Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 188

Risultati da 71 a 80 DI 188

11/12/2013 14:45:00 Tutti i consigli per affrontarlo al meglio

Mamma, vado all’asilo
Meglio l’asilo nido o una baby sitter? La maggior parte delle mamme italiane, quando si avvicina il rientro al lavoro finiti i mesi di maternità, si trovano davanti a questo angoscioso bivio.
E, in effetti, la scelta di mandare all’asilo nido bambini anche molto piccoli è un’esigenza tutta “moderna” derivata dall’impossibilità, per le mamme e i papà che lavorano, di accudire i propri figli in alcune ore della giornata, divenendo, così, una scelta necessaria di fronte all’alternativa di una ... (Continua)

03/12/2013 10:32:26 Intervento bilaterale complesso ma riuscito

Doppia cataratta in un neonato di tre mesi
Un neonato di appena tre mesi è stato sottoposto a un complesso intervento di rimozione di una duplice cataratta e di impianto di cristallini artificiali. L'operazione è stata eseguita presso il Policlinico di Modena dal prof. Gian Maria Cavallini, direttore della Struttura Complessa di Oftalmologia dell'ospedale.
L'intervento è riuscito e ora il bambino si trova nel reparto di Pediatria per il normale decorso post-operatorio. “La decisione di optare per un intervento bilaterale che ha ... (Continua)

22/11/2013 12:37:55 I vantaggi di leggere un e-book per chi è dislessico

La dislessia curata con il tablet
La tecnologia porta con sé vantaggi di vario tipo, oltre allo stravolgimento delle abitudini. Se i libri di carta e inchiostro diventeranno sempre più un cimelio per bibliofili, la colpa o il merito sarà degli e-book, i libri in formato elettronico da leggere sui vari dispositivi che impazzano oggi, in particolare i tablet.
Ma questa nuova tendenza potrebbe rappresentare una grande opportunità per categorie speciali di lettori, i dislessici. Secondo una ricerca dello Smithsonian Center di ... (Continua)

15/11/2013 12:46:10 L'importanza della prevenzione e della memoria immunologica

Le infezioni respiratorie ricorrenti nei bambini
Le Infezioni Respiratorie Ricorrenti nei bambini si devono prevenire. È questo il monito lanciato dai pediatri questa mattina nel corso del dibattito su Le novità in tema di Prevenzione delle Infezioni Respiratorie Ricorrenti (IRR) durante il 32° Congresso di Antibioticoterapia in Età Pediatrica.
"Dalla fine del primo anno di vita fino all’inizio dell’età scolare il bambino sano va incontro ad almeno 5-6 episodi di infezione respiratoria per anno, con punte che possono arrivare anche ad 8-9 ... (Continua)

13/11/2013 12:27:11 Alterato l'orologio biologico a livello cellulare
Nuova scoperta sulla sindrome di Hunter
Nei pazienti affetti da sindrome di Hunter, rara malattia metabolica ereditaria, i geni che controllano i ritmi circadiani - le funzioni biologiche ed i cicli comportamentali che variano ritmicamente nell’arco delle 24 ore - sono alterati.
È colpa dei geni denominati “clock”, la cui espressione è deregolata dall’accumulo tossico di sostanze che, a causa della malattia, non possono essere correttamente smaltite. I geni clock sono quindi espressi in maniera anomala e questo porta le cellule a ... (Continua)
06/11/2013 11:08:55 Cresce la percentuale di uomini ossessionati dal proprio fisico

Disturbi alimentari anche nei maschi, il complesso di Adone
I disturbi alimentari non sono una prerogativa femminile, ma rappresentano una minaccia anche per gli uomini. Fra i maschi, infatti, ben il 17,9 per cento è particolarmente preoccupato dal proprio peso e dal proprio fisico.
Lo dice una ricerca condotta su più di 5mila adolescenti da medici del Children's Hospital di Boston e pubblicata su Jama Pediatrics. Dall'analisi emergono i problemi più comuni, ovvero anoressia, bulimia, ma anche una vera e propria ossessione per la muscolosità e il ... (Continua)

05/11/2013 Studio svela il nesso fra le due condizioni

Pubertà precoce associata a obesità
La pubertà è sempre più precoce e porta con sé rischi per la salute delle ragazze, in particolare una maggiore predisposizione all'obesità. È quanto emerge da uno studio pubblicato su Pediatrics dal Cincinnati Children's Hospital Medical Center.
L'analisi ha coinvolto oltre 1200 bambine fra i 6 e gli 8 anni seguite fra il 2004 e il 2011. Stando ai dati, uno degli indizi dell'arrivo della pubertà, ovvero l'inizio dello sviluppo del seno, è anticipato in media di un anno rispetto a una grande ... (Continua)

21/10/2013 15:52:51 Bambini e adolescenti non necessitano di esami costosi

Un algoritmo valuta il dolore al petto
Un semplice algoritmo potrebbe semplificare la vita di tanti medici e pazienti. Il suo nome è Scamps, acronimo di Standardized clinical assessment and management plan (Piano per l’accertamento e la gestione clinica standardizzata), e serve per valutare al meglio il dolore al petto di bambini e adolescenti, allo scopo di escludere la comparsa di pericolose malattie cardiache.
Sulla rivista Pediatrics, Gerald H. Angoff del dipartimento di pediatria del Dartmouth-Hitchcock medical center di ... (Continua)

17/10/2013 Grasso addominale come indicatore di rischio anche pediatrico

Come prevenire l'obesità infantile
Il controllo del grasso addominale rappresenta un indicatore di rischio di obesità utile anche in età pediatrica. La necessità di un controllo costante nei primi anni di vita è sottolineata da Francesco Chiarelli, Direttore della Clinica Pediatrica dell’Università di Chieti e Presidente della Società Europea di Endocrinologia Pediatrica (ESPE).
Il tessuto adiposo serve ad accumulare un surplus di energia da utilizzare quando se ne riveli la necessità. Nei primi 10 anni di vita, il contenuto ... (Continua)

20/09/2013 Consigli alimentari e farmacologia per ridurre i sintomi

Come affrontare la dermatite atopica
Detta anche eczema atopico, si manifesta con pelle secca, arrossamenti, croste, micro-esquamazioni e soprattutto prurito, a volte così intenso da impedire il sonno, interrotto più volte dal continuo grattarsi fino a procurarsi delle vere e proprie ferite, ed è sempre più diffusa soprattutto nei bimbi e nei ragazzi ma anche negli adulti.
In Italia ne soffrono oltre 1 milione e 800 mila ragazzi, pari al 15 % dei bambini in età pediatrica e degli adolescenti da 1 a 18 anni. “Nel 90% dei casi”, ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale