Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 29

Risultati da 1 a 10 DI 29

02/05/2016 16:20:00 Meno ansia e irritabilità nei pazienti che assumono citalopram

Antidepressivo riduce i sintomi dell'Alzheimer
L'antidepressivo citalopram potrebbe essere arruolato nella battaglia contro l'Alzheimer. A rivelarlo è uno studio apparso sull'American Journal of Psychiatry da un team dell'Alzheimer's Disease Care, Research and Education Program all'Università di Rochester.
Il coordinatore della ricerca Anton Porsteinsson spiega: «Il messaggio non è solo che
citalopram è efficace, ma che lo è a 30 milligrammi giornalieri, dose attualmente sconsigliata dalla Food and Drug Administration in quanto ... (Continua)

12/01/2016 17:40:00 Assolutamente da evitare soprattutto nel primo trimestre di gravidanza

La paroxetina aumenta il rischio di malformazioni nel feto
Assumere paroxetina nel corso del primo trimestre di gravidanza aumenta il rischio di malformazioni congenite, soprattutto di carattere cardiaco, nel feto. La paroxetina viene di solito prescritta per il trattamento di depressione, ansia, disturbo post-traumatico, disturbi ossessivo-compulsivi.
Lo studio, pubblicato sul British Journal of Clinical Pharmacology, è stato coordinato da Anick Bérard dell'Università di Montreal. Circa il 20 per cento delle donne in età fertile soffre di sintomi ... (Continua)

26/09/2014 11:57:00 Ipnotici e antidepressivi fra gli imputati
I farmaci che aumentano il rischio di fratture negli anziani
L'assunzione di farmaci ipnotici per il trattamento dell'insonnia e degli antidepressivi SSRI (inibitori della ricaptazione della serotonina) aumenta la probabilità di una frattura nei soggetti anziani.
A dirlo è una ricerca presentata nel corso del congresso annuale dell'American Society for Bone and Mineral Research. L'autore dell'analisi, Daniel Sundh dell'Università di Goteborg, spiega: “mentre il FRAX (uno strumento ampiamente utilizzato per prevedere il rischio di fratture) tiene conto ... (Continua)
01/07/2014 09:18:00 Il Prozac raffredda la passione negli uomini

Sesso più difficile con gli antidepressivi
Gli uomini che curano la propria depressione con i farmaci di seconda generazione come il Prozac devono mettere in conto una riduzione della passione nei confronti delle partner.
A dirlo è una ricerca dell'Università di Pisa e dell'International Mood Center di San Diego, che hanno pubblicato sul Journal of Affective Disorder gli esiti di uno studio sugli effetti di tali antidepressivi, i quali sembrano manifestarsi esclusivamente sugli uomini.
L'autrice della ricerca, la psichiatra ... (Continua)

23/01/2014 16:13:09 Assumerli in gravidanza aumenta il rischio di ipertensione polmonare persistente

Polmoni dei neonati a rischio con gli antidepressivi
Le donne incinte dovrebbero astenersi dall'assumere antidepressivi in gravidanza, anche nella fase finale. Stando ai dati di uno studio pubblicato sul British Medical Journal, infatti, i nati da mamme che assumevano antidepressivi Ssri, ovvero gli inibitori della ricaptazione della serotonina, mostravano un rischio maggiore di ipertensione polmonare persistente rispetto alla media.
Sophie Grigoriadis, direttore del Women’s Mood and Anxiety Clinic al Sunnybrook Health Sciences Centre di ... (Continua)

01/02/2013 Effetto di prolungamento dell'intervallo Qt
Antidepressivi aumentano il rischio di aritmia ventricolare
Un tipo di antidepressivi può aumentare, seppur di poco, il rischio di aritmia ventricolare. A dirlo è uno studio coordinato dal dott. Victor M. Castro del Massachusetts General Hospital di Boston, che ha pubblicato gli esiti dell'analisi sul British Medical Journal.
Secondo i risultati dello studio, gli antidepressivi appartenenti alla classe degli inibitori selettivi della ricaptazione della serotonina (Ssri) provocano un leggero prolungamento in sede di elettrocardiogramma dell'intervallo ... (Continua)
09/10/2012 12:00:40 Conferme dell'azione anticonvulsiva dell'ALAC

Alfa-lattoalbumina nell’epilessia, gli studi continuano
Grande entusiasmo del gruppo di ricerca del prof. De Sarro dell'Università di Catanzaro per gli ulteriori risultati ottenuti dallo studio dell’azione anticonvulsiva dell’ALAC, sieroproteina del latte, il cui utilizzo è già stato proposto nel 2006.
I risultati clinici di un primo studio furono riportati al VII congresso dell’ILAE ad Helsinki nel 2007, a conferma del ruolo anticonvulsivo della serotonina cerebrale (Mainardi P. et al. Potentiation of brain serotonin activity may inhibit ... (Continua)

03/10/2012 12:17:03 L'antidepressivo inibisce una proteina sovraespressa nei cuori malati

Paroxetina utile per prevenire problemi cardiaci
La paroxetina, farmaco antidepressivo che appartiene alla categoria degli SSRI (inibitore selettivo della ricaptazione della serotonina), potrebbe essere utile anche per prevenire problemi cardiaci. Lo afferma una ricerca dell'Università del Michigan pubblicata sulla rivista Chemical Biology.
Stando ai risultati dello studio, la paroxetina, commercializzata sotto il nome di Paxil, agirebbe inibendo il recettore kinase 2 (Grk2), una proteina percentualmente sovraespressa nei soggetti che ... (Continua)

16/05/2012 07:50:57 Il primo e unico farmaco orale contro una delle più comuni disfunzioni sessuali

Dapoxetina contro l’eiaculazione precoce
La dapoxetina è il primo ed unico farmaco orale indicato per il trattamento dell’eiaculazione precoce.
“L’eiaculazione precoce è la disfunzione sessuale più comune nella popolazione maschile, può manifestarsi a qualunque età dopo la pubertà ed è una condizione medica che può dare origine ad un forte disagio nell'uomo e ripercussioni negative sulla vita di coppia" , ha commentato il Dott. Lorenzo Melani, Direttore dello Sviluppo della Ricerca Clinica del Gruppo Menarini.
"Le ... (Continua)

23/01/2012 12:59:23 Un grave problema legato a una ricerca scientifica insufficiente

I farmaci nei disturbi dello spettro autistico
I Disturbi dello spettro autistico (ASD) sono un insieme di disturbi del neuro sviluppo che comprendono l'autismo, la sindrome di Asperger e disturbi pervasivi dello sviluppo non altrimenti specificato. Essi sono diagnosticati e classificati in tre gruppi principali di alterazioni del comportamento: comunicazione e interazione sociale alterate, e comportamenti stereotipati. I sintomi di ASD di solito emergono nei primi 3 anni di vita e attualmente non sono disponibili biomarcatori utili ad una ... (Continua)

  1|2|3

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale