Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 22

Risultati da 1 a 10 DI 22

17/05/2016 09:25:00 Nuovo caso negli Stati Uniti, la procedura sta diventando di routine

L'era dei trapianti di pene
I trapianti di pene sono ormai una realtà. Dagli Stati Uniti arriva la notizia di un nuovo caso che ha avuto per protagonista Thomas Manning, un uomo di 64 anni che aveva perso i genitali a causa di un tumore.
Il nuovo organo, prelevato da cadavere, è stato trapiantato grazie a un intervento di 15 ore che si è concluso con successo.
«Siamo cautamente ottimisti», ha spiegato Curtis L. Cetrulo, che ha diretto il team chirurgico. «Stavamo navigando in acque inesplorate». Nel caso in cui ... (Continua)

29/01/2016 11:05:00 Quando gli antibiotici non servono per curare i polmoni

BOOP, la finta polmonite
Niente è come sembra. A volte sintomi riconducibili alla polmonite - tosse persistente, febbre, spossatezza - potrebbero nascondere un'altra patologia, meno insidiosa ma più difficile da diagnosticare e dal nome apparentemente inquietante: bronchiolite obliterante con polmonite organizzata (BOOP) o anche polmonite criptogenica organizzata (COP).
Ciò che viene spesso scambiato per polmonite anche sulla base di esami obiettivi è in realtà il frutto di una risposta riparativa del polmone a un ... (Continua)

07/10/2015 15:27:00 Condizione mentale spinge chi ne soffre a rinunciare al proprio corpo sano

BIID, la disabilità come desiderio
L'abisso dei sentimenti umani è spesso imperscrutabile e dai risvolti sorprendenti. Lo sa bene lo psicologo che ha provveduto a versare del detersivo negli occhi di Jewel Shuping, una donna statunitense di 30 anni.
Quello dello psicologo non è stato un atto criminale – almeno non nel senso comune che diamo al termine – ma la decisione di realizzare il desiderio che la sua paziente covava fin da quando era bambina, ovvero diventare cieca.
L'episodio risale al 2006, ma soltanto nei giorni ... (Continua)

24/04/2015 16:17:30 Prodotto dalla startup Wearable Robotics

Alex, l'esoscheletro all'italiana
Anche l'Italia vuole dire la sua nel campo degli esoscheletri. Si tratta di strumenti nati per consentire a chi soffre di una paralisi o a chi è reduce da un infortunio di riconquistare almeno parte della propria capacità perduta di movimento.
Alex è il nome dell'esoscheletro per il braccio nato dalla startup italiana Wearable Robotics, fondata da tre ricercatori del PercRo, il laboratorio per la robotica percettiva della Scuola Superiore Sant'Anna di Pisa. I tre sono Basilio Lenzo, ... (Continua)

02/03/2015 16:55:23 Miglioramento dei sintomi e della qualità di vita grazie al trattamento
Un aiuto ai pazienti con angina dal dispositivo Reduce
Uno studio belga pubblicato sul New England Journal of Medicine ha analizzato i dati relativi all'utilizzo del dispositivo Reduce messo a punto da Neovasc per i pazienti affetti da angina refrattaria non eleggibili per la rivascolarizzazione coronarica.
Lo studio di fase II denominato Cosira è stato realizzato dagli scienziati del Centro Cardiovascolare di Anversa ed è firmato dal dott. Stefan Verheye, che spiega: “il dispositivo, introdotto attraverso un catetere, viene posizionato nel seno ... (Continua)
14/11/2014 14:00:00 Il consumo moderato della bevanda riduce il rischio di diabete di tipo 2

Caffè e diabete, nesso positivo
Una serie di ricerche condotte sul consumo di caffè sembrano suggerire un'azione protettiva dello stesso nei confronti del diabete di tipo 2. A dirlo è un report pubblicato dall'Institute for Scientific Information on Coffee (ISIC).
Le ricerche hanno evidenziato:

- Evidenze epidemiologiche mostrano che l’assunzione di 3-4 tazze di caffè al giorno è associata ad una riduzione approssimativa del 25% di rischio di sviluppare diabete di tipo 2, comparato ad un consumo nullo o minore a 2 ... (Continua)

14/05/2012 Studio sottolinea le maggiori probabilità di malattia per chi fuma

Bpco, svelati i meccanismi che inguaiano i fumatori
Uno studio italiano condotto da ricercatori del Cnr di Palermo ha messo in luce i meccanismi alla base dell'insorgenza e dello sviluppo della broncopneumopatia, e i motivi per cui la patologia è più diffusa tra i fumatori.
I ricercatori del gruppo di Immunopatologia e farmacologia sperimentale dell’apparato respiratorio dell’Istituto di biomedicina e immunologia molecolare del Consiglio nazionale delle ricerche (Ibim-Cnr) di Palermo hanno identificato infatti nuovi meccanismi molecolari ... (Continua)

09/05/2012 21:58:55 Prednisone a rilascio modificato riduce la gravità della malattia

Lodotra® per i pazienti con artrite reumatoide (AR)
I dati dello studio CAPRA-2 [Circadian Administration of prednisone in Rheumatoid Arthritis], pubblicato di recente sugli Annals of the Rheumatic Diseases, hanno dimostrato che Lodotra® (prednisone a rilascio modificato) in combinazione con un disease modifying anti-rheumatic drug (DMARD), ha migliorato rapidamente i sintomi dell’artrite reumatoide (AR), tra cui la rigidità mattutina ed il dolore, ed è stato clinicamente efficace nel ridurre la gravità della malattia rispetto al ... (Continua)

30/09/2011 15:55:20 L’aumento ponderale e l’obesità effetti secondari dei farmaci o no?


Schizofrenia e sindrome metabolica
I soggetti con disturbo schizofrenico presentano un più alto rischio di andare incontro a obesità.
I numeri attualmente disponibili, estratti da coorti di soggetti sotto farmaci, danno una presenza di sovrappeso nel disturbo schizofrenico molto alta (40-60% dei casi), percentuale che è il doppio della popolazione generale.
Il problema può contribuire a provocare altre complicanze quali ipertensione, malattia coronarica, diabete mellito di tipo 2 e ictus.
La genetica e le abitudini ... (Continua)

19/09/2011 16:39:45 L'efficacia della molecola nelle complicanze dovute a tumore

Denosumab e gli eventi scheletrici correlati
Le metastasi ossee si formano quando le cellule neoplastiche si staccano dal tumore primario, penetrano nel circolo ematico o nel sistema linfatico e migrano verso il tessuto osseo, dove si impiantano e proliferano. Dopo essersi depositate nell’osso, secernono numerosi fattori di crescita che stimolano anche la produzione del ligando RANK, fattore chiave nel favorire un maggiore riassorbimento osseo. Tale stimolazione può causare il rilascio di altri fattori che contribuiscono ulteriormente ... (Continua)

  1|2|3

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale