Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 1992

Risultati da 841 a 850 DI 1992

13/03/2013 Nuovo test per una diagnosi più efficace

Tre marcatori per il tumore del rene
Allo studio un nuovo test per la diagnosi precoce di una grave forma di tumore al rene. Il lavoro è della Yonsei University di Seul, in Corea del Sud, ed è stato descritto sulle pagine di Cancer Epidemiology, Biomarkers & Prevention.
Il test, messo a punto dal ricercatore Nam Hoon Cho, punta a rendere disponibile l'individuazione di tre biomarcatori per scovare prima lo sviluppo di una forma grave di tumore del rene: “il carcinoma a cellule renali, tumore maligno che si sviluppa nel rene, è ... (Continua)

12/03/2013 09:44:55 Limitiamo il consumo delle carni trattate a 20 grammi al giorno

Andateci piano con gli insaccati
Attenti agli insaccati che consumate: per ogni 50 grammi di carne lavorata al giorno c’è un aumento del 18% del rischio di mortalità.
Questo è il risultato di uno studio pubblicato su Bmc Medicine e condotto con circa 450.000 partecipanti dall'Istituto di medicina sociale e preventiva dell'Università di Zurigo con la collaborazione di ricercatori provenienti da tutta Europa.
"Stimiamo che il tre per cento di tutte le morti premature possa essere attribuito all'elevato consumo di carne ... (Continua)

11/03/2013 Tumori e patologie neurologiche combattuti da nuovi radiofarmaci

Nuova classe di farmaci per “taggare” le malattie
Sapere esattamente cosa e dove colpire facilita il compito di qualsiasi esercito. Così succede anche in ambito medico, dove l'individuazione di target terapeutici specifici rappresenterebbe una svolta nel trattamento di molte malattie, prime fra tutti i tumori.
Dal congresso dell'Associazione Italiana di Medicina Nucleare e Imaging Molecolare (AIMN) emerge proprio questa possibilità, con l'arrivo di nuovi radiofarmaci per contrastare le più comuni neoplasie, ma anche patologie ... (Continua)

08/03/2013 Dall'oceano lo spunto per nuovi trattamenti
Nuova possibile cura per il mieloma multiplo
Il mieloma multiplo è una forma di cancro in cui le plasmacellule nel midollo osseo crescono senza controllo, causando danni alle ossa oltre a predisporre i pazienti ad anemia, infezioni e danno renale.
Il trapianto autologo di cellule staminali ematopoietiche, comunemente conosciuta come trapianto di cellule staminali, può spesso essere un'importante possibilità di trattamento per molti pazienti. Sfortunatamente il mieloma multiplo continua a progredire anche dopo il trapianto. All'interno ... (Continua)
07/03/2013 Studio evidenzia il pericolo insito nel processo di ricostruzione

L'insidia del cancro anche nelle unghie ricostruite
Ad ogni azione corrisponde una conseguenza. Senza scomodare Newton e il terzo principio della dinamica, l'assunto vale anche per i piccoli gesti quotidiani che facciamo e che ci sembrano innocui. Così, una ricerca della School of Medicine di New York si è interessata al tema della ricostruzione delle unghie, pratica ormai comune per molte donne, che potrebbe tuttavia nascondere delle insidie per la salute.
Per sfoggiare unghie sempre impeccabili, molte donne si sottopongono a una procedura ... (Continua)

05/03/2013 Medicinali a base di calcitonina aumentano il pericolo di tumore
Osteoporosi, rischio cancro per alcuni farmaci
Alcuni farmaci utilizzati per combattere l'osteoporosi potrebbero aumentare lievemente il rischio di cancro nelle donne in post-menopausa che li assumono. A dirlo è un report emanato dalla Food and Drug Administration, l'agenzia del farmaco americana.
Secondo gli esperti dell'agenzia, i farmaci contenenti calcitonina – versione sintetica dell'ormone rintracciabile naturalmente nel salmone – aumenterebbero, seppur di poco, il rischio di cancro, tanto che i costi supererebbero gli eventuali ... (Continua)
04/03/2013 19:12:30 Mangiare le verdure può essere ancora più importante di quanto si pensi
Scoperta genetica rivela l'importanza di mangiare le verdure
Si è scoperto che una popolazione di cellule immunitarie essenziali per la salute intestinale sembra essere controllata dalle verdure a foglia verde della nostra dieta.
Le cellule immunitarie, denominate cellule linfoidi innate(ILC), si trovano nel rivestimento del sistema digestivo e proteggono il corpo da ' batteri “cattivi” nell'intestino. Inoltre si ritiene anche che un ruolo importante nel controllo di allergie alimentari, malattie infiammatorie ed obesità, e che possano anche prevenire ... (Continua)
28/02/2013 Non è solo l'obesità a preoccupare i nutrizionisti

Il fast food aumenta le allergie
Il cibo spazzatura aumenta anche il rischio di asma. A dirlo è una ricerca condotta dalla Auckland University e pubblicata sul British Medical Journal. Secondo i ricercatori neozelandesi chi si nutre di junk food tre o più volte alla settimana corre il 39 per cento di rischio in più di ammalarsi di asma o eczema, un dato che scende al 27 per cento per i soggetti più piccoli.
I ricercatori hanno analizzato il regime alimentare dei ragazzi di 50 paesi diversi, per un totale di 181 mila bambini ... (Continua)

28/02/2013 Per la prevenzione meglio ridurre il consumo di carni rosse

Tumore gastrico, chirurgia e radioterapia efficaci insieme
Quando si parla di tumore gastrico è sempre molto difficile individuare un possibile intervento che assicuri la miglior efficacia dal punto di vista terapeutico. Secondo uno studio pubblicato su Cancer dal Moffitt Cancer Center di Tampa, in Florida, il binomio intervento chirurgico-radioterapia mostra maggiore efficacia rispetto a un singolo trattamento.
I ricercatori hanno analizzato i dati relativi a un periodo che va dal 2004 al 2008, individuando più di 5 mila pazienti sottoposti a ... (Continua)

28/02/2013 Studio individua un polimorfismo utile a predire l'efficacia di un trattamento
Alterazione genetica aiuta la chemio in caso di leucemia
Un team di ricerca dell'Università del Minnesota ha scoperto una variante genetica che aumenta l'efficacia del trattamento chemioterapico in caso di leucemia mieloide acuta. Il risultato, pubblicato su Clinical Cancer Research, aiuta a delineare quelle situazioni in cui gli agenti antileucemici potrebbero o meno esercitare la propria efficacia.
Nello specifico, i ricercatori americani hanno studiato gli effetti di un polimorfismo ereditario della proteina CD33, presente nella maggior parte ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25| 26| 27| 28| 29| 30| 31| 32| 33| 34| 35| 36| 37| 38| 39| 40| 41| 42| 43| 44| 45| 46| 47| 48| 49| 50| 51| 52| 53| 54| 55| 56| 57| 58| 59| 60| 61| 62| 63| 64| 65| 66| 67| 68| 69| 70| 71| 72| 73| 74| 75| 76| 77| 78| 79| 80| 81| 82| 83| 84| 85| 86| 87| 88| 89| 90| 91| 92| 93| 94| 95| 96| 97| 98| 99| 100| 101| 102| 103| 104| 105| 106| 107| 108| 109| 110| 111| 112| 113| 114| 115| 116| 117| 118| 119| 120| 121| 122| 123| 124| 125| 126| 127| 128| 129| 130| 131| 132| 133| 134| 135| 136| 137| 138| 139| 140| 141| 142| 143| 144| 145| 146| 147| 148| 149| 150| 151| 152| 153| 154| 155| 156| 157| 158| 159| 160| 161| 162| 163| 164| 165| 166| 167| 168| 169| 170| 171| 172| 173| 174| 175| 176| 177| 178| 179| 180| 181| 182| 183| 184| 185| 186| 187| 188| 189| 190| 191| 192| 193| 194| 195| 196| 197| 198| 199| 200

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale