Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 176

Risultati da 111 a 120 DI 176

02/02/2011 Negli ospedali stop al bianco, la malattia si affronta meglio con i colori

La cura del colore, anche l'ambiente aiuta la guarigione
Basta con il bianco freddo tipico dei reparti ospedalieri e via libera ai colori caldi e intensi, che inducono il buon umore e riducono l’ansia.
Aspetto troppo spesso sottovalutato, quello delle tinte alle pareti nelle stanze dei degenti, ma forse le cose stanno cambiando. ma forse le cose stanno cambiando.
A fare da apripista del color design è stato l'ospedale Cà Grande Niguarda di Milano che nel 2009 ha ingaggiato un consulente speciale per ridare colore, e calore, alle sue ... (Continua)

26/01/2011 Spesso la causa è nella mente, che condiziona il recupero fisico

Kinesiophobia, la paura di muoversi per il dolore
Diverse alterazioni emotivo-cognitive possono influenzare negativamente la ripresa della vita quotidiana in seguito a una caduta, una patologia o un intervento. Misurare il livello di kinesiophobia, ovvero la paura del movimento legata al dolore, in chi soffre di dolori persistenti permette al medico specialista in Medicina Riabilitativa di scegliere la terapia più adatta al singolo paziente.
Ansia, depressione, pensieri catastrofici e paura di non guarire; iperattività o, al contrario, ... (Continua)

14/01/2011 09:52:57 Studio dimostra la capacità dei più piccoli di interagire subito con il mondo

Empatici fin da bambini
Fin dalla più tenera età, l'uomo riesce a connettersi emotivamente con gli altri. È il risultato di un nuovo studio finanziato dall'UE, secondo il quale i bambini piccolissimi, e persino i neonati, hanno la capacità di capire e prendere in considerazione il punto di vista degli altri.
Ancora più interessante è il fatto che questa sembra essere una reazione automatica per loro, fatta cioè senza alcuno sforzo. Tutto questo comincia molto prima che i bambini compiano un anno. I risultati sono ... (Continua)

14/01/2011 Due nuovi studi offrono un approccio semplice per superare bene gli esami

Ansia da esame, scriverne aiuta a scacciarla
Avete seri problemi di ansia quando dovete affrontare un esame importante?
Alcuni ricercatori delle Università del Colorado e di Chicago suggeriscono un modo semplice per ridurre lo stress: scrivere qualche riga riguardo le proprie emozioni prima di affrontare un test impegnativo.
Nell'Università del Colorado un team ha messo a punto un esercizio di scrittura che si è dimostrato particolarmente efficace su ragazze che frequentano il college e seguono un corso di fisica, un corso che ... (Continua)

17/11/2010 10:26:29 Approcci terapeutici allo shopping compulsivo o al gioco d’azzardo patologico

Il cervello antico nelle decisioni difficili
Il raziocinio è ciò che ci distingue dagli animali, le strutture più “nuove” del nostro cervello, come la corteccia cerebrale, sono quelle deputate ai processi decisionali. Gli studi degli ultimi anni sui meccanismi neurologici sottostanti ai ragionamenti complessi e alle decisioni concordano sul fatto che siano le parti meno antiche del cervello ad essere coinvolte in questo complesso processo. Questa, però, è solo una parte della verità, come dimostrano alcuni dati molto recenti.
Uno ... (Continua)

20/10/2010 10:48:09 Ricerca italiana svela l'origine delle fantasticherie notturne

La formazione dei sogni
Alla ricerca del meccanismo che mette in moto la nostra capacità di sognare. È il tema di una ricerca italiana pubblicata sulla rivista Human Brain Mapping che ha individuato con precisione l'area del cervello in cui hanno origine i sogni che facciamo.
I ricercatori dell'Irccs Santa Lucia di Roma, in collaborazione con l'Università dell'Aquila, di Bologna e della Sapienza, hanno scoperto che la creazione dei sogni, la loro intensità e il loro carattere surreale dipendono da amigdala e ... (Continua)

20/09/2010 La vita sessuale delle donne migliora anche solo con il pensiero

Sesso, basta un placebo
Alla ricerca estenuante di una soluzione magica ai problemi che si presentano sotto le lenzuola, non viene naturale pensare che l'arma più potente rimane il nostro cervello.
Non serve molto, alle donne è sufficiente infatti un semplice placebo per migliorare il loro rapporto con la sessualità. Ad affermarlo un nuovo studio dell'Università del Texas pubblicato sul Journal of Sexual Medicine, che ha seguito un gruppo di 50 donne coinvolgendole in una sperimentazione clinica.
La base ... (Continua)

28/07/2010 10:05:18 Ricerca dimostra gli effetti positivi delle dimostrazioni di affetto sui bambini

Coccole ai bambini, la chiave per una vita più serena
Se siete stati amati e coccolati da bambini, allora è probabile che siate diventati adulti sereni e privi di problemi psicologici. Ad affermarlo è uno studio americano pubblicato sul Journal of Epidemiology and Community Health e portato a termine da un team di psicologi della Duke University di Durham, nel North Carolina.
I ricercatori sono partiti dai dati di uno studio degli anni Sessanta su un gruppo di quasi 500 neonati, che furono seguiti per circa 8 mesi insieme alle neo-mamme per ... (Continua)

10/06/2010 10:56:33 Scoperta molecola che evita le ricadute in caso di tossicodipendenza

Droga, addio alle crisi di astinenza
Un gruppo di ricercatori inglesi ha scoperto un meccanismo che aiuta i tossicodipendenti a superare le crisi di astinenza. Lo studio condotto dall'Università di Cambridge ha infatti dimostrato che l'atomexina riesce ad attenuare in maniera significativa il desiderio di droga nei momenti più difficili.
La fase successiva alla decisione di smettere è quella più delicata da un punto di vista clinico e rappresenta una vera e propria sfida per la riuscita o meno del trattamento. I ricercatori ... (Continua)

20/01/2010 11:03:08 Ricerca inglese mette a punto un gel che riduce l'appetito

Per perdere peso, arriva il gel anti-fame
L'incubo di una dieta lunga tutta una vita potrebbe essere solo un brutto ricordo per chi ha problemi di peso. Alcuni scienziati britannici dell'Università di Birmingham hanno realizzato una soluzione acquosa che una volta nello stomaco si trasforma in gel solido, riducendo l'appetito.
Come l'acqua, il liquido messo a punto dai ricercatori inglesi non ha sapore ed è costituito da polimeri naturali presenti in molti alimenti, come il pane ad esempio.
Secondo uno dei medici che hanno ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale