Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 55

Risultati da 21 a 30 DI 55

02/05/2013 Cuore e polmoni più al sicuro grazie agli ACE-inibitori

Antipertensivi per ridurre i danni della radioterapia
Come coniugare l'esigenza di una terapia radiologica per il trattamento dei tumori nell'area toracica con la necessità di non procurare ulteriori danni all'organismo? Secondo uno studio dello University Medical Centre di Groningen, in Olanda, ciò è possibile grazie all'utilizzo di ACE-inibitori, ovvero di farmaci utilizzati in genere per la cura di patologie cardiovascolari come l'ipertensione o l'insufficienza cardiaca.
Lo studio, presentato nel corso dell'ultimo congresso della Società ... (Continua)

14/03/2013 Sopravvivenza inferiore rispetto ai bambini, servono protocolli specifici

Tumori, per gli adolescenti le cure sono meno efficaci
Adolescenti e bambini malati di tumore, pur nelle stesse condizioni cliniche, hanno possibilità di guarigione differenti: contro la leucemia linfoblastica acuta, per esempio, i bambini hanno l’85% di probabilità di sopravvivenza a fronte del solo 50% degli adolescenti.
Causa di questa la disparità nelle cure oncologiche sono la difficoltà dei ragazzi tra i 15 e i 19 anni di accedere alle cure di eccellenza e di essere arruolati nei protocolli clinici e il problema che, nonostante due terzi ... (Continua)

09/03/2013 La natura di un'infezione che quasi tutti hanno

Mononucleosi, la malattia del bacio
L'infezione ha un nome romantico, “malattia del bacio”, ma i suoi effetti non lo sono affatto. La mononucleosi infettiva, che deve il suo nome popolare al fatto che si trasmette attraverso la saliva, è data dal virus di Epstein-Barr (EBV), che colpisce gran parte della popolazione, come ricorda Gianni Rezza, direttore del Dipartimento di malattie infettive dell'Istituto Superiore di Sanità, a Repubblica: “gli studi sierologici indicano che si tratta di una malattia diffusissima, tanto che il ... (Continua)

01/03/2013 Individuato nuovo meccanismo che favorisce lo sviluppo incontrollato

Scoperta proteina che accelera il tumore
È stata individuata una nuova proteina in grado di accelerare lo sviluppo tumorale favorendo la trasformazione delle cellule tumorali in cellule sane. A firmare la scoperta è il ricercatore italiano Felice Alessio Bava, che lavora presso l'Istituto di ricerca biomedica IRB di Barcellona.
La ricerca, pubblicata su Nature, rivela il meccanismo messo in atto dalla proteina CPEB1 che coinvolge più di 200 geni legati alla proliferazione cellulare e allo sviluppo dei tumori. I ricercatori hanno ... (Continua)

11/12/2012 Evidenze a favore dell’associazione bendamustina-rituximab

Linfoma non-Hodgkin, terapia associata dà buoni risultati
L’associazione bendamustina più rituximab (B-R) come terapia di prima linea determina risultati superiori rispetto all’attuale standard terapeutico, nel caso di linfoma non-Hodgkin indolente e mantellare.
A dirlo sono cinque nuove serie di dati presentati questa settimana in occasione del 54esimo Congresso Annuale della Società Americana di Ematologia ad Atlanta, negli Stati Uniti.
Una sottoanalisi dello studio StiL NHL 1-2003 ha dimostrato un aumento significativo della sopravvivenza ... (Continua)

27/09/2012 11:18:04 Le percentuali di guarigione aumentano, ma anche gli ammalati

Tumori, luci e ombre
Si guarisce sempre di più dal cancro, ma anche i malati aumentano, seppur in misura minore rispetto agli ultimi anni. È il quadro emerso dall'indagine condotta dall'Associazione italiana di oncologia medica che segnala l'aumento di 4 mila casi previsto per il 2012 per un totale di 364 mila in un anno, più o meno 1000 al giorno. Gli uomini si ammalano di più, con il 56 per cento, e le donne mostrano anche percentuali di sopravvivenza migliori a cinque anni dalla diagnosi.
I tumori per i quali ... (Continua)

26/04/2012 La campagna Euromelanoma Day è pronta a partire

La prevenzione batte il melanoma
È la prevenzione l’arma più importante per combattere il melanoma. Lo ha ribadito l’incontro avvenuto oggi a Roma per presentare alla stampa l’Euromelanoma Day, la campagna informativa voluta dalla SIDeMaST (Società Italiana di Dermatologia e Malattie Sessualmente Trasmesse) e organizzata per lunedì 7 maggio.
La campagna prevede una serie di incontri informativi con i dermatologi, che nei vari Centri Dermatologici italiani spiegheranno ai cittadini il percorso migliore per una buona ... (Continua)

27/03/2012 Scoperto un meccanismo potenzialmente letale per ogni tipo di cancro

Un anticorpo universale contro i tumori
Un team di ricercatori della Stanford University ha scoperto l'efficacia di un singolo anticorpo “universale” valido per contrastare ogni tipo di tumore. La scoperta, appena pubblicata su Pnas, si basa sull'analisi del comportamento delle cellule tumorali, che si servono della proteina CD47 per nascondersi al sistema immunitario. L'anticorpo scoperto dai ricercatori californiani sarebbe in grado di svelare ai macrofagi – gli elementi incaricati di eliminare le sostanze nocive all'organismo - ... (Continua)

17/10/2011 Torisel, il farmaco che combatte il linfoma a cellule mantellari

Una cura per un raro tipo di linfoma
Una forma rarissima di linfoma può essere ora combattuta grazie a un nuovo medicinale denominato Torisel. Il linfoma a cellule mantellari – un linfoma non Hodgkin che aggredisce i linfomi di tipo B situati nel “mantello” dei linfonodi – colpisce circa 700 italiani ogni anno, in prevalenza uomini dai 65 anni in su.
La sua incidenza a livello mondiale è pari al 6-7 per cento di tutti i linfomi non Hodgkin, percentuale che arriva al 10 per cento in Europa. Da questa estate però, il Torisel, ... (Continua)

25/07/2011 19:01:58 Il trattamento d’elezione è la terapia ABVD
La terapia giusta per il linfoma di Hodgkin è italiana
Uno studio dell’Istituto Nazionale dei Tumori ha dimostrato che la terapia ABVD rimane ancora il trattamento d’elezione del linfoma di Hodgkin avanzato perché efficace, meglio tollerato e con minori rischi e complicanze.
ABVD è un regime di chemioterapia ideato dal gruppo italiano del professor Bonadonna nel 1975. Usato nel trattamento contro il linfoma di Hodgkin, consiste nell'utilizzo simultaneo dei chemioterapici adriamycin (doxorubicin), bleomicina, vinblastine e dacarbazine ed è ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale