Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 42

Risultati da 1 a 10 DI 42

14/07/2016 12:10:00 Proprietà neuroprotettive evidenti per la spezia

La cannella migliora la memoria e cura il Parkinson
La natura ci offre una nuova opzione terapeutica per migliorare la memoria e trattare una malattia grave come il Parkinson. Si tratta della cannella che, secondo uno studio del Rush University Medical Center di Chicago, avrebbe la capacità di invertire le alterazioni biochimiche e cellulari che caratterizzano il cervello dei topi con capacità di apprendimento limitate.
Lo studio, pubblicato sul Journal of Neuroimmune Pharmacology, è stato coordinato dal dott. Kalipada Pahan, che spiega: «Se ... (Continua)

20/05/2016 10:45:01 Il farmaco per l'epilessia aumenta il rischio di problemi al feto

Pregabalin associato a difetti alla nascita
C'è un nesso fra l'uso di Pregabalin e la presenza di difetti alla nascita. A rivelarlo è uno studio dello Swiss Teratogen Information Service dell'Ospedale universitario vodese.
Il farmaco Pregabalin è utilizzato spesso per il trattamento dell'epilessia, della fibromialgia e del dolore neuropatico, ma viene prescritto a volte anche ai soggetti ansiosi o affetti da altri disturbi psichiatrici. I ricercatori elvetici hanno pubblicato sulla rivista Neurology gli esiti di una sperimentazione ... (Continua)

08/04/2016 16:58:35 Lista di procedure costose, inutili e potenzialmente dannose

Le pratiche da evitare in tossicologia
Gli esperti americani di tossicologia medica aderiscono alla campagna Choosing Wisely con una lista di 10 pratiche da evitare perché costose, spesso inutili e potenzialmente dannose. La lista è stata redatta dai medici dell'American college of medical toxicology e dell'American academy of clinical toxicology.
Ecco i 10 punti:

1) per il trattamento di una malattia o come forma preventiva non vanno utilizzati farmaci omeopatici, integratori alimentari non vitaminici o a base di erbe. ... (Continua)

25/03/2016 15:43:00 La funzione dell'ormone nella fase di sviluppo neuronale

Il legame fra ossitocina e autismo
Durante le prime fasi di vita post-natale avvengono processi di maturazione fondamentali per lo sviluppo del sistema nervoso, che sono il frutto di un bilanciato rapporto tra inibizione ed eccitazione nei circuiti neuronali.
Il neurotrasmettitore Gaba in questa fase svolge un ruolo essenziale: all’inizio ha attività eccitatoria, mentre più tardi rende i neuroni meno eccitabili. Il verificarsi di alterazioni durante questo processo, che avviene in concomitanza con la nascita e viene chiamato ... (Continua)

10/03/2016 17:15:00 Raccomandazioni per la sua gestione dagli esperti americani

Dolore post-operatorio, come gestirlo
In che modo gestire il dolore post-operatorio nei bambini e negli adulti? Alla complessa domanda hanno cercato di dare una risposta gli esperti dell'American Society of Anesthesiologists e dell'American Pain Society, che hanno pubblicato sulla rivista American Journal of Pain una metanalisi sull'argomento.
Il coordinatore della ricerca, Roger Chou, e i suoi colleghi sono giunti a formulare 32 raccomandazioni che riguardano i vari aspetti della gestione del dolore post-operatorio. Fra di ... (Continua)

11/12/2015 09:34:04 La plasticità cerebrale aumenta se stimolata attraverso l'esercizio fisico

Migliorare la vista grazie allo sport
Uno studio condotto dall'In-Cnr di Pisa e dall’Università di Pisa pubblicato su Current Biology dimostra che è possibile potenziare la plasticità del cervello adulto con una strategia molto semplice: pedalare in bicicletta.
Si sa che l’esercizio fisico migliora lo stato di salute muscolare e cardiovascolare, le capacità cognitive e la resistenza all’invecchiamento. Non era noto, però, se e in quale misura svolgere attività motorie potesse anche agire sui processi di plasticità cerebrale, ... (Continua)

21/05/2015 17:46:00 Per effetto dell'ossitocina

L'amore ci ubriaca
Lo stato di grazia che avvertiamo quando ci innamoriamo di qualcuno è determinato dall'ossitocina. Il famoso ormone dell'amore avrebbe infatti un effetto paragonabile a quello provocato da qualche bicchiere di alcol.
Lo dicono i ricercatori dell'Università di Birmingham, che hanno pubblicato su Neuroscience and Biobehavioral Reviews uno studio che affronta il rapporto fra ossitocina e amore.
Ian Mitchell, coordinatore dello studio, spiega: “abbiamo raccolto gran parte della ricerca ... (Continua)

17/12/2014 11:58:19 L'effetto di bumetanide sui meccanismi cerebrali
Un farmaco aiuta la plasticità del cervello
Uno studio italiano dimostra la possibilità di stimolare la naturale plasticità del cervello grazie all'utilizzo di un diuretico. La ricerca, pubblicata su Nature Neuroscience da scienziati di Iit, In-Cnr e Cibio, dimostra che la fase in cui il cervello si sviluppa in modo plastico può essere prolungata agendo su un neurotrasmettitore, il GABA. Il risultato potrebbe aprire nuove strade a terapie per il sistema nervoso e per alcune deficienze del sistema visivo
La ridotta plasticità cerebrale ... (Continua)
03/07/2014 12:25:00 Gli antiepilettici utilizzati possono causare eventi avversi anche gravi

I rischi dei farmaci contro il dolore neuropatico
I pazienti affetti da dolore neuropatico spesso non trovano beneficio nei farmaci oppioidi. Per questo si utilizzano alcuni medicinali che appartengono alla classe degli antiepilettici come gabapentin e pregabalin, i quali tuttavia non sono esenti da rischi.
A studiarne la potenziale pericolosità è un rapporto del servizio di farmacovigilanza francese, secondo cui andrebbe valutata con molta attenzione l'opportunità di servirsi di questi farmaci autorizzati di norma per il trattamento della ... (Continua)

08/03/2014 10:55:00 L'efficacia di alcune terapie

Sindrome delle gambe senza riposo come biomarcatore
La Sindrome delle gambe senza riposo (o RLS, dall'inglese Restless Legs Syndrome) può rappresentare un biomarcatore di altre malattie, oltre a essere di per sé un disturbo assai fastidioso.
Un nuovo studio condotto dai ricercatori del Boston Medical Center guidati dal neurologo Sanford H. Auerbach segnala la maggiore incidenza di mortalità per malattie cardiovascolari e ipertensione fra chi è colpito dalla sindrome.
Lo studio, pubblicato su Neurology, sottolinea inoltre come siano gli ... (Continua)

  1|2|3|4|5

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale