Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 1168

Risultati da 301 a 310 DI 1168

04/07/2014 12:00:00 Nesso fra il tempo passato davanti alla tv e il rischio di mortalità

Guardare troppa televisione può uccidere
Il rischio di mortalità per ogni causa aumenta se si passa troppo tempo davanti alla televisione. A dirlo è uno studio dell'Università di Navarra, in Spagna, pubblicato sul Journal of the American Heart Association.
La ricerca è stata effettuata su un totale di oltre 13mila laureati con età media di 37 anni seguiti per un periodo di 8,2 anni in media. La prima firma dello studio, Miguel A. Martínez-González, spiega: “i benefici di uno stile di vita fisicamente attivo sono ben conosciuti. Il ... (Continua)

01/07/2014 Il grasso in eccesso aumenta il rischio di recidiva o morte

Per il cancro al seno l'obesità è un rischio in più
L'obesità è nemica della salute, si sa. Diversi studi pongono l'accento in particolare sull'aumentato rischio di cancro al seno nelle donne obese. Il risultato è frutto del lavoro dei ricercatori dell'Istituto dei Tumori di Milano, che hanno realizzato lo studio clinico Diana5 su un campione di 2.300 donne fra i 35 e i 70 anni.
Il direttore scientifico Marco Pierotti annuncia l'avvio del Progetto MeMeMe, uno studio che ha l'obiettivo di prevenire il nesso fra cattivi stili di vita e tumori e ... (Continua)

27/06/2014 11:56:00 Impegnarsi in attività intellettive riduce il rischio di Alzheimer

Un cervello attivo per allontanare la demenza
Ormai è assodato, per ridurre al minimo il rischio di insorgenza dell'Alzheimer e della demenza senile è necessario mantenersi attivi a livello cerebrale. Leggere libri, utilizzare il computer, partecipare ad attività sociali sono tutti strumenti in nostro possesso per rendere improbabile l'eventualità della malattia.
Ad affermarlo è anche uno studio della Mayo Clinic di Rochester, in Minnesota, diretto dal dott. Prashanthi Vemuri e pubblicato su Jama Neurology.
«Si stima che negli Stati ... (Continua)

25/06/2014 16:34:00 Riduzione di quello cattivo grazie a un piatto di legumi al giorno

I legumi combattono il colesterolo
I legumi possono essere dei veri e propri alleati nella nostra battaglia quotidiana contro il colesterolo. Lo dice una recente ricerca canadese pubblicata sul Canadian Medical Association Journal.
Si tratta di una metanalisi che prende in esame 26 studi precedenti, concludendo che una porzione di legumi pari a 130 grammi ogni giorno ha l'effetto di ridurre del 5 per cento il colesterolo LDL, con conseguente diminuzione del rischio cardiovascolare del 5-6 per cento.
L'effetto è legato in ... (Continua)

17/06/2014 10:45:00 Spariscono i sintomi e il gusto non cambia

Un glutine modificato per i celiaci
Per chi è affetto da celiachia potrebbe davvero essere una svolta. Un gruppo di ricercatori italiani ha messo a punto un nuovo sistema che modifica le proteine del glutine in modo tale da evitare la reazione di intolleranza tipica di chi è allergico a tale sostanza. E la cosa più importante è che il gusto dei prodotti rimarrebbe lo stesso.
Ad ottenere il risultato è un team dell'Università di Foggia guidato dai professori Aldo Di Luccia e Carmen Lamacchia con la collaborazione della ... (Continua)

16/06/2014 Trattamento basato sull'utilizzo di un enzima

Terapia non alimentare per la celiachia
Il trattamento della celiachia potrebbe essere giunto a una svolta. Un team di ricercatori dell'Università di Tampere, in Finlandia, ha messo a punto una terapia non alimentare che si serve di un enzima per ridurre i sintomi legati alla patologia provocata da un'intolleranza al glutine.
L'enzima è denominato ALV003 e gli scienziati nordici lo hanno somministrato per via orale insieme all'assunzione di glutine nell'ambito di un trial clinico randomizzato, controllato e in doppio cieco.
La ... (Continua)

13/06/2014 12:09:39 I consigli degli esperti del Bambino Gesù per le vacanze dei bambini

Il vademecum del piccolo viaggiatore
Finita la scuola, parte la stagione delle vacanze. Qualsiasi sia la destinazione, le famiglie possono rendere più sicuro e sereno questo periodo adottando una serie di accorgimenti. I consigli pratici e sanitari per consentire ai più piccoli un'estate in salute, prima, durante e dopo la partenza per la meta prescelta, sono raccolti in un vademecum a cura degli esperti dell'Ospedale Pediatrico Bambino Gesù. Tante indicazioni utili dal mal d'auto alle vaccinazioni, dalla sana alimentazione ai ... (Continua)

12/06/2014 16:04:00 La biodiversità dei batteri intestinali beneficia dello sport

L'attività fisica arricchisce il microbiota
Fare attività fisica ha molteplici risvolti positivi. Fra di essi c'è anche l'aumento della biodiversità dei batteri intestinali, stando a quanto afferma una ricerca pubblicata su Gut da scienziati dell'Università di Cork, in Irlanda.
Un microbiota – ovvero l'insieme dei microrganismi che si trovano nel tubo digerente – con una variabilità ridotta è associato all'obesità, mentre una maggiore biodiversità è legata a un profilo metabolico positivo e a un sistema immunitario più ... (Continua)

09/06/2014 15:54:00 Una carenza della sostanza rallenta lo sviluppo mentale del bambino

Rischio di ritardo mentale con deficit di iodio
Donne incinte, attente allo iodio! Come se non bastassero tutte le innumerevoli precauzioni da rispettare durante la gestazione, le donne ora sono messe sull'avviso anche per ciò che riguarda lo iodio, la cui carenza potrebbe causare un rallentamento dello sviluppo mentale del bambino.
A lanciare l'allarme è l'American Academy of Pediatrics, i cui esperti hanno evidenziato sulla rivista Pediatrics l'esigenza di un'integrazione di iodio nella dieta della donna in stato interessante.
«La ... (Continua)

05/06/2014 14:24:00 Effetti positivi sulla gestione del peso, sul senso di sazietà e sull'intestino

I benefici delle prugne secche
Una nuova ricerca presentata al 21°Congresso Europeo sull'Obesità, tenutosi a Sofia negli scorsi giorni, dimostra che non ci sono conseguenze negative dell’inclusione delle prugne secche nelle diete per il controllo del peso. Al contrario, vi è evidenza del fatto che queste possano addirittura migliorare la perdita di peso.
La ricerca, realizzata del professor Jason Halford e dal dottor Jo Harrold del Dipartimento di Scienze Psicologiche dell’Università di Liverpool, è stata sostenuta dal ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25| 26| 27| 28| 29| 30| 31| 32| 33| 34| 35| 36| 37| 38| 39| 40| 41| 42| 43| 44| 45| 46| 47| 48| 49| 50| 51| 52| 53| 54| 55| 56| 57| 58| 59| 60| 61| 62| 63| 64| 65| 66| 67| 68| 69| 70| 71| 72| 73| 74| 75| 76| 77| 78| 79| 80| 81| 82| 83| 84| 85| 86| 87| 88| 89| 90| 91| 92| 93| 94| 95| 96| 97| 98| 99| 100| 101| 102| 103| 104| 105| 106| 107| 108| 109| 110| 111| 112| 113| 114| 115| 116| 117

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale