Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 49

Risultati da 11 a 20 DI 49

15/09/2014 15:45:00 Analisi basata sui frammenti di Dna nel sangue e nella saliva
Un test per le recidive dei tumori del cavo orale
Un nuovo test del Dna potrebbe aiutare a scoprire prima le eventuali recidive dei tumori del cavo orale da papillomavirus umano. A idearlo è stato un gruppo di ricercatori della Johns Hopkins University coordinato dal docente di Otorinolaringoiatria Joseph Califano, che sulle pagine di Jama Otolaryngology spiega: “finora non avevamo esami biologici affidabili per identificare i pazienti ad alto rischio di recidiva. I test di imaging non sono affidabili nel rilevarle e la posizione dei tumori ... (Continua)
18/07/2014 11:54:00 Nuove tecniche puntano a un maggior perfezionamento
Valvole aortiche riparate con la tecnica valve-in-valve
Da uno studio realizzato su 460 pazienti con valvole aortiche bioprotesiche strutturalmente deteriorate è emersa l’efficacia della tecnica valve-in-valve per la loro riparazione.
In particolare, la strategia si rivela vincente per riparare le stenosi o i leaks paraprotesici, piccoli rigurgiti fra l’anello della protesi e l’orifizio valvolare, senza dover ricorrere alla chirurgia a cuore aperto.
«La tecnica di sostituzione delle valvole aortiche prevede sempre di più l’uso di bioprotesi ... (Continua)
15/07/2014 Ma le donne sottovalutano i rischi e arrivano più tardi in ospedale
L'infarto non fa differenze tra uomini e donne
Grazie a OCTAVIA, primo studio di genere sull’infarto miocardico acuto (IMA) promosso dalla Società italiana di Cardiologia invasiva - Gise, oggi sappiamo che uomini e donne sono soggetti ai medesimi meccanismi, ma le donne arrivano con maggiore ritardo al pronto soccorso.
OCTAVIA dimostra che confrontando gruppi di uomini e donne bilanciati per età, i meccanismi di insorgenza dell'infarto sono simili per la tipologia di placca responsabile, per le caratteristiche del trombo che occlude il ... (Continua)
01/07/2014 16:45:00 Causa principale di epidemie del disturbo
Il norovirus scatena le gastroenteriti
Al norovirus è associato un numero elevato di gastroenteriti acute. Lo dice una ricerca pubblicata su The Lancet Infectious Diseases da un team dei Centers of Disease Control and Prevention di Atlanta.
«I norovirus sono la causa principale di casi sporadici e di epidemie di gastroenteriti acute in tutte le classi di età», spiega Benjamin Lopman, autore della ricerca. «Il nostro scopo era valutare il ruolo del norovirus come causa di gastroenterite acuta endemica nel mondo».
I ricercatori ... (Continua)
18/07/2013 Efficace nella terapia del dolore senza effetti collaterali

Nuovo farmaco per sostituire gli oppioidi
Le scene in cui soldati e malati terminali chiedono un'ultima dose di morfina per resistere a un dolore insopportabile potrebbero presto diventare soltanto un ricordo. Un team di ricercatori dell'Icahn School of Medicine ha infatti pubblicato sulla rivista Pnas il resoconto di una sperimentazione su un nuovo composto ideato per combattere il dolore senza gli effetti collaterali delle sostanze oppioidi e senza il rischio di sviluppare una pericolosa dipendenza.
Il nuovo farmaco va a colpire ... (Continua)

16/07/2013 La firma di risposta all'aspirina individua i candidati alla terapia

Un'aspirina per il cuore, ma non per tutti
Il trattamento a base di aspirina per i cardiopatici non è estendibile a tutti i pazienti. Ve ne sono molti, infatti, che non rispondono alla terapia. Per capire in maniera preventiva chi lo farà, può essere messa in campo l'Ars, ovvero la firma di risposta all'aspirina.
Si tratta di un gruppo di geni piastrino-specifici in grado di scoprire quei cardiopatici per i quali il farmaco non avrà effetto, esponendoli quindi al rischio di infarto e di morte. A interessarsi all'argomento è un team ... (Continua)

20/03/2013 19:24:02 Nuova metodica utile per riconoscere il DNA metilato legato al cancro
Valutazione della metilazione del DNA utilizzando i nanopori
La metilazione del DNA è una delle più importanti e frequenti modificazioni epigenetiche nelle cellule di mammifero e svolge un ruolo essenziale nella regolazione della crescita e proliferazione cellulare. Negli esseri umani, la più comune modificazione epigenetica del DNA consiste nell'aggiunta di un gruppo metilico alla citosina (formando la 5-metilcitosina o 5mC), che avviene esclusivamente in siti CG simmetrici sulla doppia elica del DNA che sono indicati come dinucleotidi CpG. Una ... (Continua)
03/01/2013 Farmaci spesso utilizzati in maniera impropria

Valutazione della Pcr per ridurre l'uso degli antibiotici
Una ricerca americana propone l'introduzione di test ematologici da affiancare al tampone nasofaringeo per valutare le condizioni di bambini affetti da febbre di origine sconosciuta. In molti casi, infatti, si tratta di infezioni di natura virale, e l'ausilio dei test ematologici potrebbe facilitare la diagnosi ed evitare l'uso improprio degli antibiotici.
La tesi è sostenuta da alcuni ricercatori della Washington University School of Medicine di St Louis, che hanno analizzato bambini tra i ... (Continua)

29/10/2012 Nuovi percorsi di diagnosi e trattamento per la neoplasia
Il test EGFR per il tumore del polmone
Il tumore del polmone è uno dei cosiddetti “big killers”, prima causa di morte per tumore fra gli uomini e seconda fra le donne. La forma più comune, quella non a piccole cellule (NSCLC), colpisce nell'85 per cento dei casi, che si attestano sui 37 mila ogni anno.
Un test di laboratorio consente di rilevare l'esistenza di alterazioni specifiche del gene EGFR (Epidermal Growth Factor Receptor: recettore del fattore di crescita epidermico), fondamentale per l'insorgenza del tumore al polmone ... (Continua)
24/02/2012 13:19:56 Le gravidanze a rischio possono essere un fattore predisponente

Depressione post-parto più frequenti nelle donne over 40
Ha suscitato clamore nelle scorse settimane la nascita di un bambino di 7 chili, nella provincia cinese di Henan. ieri un’altra notizia: a Weihai, nella provincia di Shadong, è nato un bambino di 6 chili e 100 grammi. Il medico responsabile del parto ha dichiarato di non aver mai visto un neonato così grande e che, ciò nonostante, non ci sono stati problemi durante il parto.
«La notizia suscita sorpresa anche per noi specialisti rileva il Prof.Riccardo Ingallina, direttore del reparto di ... (Continua)

  1|2|3|4|5

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale