Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 42

Risultati da 1 a 10 DI 42

14/03/2016 16:35:00 Studio italiano chiarisce aspetti sullo sviluppo della malattia a livello fetale

Distrofia di Duchenne, come insorge la malattia
Un nuovo studio ha indagato i meccanismi alla base dell'insorgenza della distrofia muscolare di Duchenne a livello fetale. Lo studio, pubblicato sulla rivista Development, è stato condotto dal dott. Yvan Torrente, Ricercatore in Neurologia e Responsabile del Laboratorio Cellule Staminali presso l’Università degli Studi di Milano.
La distrofia muscolare di Duchenne (DMD) è una patologia neuromuscolare caratterizzata dalla progressiva perdita di tessuto muscolare che si manifesta nei pazienti ... (Continua)

24/02/2016 14:17:00 Impiantato per la prima volta su un paziente pediatrico

Un cuore magnetico per i bambini
Un nuovo cuore artificiale a levitazione magnetica è stato impiantato con successo per la prima volta al mondo in un paziente pediatrico. L'operazione è stata eseguita all'Ospedale Pediatrico Bambino Gesù di Roma da un équipe mista del Dipartimento medico chirurgico di cardiologia pediatrica, diretta dal dottor Antonio Amodeo.
La peculiarità di questo nuovo dispositivo consiste in una pompa centrifuga a levitazione magnetica che consente di eliminare l'attrito tra le parti meccaniche e il ... (Continua)

03/02/2016 11:35:00 A 18 anni riesce ancora a camminare, i ricercatori scoprono il perché

Duchenne, l'analisi di un paziente che resiste alla malattia
Essere affetto da Distrofia muscolare di Duchenne e avere 18 anni significa non poter più camminare. Quasi per tutti, almeno. Un paziente di questa età è stato oggetto di una ricerca dell'Università La Sapienza di Roma proprio per la sua eccezionale capacità di «resistere» alla malattia.
La Distrofia di Duchenne causa la degenerazione del tessuto muscolare e la progressiva perdita delle capacità motorie, oltre a compromissioni significative dell'attività cardio-respiratoria. La condizione è ... (Continua)

08/01/2016 10:34:00 Studio rivela l'effetto positivo di Dasatanib

Un farmaco per la leucemia utile in caso di Duchenne
La distrofia muscolare di Duchenne potrebbe essere trattata con Dasatanib, un farmaco utilizzato di norma per la cura della leucemia. Lo ha scoperto uno studio dell'Università di Sheffield pubblicato su Human Molecular Genetics.
Dasatanib, che in caso di leucemia agisce bloccando alcuni segnali chimici che stimolano la crescita delle cellule tumorali, avrebbe la capacità di “disattivare” i segnali in una proteina coinvolta nella distrofia muscolare di Duchenne.
Si tratta del ... (Continua)

04/01/2016 17:10:00 Riesce a correggere il gene che produce la distrofina

La tecnica Crispr può curare la distrofia muscolare
Riscrivere il Dna per curare la distrofia di Duchenne. È l'ambizioso progetto perseguito da tre team di scienziati della Duke University di Durham, in North Carolina, dell'Università del Texas e dell'Università di Harvard.
I ricercatori sono riusciti a bloccare la progressione della distrofia di Duchenne in gruppi di topi da laboratorio. I risultati presentati su Science indicano un possibile punto di svolta nel trattamento di questa malattia che colpisce un bambino maschio ogni 3.500, ma ... (Continua)

09/03/2015 14:28:00 Identificato il gene che determina l’efficacia dei Mesoangioblasti
Distrofie muscolari, passo avanti per la terapia cellulare
Le Distrofie Muscolari (DM) sono caratterizzate da una progressiva atrofia della muscolatura scheletrica tale da compromettere la capacità motoria dei pazienti fino a una insufficienza cardio-respiratoria con esiti molto severi.
Le DM sono causate da mutazioni geniche che portano alla mancata espressione di proteine che formano un ponte molecolare tra il citoscheletro e la lamina basale della fibra muscolare. La conseguenza di tali mutazioni è una maggiore fragilità per cui, durante la ... (Continua)
15/01/2015 15:00:31 Ottenuti partendo dai precursori miogenici
Ecco i muscoli in provetta
Un team di ricercatori della Duke University è riuscito per la prima volta a realizzare delle fibre muscolari in provetta del tutto funzionanti. I muscoli reagiscono come quelli naturali rispondendo a vari stimoli elettrici, biochimici o ai farmaci.
Lo studio, pubblicato su eLife, è firmato da Nenad Bursac e Lauran Madden. I muscoli sono stati ottenuti sulla base dei precursori miogenici, cellule ricavate a loro volta dalle staminali e moltiplicate più di 1000 volte. Le cellule sono state ... (Continua)
16/07/2014 15:49:00 Novità al Bambino Gesù di Roma

Un robot fa camminare i bambini
Potrà aiutare a far tornare a camminare almeno 100 bambini ogni anno ed è il primo di questo tipo ad essere installato nel Lazio. È il Lokomat, robot di ultima generazione progettato per consentire il recupero della funzionalità delle gambe nei pazienti con disabilità motorie dovute a danni neurologici, congeniti o acquisiti. Grazie alla donazione della Fondazione Roma, questo nuovo macchinario robotizzato va ad arricchire la dotazione tecnologica del MARLab, il laboratorio di robotica e ... (Continua)

09/07/2014 12:56:00 Possibili nuovi target terapeutici

Tumori, scoperte proprietà infiammatorie della proteina p53
Più del 50% dei tumori umani presenta una mutazione nel gene TP53. Tale gene, se mutato, può generare una proteina in grado di contribuire allo sviluppo e alla progressione del tumore.
I ricercatori IRE hanno scoperto una nuova funzionalità della proteina p53 mutata: un importante risultato che permette di comprendere meglio il meccanismo oncogenico della stessa, e che suggerisce di utilizzare, nei tumori che presentino questo tipo di mutazioni, terapie che abbiano come target la citochina ... (Continua)

13/05/2014 10:45:00 Tadalafil e sildenafil migliorano l'afflusso di sangue nei muscoli

Farmaci per l'impotenza utili in caso di Duchenne
Uno studio americano ha recentemente proposto l'utilizzo di due farmaci per la disfunzione erettile – tadalafil e sildenafil – in caso di distrofia muscolare di Duchenne.
Il team guidato da Ronald Victor e dai colleghi del Cedars Sinai Medical Center di Los Angeles ipotizza in uno studio pubblicato su Neurology che i due farmaci possano migliorare l'afflusso di sangue nei muscoli dei malati colpiti da questa forma di distrofia.
La Duchenne è al momento una malattia incurabile che porta al ... (Continua)

  1|2|3|4|5

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale