Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 58

Risultati da 1 a 10 DI 58

08/06/2016 11:40:00 Disponibile anche in Italia il nuovo trattamento

Vedolizumab per colite ulcerosa e malattia di Crohn
Disponibile anche in Italia il nuovo anticorpo monoclonale Vedolizumab (Entyvio) per il trattamento della colite ulcerosa e della malattia di Crohn. Lo rende noto la casa farmaceutica che lo ha sviluppato, Takeda.
Vedolizumab è il primo e unico farmaco biotecnologico a selettività intestinale approvato per il trattamento di adulti con colite ulcerosa (CU) attiva da moderata a grave e di adulti con malattia di Crohn (MC) attiva da moderata a grave che hanno avuto una risposta inadeguata, una ... (Continua)

25/02/2016 15:50:00 Uno studio multicentrico analizza l'efficacia di un approccio inedito

Fistole anali, una soluzione è possibile
Un argomento spinoso e che si tende a non trattare per imbarazzo e pudore. Le fistole anali rappresentano in realtà un problema molto diffuso e che può insorgere a ogni età, spesso senza particolari fattori predisponenti.
Le fistole perianali sono piccoli “tunnel” che mettono in comunicazione la cute intorno all'ano con l'interno del canale anale. In genere sono precedute da un vero e proprio ascesso il cui esito è appunto l’apertura all'esterno. Nel giro di ore o giorni si forma una zona ... (Continua)

03/02/2016 09:14:00 Pericolo dimezzato nei neonati

I probiotici in gravidanza riducono il rischio di allergia
L’uso corretto di specifici probiotici fin dalla gravidanza e la loro somministrazione al bambino nell’arco del primo anno di età può ridurre del 50% l’incidenza di allergie nei neonati ad alto rischio.
Il dato emerge dalle linee guida internazionali sui probiotici per la prevenzione delle malattie atopiche e autoimmuni promosse dalla World Allergy Organization (WAO) e dal Dipartimento di Epidemiologia Clinica e Biostatistica della McMaster University (Ontario, Canada).
Eppure sono ... (Continua)

19/01/2016 12:14:00 Nuovi studi confermano l'efficacia del biosimilare

Malattie intestinali, anche Infliximab generico è efficace
Uno studio rivela l'efficacia di Infliximab biosimilare nel trattamento delle malattie croniche intestinali. Lo studio, che ha arruolato 397 pazienti - 174 con colite ulcerosa (UC) e 223 con morbo di Crohn (CD) - trattati con infliximab biosimilare, ha dimostrato che i 93 pazienti che sono passati da Infliximab originale al biosimilare hanno registrato risultati comparabili in termini di efficacia ai pazienti naïve agli anti-TNFalfa (217) e a quelli già in trattamento con uno o più farmaci ... (Continua)

05/05/2015 16:36:00 Si riducono le spese e i ricoveri in ospedale
Per la rimozione del colon meglio la laparoscopia
L'opzione mininvasiva per la rimozione del colon è preferibile quando possibile. Lo dice un'analisi pubblicata su Jama Surgery da un team dello University Hospitals Case Medical Center di Cleveland.
Secondo i dati emersi dallo studio diretto da Conor Delaney, i pazienti sottoposti a colectomia laparoscopica usufruiscono in maniera inferiore dei servizi sanitari, il che abbatte le relative spese rispetto a quei pazienti che invece affrontano la chirurgia tradizionale.
Delaney spiega: “la ... (Continua)
19/03/2015 16:48:59 Studio italiano dimostra l'efficacia del medicinale Mongersen

Un nuovo farmaco per il morbo di Crohn
Nel suo ultimo numero del mese di Marzo, la prestigiosa rivista The New England Journal of Medicine pubblica i risultati di uno studio di fase II condotto per valutare l’ efficacia di un nuovo farmaco, denominato Mongersen, nei pazienti con malattia di Crohn.
Si tratta di un studio clinico multicentrico, concepito da un gruppo di ricercatori della Cattedra di Gastroenterologia, dell’Università di Roma “Tor Vergata”.
Il gruppo di lavoro, coordinato dal professore Giovanni Monteleone, ... (Continua)

24/02/2015 16:18:39 Farmaco in formulazione orale efficace
Budesonide per la cura della colite ulcerosa
L'utilizzo di Budesonide per la cura della colite ulcerosa lieve-moderata è ben tollerato e più efficace del placebo. Lo dice uno studio presentato al X Congresso della European Crohn’s and Colitis Organisation, Inflammatory Bowel Diseases (ECCO-IBD).
Il team di David T. Rubin dell'Università di Chicago ha confrontato il farmaco con il placebo per induzione della remissione secondo l’UC Disease Activity Index (UCDAI) nei pazienti con una riacutizzazione della malattia nonostante il ... (Continua)
18/02/2015 15:41:00 Anche il Dna dei batteri può essere trasmesso

I batteri si ereditano
Insieme al proprio patrimonio genetico, le madri possono trasmettere ai figli anche il Dna dei batteri che risiedono nel loro organismo. La scoperta è frutto del lavoro dei ricercatori della Washington University School of Medicine di St. Louis, coordinati da Thaddeus Stappenbeck ed Herbert W. Virgin, che hanno firmato su Nature un'analisi sull'argomento.
La trasmissione del Dna batterico influisce in modi ancora non del tutto chiari su tratti fondamentali come l'immunità e ... (Continua)

18/12/2014 15:50:10 Migliora qualità e uniformità dell’assistenza

Un'app per le malattie infiammatorie croniche intestinali
Per la cura delle malattie infiammatorie croniche intestinali gli specialisti possono contare ora anche su un'app specifica. A presentarla è il il Gruppo Italiano per lo studio delle Malattie Infiammatorie Croniche Intestinali (IG-IBD).
Unica al mondo, si chiama IG-IBD Scores (ideata in Italia da IG-IBD con il supporto incondizionato di AbbVie) ed è stata pensata per i medici che si occupano di Malattie Infiammatorie Croniche Intestinali (gastroenterologi, internisti ed endoscopisti) con ... (Continua)

21/07/2014 11:21:21 Anche le possibilità di ictus diventano più concrete

Un intestino infiammato aumenta il rischio di infarto
C'è un legame diretto fra gli stati infiammatori a carico dell'intestino e le probabilità di essere vittime di infarto o ictus. Ad affermarlo sono i ricercatori della Mayo Clinic di Rochester che hanno presentato all'incontro annuale dell'American College of Gastroenterology di San Diego uno studio sulle infiammazioni intestinali come fattore di rischio proprio per gli attacchi cardiaci e per l'ictus.
Lo studio, una metanalisi che ha considerato più di 150mila casi di malattia infiammatoria ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale