Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 299

Risultati da 291 a 299 DI 299

02/07/2002 

Una molecola ansiolitica per combattere lo stress
Un derivato naturale del triptofano per ''spegnere'' lo stress. Questa la soluzione proposta a Padova dagli esperti intervenuti nei giorni scorsi all'International Study Group on Tryptophan Research, dedicato alle virtù di questo aminoacido essenziale, che si trova nelle proteine di origine animale ed è un precursore della serotonina. In un periodo di grave stress, spiegano gli specialisti, una dieta ricca di proteine e quindi triptofano può essere addirittura controproducente.
Lo stress, ... (Continua)

19/06/2002 
Parkinson: terapie ed effetti collaterali
E' da tempo noto che l'affaticamento può accentuare i sintomi del Parkinson. I sintomi possono mantenersi costanti e dare l'impressione di non progredire e quindi ripartire a causa di un evento particolarmente stressante. Le terapie per combattere il Parkinson generalmente hanno effetti collaterali insidiosi per il paziente che sperimenta sensazione di incapacità, di depressione, di particolare affaticamento o di dolori vaghi. La sonnolenza diurna nei pazienti colpiti dal Parkinson è ... (Continua)
29/05/2002 

Memoria: senza un gene si impara di più
Imparare meglio e più in fretta ''spegnendo'' un gene chiamato ERK1, cioè impedendo che venga tradotto in proteina.
Un'operazione per ora sperimentata sui topi, ma che un giorno potrebbe rivelarsi utile anche nell'uomo per il trattamento di malattie neurodegenerative come il morbo di Parkinson e la Corea di Huntington, o di turbe psichiatriche come la schizofrenia, le sindromi ossessivo-compulsive o la dipendenza da stupefacenti. Ne sono convinti i ricercatori del San Raffaele di Milano, ... (Continua)

02/05/2002 

Sigarette e tè ridurrebbero il rischio di Parkinson.
Una nuova ricerca, resa pubblica dal American Journal of Epidemiology, fornisce ulteriori prove sul collegamento fra il fumo e il presunto minor rischio di contrarre il morbo di Parkinson.
Ben lungi dal suggerire il fumo come la strada per ridurre il rischio di contrarre il morbo, i ricercatori precisano però che capire il rapporto tra fumo e Parkinson potrebbe contribuire ad identificare la causa della malattia e il modo migliore per trattarla o prevenirlA.
Con il morbo di ... (Continua)

16/04/2002 

Parkinson: cura ai primi stadi lo ritarda di 30 anni
Ritardare di 30 anni il decorso della malattia agendo prima che si manifestino i sintomi. E' questa la prospettiva che pare aprirsi per il morbo di Parkinson. La parola d'ordine ora per gli esperti è infatti “neuroprotezione”, e quindi prevenzione, grazie alla possibilità di diagnosi precoce. E' possibile, infatti dimezzare la progressione del Parkinson ritardando fino a 30 anni la comparsa dei sintomi, purché si riesca a diagnosticare la malattia quando si trova nelle prime fasi.
Quando ... (Continua)

22/02/2002 

Lingua, 'luogo' di cura per tante patologie
Sun Jieguang è un medico cinese di Hong Kong. Il suo nome non ci dice nulla di particolare, la sua fama non è ancora pervenuta alle nostre latitudini, noi almeno - per quanto ci riguarda - non lo conosciamo.
Invece dall'altra parte del mondo non è certo un illustre sconosciuto, visto che in lista di attesa vi sono pazienti da circa un anno. Il segreto di tale fama è dovuto al fatto che egli pratica l'agopuntura sulla lingua, trattamento che - assicura - garantisce risultati nel ... (Continua)

28/01/2002 

Diabete: il primo trapianto da suino
Non evita - giustamente! - toni trionfalistici Carlo Alberto Redi, direttore del Laboratorio di biologia dello sviluppo dell'Università di Pavia nel commentare i risultati ottenuti in Nuova Zelanda.
"Si tratta - dice - di un passo avanti straordinario, coerente con i risultati ottenuti negli studi su topi ed altri animali. E' la prima volta che un trapianto di cellule pancreatiche di suino viene effettuato sull'uomo. E di fronte a questi dati, pur con tutta la cautela, non si può ... (Continua)

06/12/2001 
Parkinson, antibiotico contro degenerazione neuroni
Il suo nome è "minociclina", la sua natura è quella di essere un antibiotico. Nel suo profilo, la minociclina racconta di essere capace di possedere un effetto neuroprotettivo contro la degenerazione dei neuroni.
Antibiotico derivato dalla famiglia delle tetracicline, essa gode di peculiarità tali da farle oltrepassare la barriera emato-encefalica, così come è stato dimostrato da ricercatori americani in modello. Recentemente è stato inoltre osservato il suo effetto nell'ictus cerebrale ... (Continua)
16/02/2001 
Spiegata la causa degli attacchi di panico
Attachi di panico, un problema che accomuna tante persone ansiose a cui non sempre è facile sfuggire. Gli individui che soffrono di questa particolare forma di ansia che si manifesta di solito prima dei 30 anni, presentano una 'staratura' dei recettori muscarinici del midollo allungato (nella parte bassa del cervello), che hanno il compito di regolare le comuni reazioni agli stimoli di soffocamento. Lo hanno scoperto i ricercatori dell'Università Vita-Salute San Raffaele di Milano che, ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25| 26| 27| 28| 29| 30

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale