Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 1992

Risultati da 901 a 910 DI 1992

08/11/2012 Una diagnosi migliore per le donne con tumore resistente
Un nuovo test per il cancro al seno
Potrebbe essere presto a disposizione degli oncologi un nuovo test per le pazienti affette da cancro al seno. Un gruppo di scienziati europei ha identificato un flag molecolare nelle donne con cancro al seno che non rispondono o sono diventate resistenti al farmaco ormonale tamoxifene.
Il tamoxifene è usato insieme alla chemioterapia e alla radioterapia tradizionali, ed è progettato per prevenire recidive. In particolare, il farmaco blocca l'ormone femminile estrogeno che, in certi tumori ... (Continua)
05/11/2012 11:37:29 L'esame aiuta a distinguere le lesioni precancerose da quelle innocue
Un test genetico per il cancro all'intestino
Un team di ricerca australiano sta mettendo a punto un nuovo test di impronta genetica per la diagnosi precoce dei tumori di natura intestinale. I medici dell'Ente nazionale di ricerca Csiro, presso l'Università di Adelaide, insieme ai colleghi della Clinical Genomics hanno scoperto l'esistenza di un gruppo di geni legati allo sviluppo del cancro intestinale, ma anche di lesioni precancerose, associandoli con determinati cambiamenti di alcuni valori sanguigni.
La ricerca che ne è seguita ha ... (Continua)
02/11/2012 17:04:43 Grande studio sul tabagismo femminile

Fumo, le donne che smettono vivono dieci anni in più
Sarebbe bene non cominciare nemmeno, ma è importante anche smettere prima dei 40 anni. Rinunciare al fumo prima di superare la soglia della mezza età regalerebbe 10 anni di vita in più alle donne. Ad assicurarlo è un grande studio sul tabagismo femminile denominato Million Women e coordinato dall'Università di Oxford.
Lo studio, pubblicato dalla rivista Lancet, ha esaminato 1 milione e 300 mila donne fra i 50 e i 65 anni, dal 1996 al 2005. I ricercatori hanno seguito il campione per 12 anni ... (Continua)

02/11/2012 Confermati i dubbi sulla cancerogenicità del carburante

Il diesel aumenta il rischio di cancro ai polmoni
Arriva direttamente dall'Oms la condanna sul diesel. L'Agenzia internazionale per la ricerca sul cancro ha infatti deciso il passaggio del diesel all'interno della tabella delle sostanze cancerogene dalla categoria B alla A. Un passaggio che comporta una piccola ma sostanziale modifica lessicale, da sostanza “potenzialmente” cancerogena a “sicuramente” cancerogena.
Secondo l'Agenzia e il suo portavoce Cristopher Portier, l'esposizione umana ai fumi del diesel dovrebbe essere ridotta fin da ... (Continua)

30/10/2012 11:08:28 La doxorubicina aumenta lo stress ossidativo nei tessuti cardiaci
Un antitumorale può far male al cuore
Un team di ricercatori ha scoperto un meccanismo molecolare attraverso il quale un noto farmaco chemioterapico può produrre danni all'apparato cardiovascolare. Il medicinale in questione è la doxorubicina, un antibiotico antineoplastico della famiglia delle antracicline, dotato di un ampio spettro antitumorale.
La doxorubicina si lega al Dna cellulare inibendo la sintesi degli acidi nucleici e la mitosi e provocando aberrazioni cromosomiche. Già da 50 anni viene utilizzato per contrastare ... (Continua)
30/10/2012 Il livello dell'ormone connesso con una maggior probabilità di recidiva

Recidiva cancro prostatico più facile con testosterone alto
L'improvvisa riduzione dei livelli di testosterone connessa con una radioterapia per la cura del tumore alla prostata è legata a una maggior probabilità di recidiva. A dirlo è una ricerca del Fox Chase Cancer Center secondo cui gli uomini che mostrano una rapida discesa della percentuale dell'ormone nel sangue a seguito della terapia hanno anche più possibilità di vedersi diagnosticare un secondo cancro.
La scoperta verrà dettagliata nel corso dell'incontro annuale dell'American Society for ... (Continua)

29/10/2012 Nuovi percorsi di diagnosi e trattamento per la neoplasia
Il test EGFR per il tumore del polmone
Il tumore del polmone è uno dei cosiddetti “big killers”, prima causa di morte per tumore fra gli uomini e seconda fra le donne. La forma più comune, quella non a piccole cellule (NSCLC), colpisce nell'85 per cento dei casi, che si attestano sui 37 mila ogni anno.
Un test di laboratorio consente di rilevare l'esistenza di alterazioni specifiche del gene EGFR (Epidermal Growth Factor Receptor: recettore del fattore di crescita epidermico), fondamentale per l'insorgenza del tumore al polmone ... (Continua)
29/10/2012 Italiano scopre via per rendere più efficace la chemio

Nuova possibile cura per il tumore al pancreas
È cominciata la sperimentazione sull'uomo di una nuova molecola che promette di rendere la vita difficile al cancro del pancreas. Il risultato è frutto del lavoro di un ricercatore italiano, Davide Melisi, che dopo aver lavorato negli Stati Uniti ha deciso di ritornare in Italia, presso l'Università di Verona, dove è attivo da anni un'unità specializzata su questo tipo di neoplasia.
Nel 2009, nel corso del Congresso della European Cancer Organisation (Ecco) e della European Society for ... (Continua)

29/10/2012 Ricercatori europei indagano sul ruolo dei polimorfismi
Nuovo studio sull'Hiv resistente
Studiando l'impronta genetica che la resistenza ai farmaci causa nell'HIV, un team di ricercatori europei ha scoperto che i polimorfismi compensatori permettono ai virus resistenti di sopravvivere.
Lo studio è stato pubblicato sulla rivista Retrovirology e finanziato dall'Unione Europea attraverso tre diversi progetti.
Prevenire la replicazione virale è la modalità attualmente usata per curare l'infezione da HIV-1. I ricercatori misurano il numero di particelle virali nel sangue e ... (Continua)
26/10/2012 Alcuni composti provocano danni per la salute

Anche integratori ed erbe possono far male
Non sempre naturale è sinonimo di innocuo. L'uso di erbe e integratori, da soli o insieme a farmaci, potrebbe aumentare il rischio di disturbi generici o anche di eventi gravi. A dirlo è una meta-analisi condotta su un campione molto vasto di pubblicazioni scientifiche per un totale esaminato di 213 integratori o erbe, 509 farmaci e 1419 interazioni fra le due classi di prodotti.
Il maggior numero di interazioni documentate con i farmaci era legato al consumo di magnesio, calcio, ferro, ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25| 26| 27| 28| 29| 30| 31| 32| 33| 34| 35| 36| 37| 38| 39| 40| 41| 42| 43| 44| 45| 46| 47| 48| 49| 50| 51| 52| 53| 54| 55| 56| 57| 58| 59| 60| 61| 62| 63| 64| 65| 66| 67| 68| 69| 70| 71| 72| 73| 74| 75| 76| 77| 78| 79| 80| 81| 82| 83| 84| 85| 86| 87| 88| 89| 90| 91| 92| 93| 94| 95| 96| 97| 98| 99| 100| 101| 102| 103| 104| 105| 106| 107| 108| 109| 110| 111| 112| 113| 114| 115| 116| 117| 118| 119| 120| 121| 122| 123| 124| 125| 126| 127| 128| 129| 130| 131| 132| 133| 134| 135| 136| 137| 138| 139| 140| 141| 142| 143| 144| 145| 146| 147| 148| 149| 150| 151| 152| 153| 154| 155| 156| 157| 158| 159| 160| 161| 162| 163| 164| 165| 166| 167| 168| 169| 170| 171| 172| 173| 174| 175| 176| 177| 178| 179| 180| 181| 182| 183| 184| 185| 186| 187| 188| 189| 190| 191| 192| 193| 194| 195| 196| 197| 198| 199| 200

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale