Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 37

Risultati da 31 a 37 DI 37

28/11/2008 12:41:20 

Modello per comunicare la morte ai pazienti terminali
Dover dare a un malato la notizia che non ha più speranze cliniche di sopravvivenza, e che va quindi incontro alla morte, è sempre un'impresa delicata e difficile, con la quale quotidianamente devono confrontarsi gli specialisti che lavorano nei reparti oncologici e di terapia intensiva.
Con il modello canadese SPIKES si può arrivare a comunicare gradualmente ed efficacemente con i malati terminali. La comunicazione con i parenti ha anche effetti positivi sui malati ricoverati in terapia ... (Continua)

03/12/2007 

Pet therapy positiva per i malati di Alzheimer
La pet therapy, ovvero la terapia diretta a soggetti con handicap, il cui scopo è di eliminare uno stato di malattia o ridurne gli effetti negativi sulla salute e più in generale di migliorare la qualità della vita e lo stato generale di benessere, ha effetti benefici anche sui malati di Alzheimer. In particolare la presenza di animali domestici si riflette positivamente su alcuni parametri comportamentali e cognitivi dei pazienti affetti da Alzheimer ricoverati presso strutture ospedaliere. ... (Continua)

20/09/2006 
Memantina per la cura dell'Alzheimer
Tra i vari tipi di demenza, la malattia più diffusa è l’Alzheimer, che risulta in crescita soprattutto a causa dell’invecchiamento della popolazione. In Italia colpisce circa 600.000 malati, di cui circa il 30% (pari a oltre 130.000 pazienti) è ad uno stadio avanzato. Le stime parlano di 80.000 nuovi casi ogni anno e le previsioni sono drammatiche: 1 milione di malati nel prossimo decennio e un raddoppio dei casi nel 2025.
Le dimensioni del problema risultano ingigantite dal fatto che gli ... (Continua)
24/04/2006 
Benefici e limiti dello sport nella terza età
Sono sempre più numerosi gli anziani che praticano sport a livello agonistico. È noto a tutti l’effetto benefico dell’attività sportiva nella vita delle persone, ma praticare attività agonistica fa bene a tutte le età? Quali sono le precauzioni da adottare.
“Lo sport agonistico sta avendo una straordinaria diffusione tra le persone anziane/over 65 anni – parla il prof. Zeppilli, direttore del Centro di Medicina dello Sport del Policlinico Gemelli -. Il nuoto, il ciclismo e l’atletica ... (Continua)
27/01/2005 
Calo della libido primo sintomo dell’ipogonadismo
Secondo lo studio dell’Unità di Andrologia dell’Università di Firenze un paziente su tre con disturbi sessuali soffre di deficit di testosterone, che colpisce il 6% degli uomini.
Arriva in Italia il testosterone in gel che, meglio di iniezioni e cerotti, ne ripristina i livelli fisiologici. Nei pazienti trattati con il gel, la terapia è efficace sui sintomi dell’ipogonadismo a breve e lungo termine.
L’ipogonadismo, o carenza di testosterone, colpisce in media il 6% degli ... (Continua)
05/11/2004 
L'origine genetica e infiammatoria dell'ictus ischemico
La concomitante presenza di tre varianti genetiche proinfiammatorie fa salire di 50 volte il rischio di ictus: questi i risultati di uno studio appena pubblicato su “Stroke”, condotto da un équipe coordinata da Roberto Pola, ricercatore dell’Istituto di Medicina Interna e Geriatria, in collaborazione con il Laboratorio di Biologia e Genetica Vascolare dell’Istituto di Patologia Speciale Medica e Semeiotica Medica dell’Università Cattolica di Roma, che ha messo a confronto 237 pazienti con un ... (Continua)
26/02/2003 

Lenti bifocali aumentano i rischi di cadute negli anziani
Gli occhiali con lenti bifocali o progressive aumentano i rischi di cadute nelle persone anziane. Lo afferma uno studio australiano, sul quale si basa la Societa' professionale svizzera di geriatria (SPSG) per raccomandare la prudenza. Secondo l'associazione, le persone interessate devono prestare particolare attenzione sulle scale o su suoli irregolari. La testa infatti non e' sufficientemente inclinata e la vista attraverso la parte inferiore delle lenti, destinata alla lettura, non permette ... (Continua)

  1|2|3|4

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale