Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 299

Risultati da 171 a 180 DI 299

16/09/2011 Ricercatori americani ideano un chip elastico da applicare sulla pelle

Cuore sotto controllo grazie a un tatuaggio
Niente più fastidiosi sensori a ricordarci il monitoraggio dei nostri parametri vitali. Un team di ricercatori statunitensi dell'Università di Urbana, nell'Illinois, ha messo a punto un chip che si applica direttamente sulla pelle trasformandosi in una sorta di tatuaggio temporaneo.
Il ritrovato è formato da componenti sottilissime in silicio e arseniuro di gallio e garantisce il controllo del battito cardiaco, dell'attività cerebrale, dei movimenti muscolari e in prospettiva anche di ... (Continua)

15/09/2011 Per i neuroscienziati la spiegazione è nel cervello

Le esperienze di pre-morte hanno una base biologica
La pre-morte è un'esperienza mistica o qualcosa di riconducibile a una disfunzione di carattere cerebrale? Per i neuroscienziati la risposta è ovvia, e le Near Death Experiences (NDE), appunto le esperienze di pre-morte, sono da attribuire a fenomeni biologici, così come i sintomi avvertiti: sensazione di morte imminente, visione di una luce verso cui il soggetto tende, senso generalizzato di benessere.
Dean Mobbs, neuroscienziato presso il Medical Research Council Cognition and Brain ... (Continua)

02/09/2011 Studio svela un bersaglio farmacologico per le malattie ereditarie

Un gene per ripulire le cellule
Mettere alla porta i rifiuti della cellula? Ci pensa un gene: a dimostrarlo è uno studio pubblicato sulla rivista Developmental Cell e coordinato da Andrea Ballabio, direttore dell’Istituto Telethon di genetica e medicina (Tigem) di Napoli e del laboratorio Telethon presso il Jan and Dan Duncan Neurological Research Institute di Houston.
In condizioni normali tutte le nostre cellule sono dotate di veri e propri “spazzini molecolari”, i lisosomi, che garantiscono un corretto smaltimento ... (Continua)

05/07/2011 Studio italiano genera neuroni dopaminergici

Sostituire i neuroni persi per il Parkinson
Un team di ricercatori italiani ha messo a punto in laboratorio una tecnica per la riproduzione di neuroni dopaminergici perduti a causa del morbo di Parkinson. Si tratta di una ricerca firmata da scienziati dell'Istituto San Raffaele di Milano basata sulla conversione diretta dei fibroblasti – ovvero le cellule dell'epidermide – in neuroni dopaminergici indotti, denominati “iDA”.
Vania Broccoli, coordinatrice dello studio pubblicato sulla versione on line di Nature, commenta: “i neuroni ... (Continua)

01/07/2011 Nuovo trattamento stimola il ripristino dell'equilibrio neurochimico

Terapia genica per il Parkinson
La terapia genica potrebbe presto essere introdotta per la cura del morbo di Parkinson. Il risultato è frutto di anni di lavoro teso a fornire un trattamento efficace, sicuro e privo di effetti collaterali per i pazienti, ma che soprattutto ha come effetto la significativa riduzione dei sintomi avvertiti quali tremore, difficoltà nel movimento, rigidità muscolare e così via.
Ad ottenere questo risultato è un progetto di ricerca guidato da Andrew Feigin del Feinstein Institute for Medical ... (Continua)

27/06/2011 La sua attività è coinvolta nello sviluppo di malattie neurodegenerative

Scoperto un gene che smaltisce i rifiuti cellulari
A quanto pare. non sono solo le città ad avere problemi di smaltimento di rifiuti. Anche le cellule producono "spazzatura", ovvero detriti ed elementi disfunzionali che il corpo deve eliminare. Non riuscire a smaltire questi rifiuti potrebbe scatenare diverse malattie neurodegenerative nella vita adulta, tra cui il morbo di Parkinson e alcune malattie genetiche rare nei bambini.
Queste ultime sono note come patologie da accumulo lisosomiale e comprendono le malattie di Fabry e di Batten. ... (Continua)

21/06/2011 Identificato difetto genetico alla base della paralisi sopranucleare progressiva

Novità sul Parkinsonismo grave
Per la prima volta è stato analizzato il genoma di più di 2.000 pazienti affetti da una grave e rara forma di parkinsonismo, la Paralisi Supranucleare Progressiva (PSP). I risultati della ricerca sono stati pubblicati online sull’ultimo numero di Nature Genetics.
“Questo progetto di ricerca apre scenari importanti perché rivela i risvolti genetici delle cosiddette taupatie, ovvero di quelle patologie neurodegenerative che presentano un anomalo metabolismo di una proteina che si accumula ... (Continua)

15/06/2011 Ricerca valuta la possibilità di interventi anche in età avanzata

Interventi al cuore, va stabilito un limite di età?
C'è un limite anagrafico oltre il quale intervenire chirurgicamente al cuore non è più conveniente? Se lo chiede uno studio effettuato dall'ospedale Careggi di Firenze in collaborazione con il Civico di Brescia, il Santa Maria della Misericordia di Udine e l'Università di Maastricht.
I ricercatori hanno analizzato i dati di 1640 pazienti oltre gli 80 anni sottoposti a intervento di chirurgia cardiovascolare fra il 1998 e il 2009. I dati sono stati confrontati con quelli di soggetti con ... (Continua)

25/05/2011 Scoperta da ricercatori americani una proteina prodotta in caso di pericolo

La proteina della sopravvivenza
Un team di ricerca americano della Johns Hopkins University School of Medicine di Baltimora ha individuato una proteina che protegge il cervello dagli effetti nocivi prodotti da una serie di patologie quali ictus, infarto e diabete.
La scoperta è stata pubblicata su Nature Medicine, sulle cui pagine i ricercatori spiegano il funzionamento di questa proteina, denominata Iduna. L'organismo comincia a produrla quando vengono messi in moto alcuni meccanismi volti alla riduzione del danno in ... (Continua)

23/05/2011 Il batterio associato alla malattia neurodegenerativa

Helicobacter pilori e Parkinson, un nesso
Un'équipe scientifica della Louisiana State University ha trovato un nesso fra l'Helicobacter pilori e l'insorgenza del morbo di Parkinson. La ricerca, presentata nel corso dell'annuale incontro dell'American Society for Microbiology, ha utilizzato il modello murino per confermare l'ipotesi di studio.
Dopo sei mesi dall'inoculazione del batterio in un gruppo di topi di età corrispondente ai 50-60 anni umani, i ricercatori hanno verificato la presenza di sintomi associabili al Parkinson, in ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25| 26| 27| 28| 29| 30

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale