91| 92| 93| 94| 95| 96| 97| 98| 99| 100| 101| 102| 103| 104| 105| 106| 107| 108| 109| 110| 111| 112| 113| 114| 115| 116| 117| 118| 119| 120| 121| 122| 123| 124| 125| 126| 127| 128| 129| 130| 131| 132| 133| 134| 135| 136| 137| 138| 139| 140| 141| 142| 143| 144| 145| 146| 147| 148| 149| 150| 151| 152| 153| 154| 155| 156| 157| 158| 159| 160| 161| 162| 163| 164| 165| 166| 167| 168| 169| 170| 171| 172| 173| 174| 175| 176| 177| 178| 179| 180| 181| 182| 183| 184| 185| 186| 187| 188| 189| 190| 191| 192| 193| 194| 195| 196| 197| 198| 199| 200

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale