Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 59

Risultati da 1 a 10 DI 59

28/12/2015 14:35:00 Scoperto da ricercatori americani, viene prodotto dal fegato

Un ormone ci tiene lontani dai dolci
Un ormone ci salverà dai dolci. Lo promettono i ricercatori dell'Università dell'Iowa e dell'Università del Texas, che in due diversi studi pubblicati su Cell Metabolism hanno dimostrato l'esistenza di un ormone prodotto dal fegato che serve appunto a frenare i più golosi, mantenendo sotto controllo il livello degli zuccheri e di alcol nel sangue.
L'ormone si chiama FGF21 e quando è prodotto in grandi quantità riesce a ridurre in maniera considerevole il desiderio di zucchero e alcol. ... (Continua)

27/11/2015 09:47:00 Cellule immunitarie in circolo ripristinano la produzione dell'insulina
Un'iniezione per guarire dal diabete
Un anno senza l'obbligo di iniettarsi l'insulina. Un sogno per molti pazienti affetti da diabete di tipo 1. Ora uno studio dell'Università della California di San Francisco pubblicato su Science Translational Medicine ha dimostrato che ciò è possibile.
I ricercatori hanno testato l'efficacia di un'iniezione di milioni di cellule immunitarie che, entrando in circolo nell'organismo, riescono a ripristinare la produzione dell'insulina.
Nelle persone sane le cellule T-reg impediscono al ... (Continua)
04/11/2015 Riduzione progressiva del numero di interventi volontari
Gli aborti sono in calo
In Italia si abortisce sempre meno. Dal 1982, l'anno in cui si registrò il picco di interruzioni volontarie di gravidanze – oltre 230mila – si è arrivati a meno di 100mila nel 2014.
A favorire il calo di aborti volontari sono senz'altro il calo generale della fertilità e il maggiore e più consapevole uso dei contraccettivi orali. La minore richiesta, peraltro, ha l'effetto di rendere meno evidente il problema dei medici obiettori di coscienza. 9 aborti su 10, infatti, vengono effettuati ... (Continua)
19/10/2015 15:14:00 Possibile la messa a punto di nuovi sistemi di diagnosi

Un esame del sangue per l'Alzheimer
Il sangue potrebbe in futuro svelare l'esistenza del morbo di Alzheimer. È ciò che sperano alcuni ricercatori della Rowan University School of Osteopathic Medicine di Stratford, che stanno mettendo a punto un nuovo esame del sangue in grado di rilevare con precisione la presenza del morbo.
Gli scienziati americani si sono concentrati su due anticorpi da utilizzare come biomarcatori del sangue capaci di indicare la presenza e il livello di avanzamento della malattia.
Lo stesso test, in ... (Continua)

07/10/2015 15:27:00 Condizione mentale spinge chi ne soffre a rinunciare al proprio corpo sano

BIID, la disabilità come desiderio
L'abisso dei sentimenti umani è spesso imperscrutabile e dai risvolti sorprendenti. Lo sa bene lo psicologo che ha provveduto a versare del detersivo negli occhi di Jewel Shuping, una donna statunitense di 30 anni.
Quello dello psicologo non è stato un atto criminale – almeno non nel senso comune che diamo al termine – ma la decisione di realizzare il desiderio che la sua paziente covava fin da quando era bambina, ovvero diventare cieca.
L'episodio risale al 2006, ma soltanto nei giorni ... (Continua)

08/05/2015 12:32:46 Panobinostat efficace contro il glioma pontino diffuso
Nuovo farmaco per il tumore cerebrale infantile
Il composto Panobinostat si è rivelato efficace nel trattamento del temibile glioma pontino diffuso, un tipo di tumore cerebrale che colpisce i bambini dai 4 ai 9 anni.
LBH589 – la sigla del nuovo farmaco – è già in uso per altre forme tumorali, ma ora uno studio multicentrico pubblicato su Nature Medicine ne dimostra l'efficacia anche per questo tipo di neoplasia aggressiva.
Gli scienziati hanno esaminato i campioni di tessuto bioptico provenienti da 16 pazienti, dopodiché hanno passato ... (Continua)
19/01/2015 17:20:00 Diverse ricerche intanto puntano a una diagnosi più veloce

Chi vive al nord rischia l'Alzheimer
Chi abita in zone dal clima freddo e meno soleggiato rischia di più l'insorgenza del morbo di Alzheimer. Lo dice una ricerca dell'Università di Edimburgo pubblicata sul Daily Mail. La spiegazione è la mancanza di esposizione ai raggi solari e il conseguente abbassamento dei livelli di vitamina D.
La vitamina D infatti viene sintetizzata dall'organismo in risposta all'esposizione al sole, e alcuni studi in passato hanno associato i bassi livelli della vitamina a un rischio maggiore della ... (Continua)

15/01/2015 10:36:29 Le donne bisessuali più esposte alle patologie psichiatriche

La bisessualità mina la salute mentale
Le donne bisessuali hanno una probabilità più alta di soffrire di problemi di salute mentale rispetto alle donne etero o alle lesbiche. Lo dice uno studio della London School of Hygiene and Tropical Medicine pubblicato sul Journal of Public Health.
I ricercatori hanno utilizzato i dati della Stonewall UK Women's Health Survey del 2007, analizzando le risposte di 5.700 donne bisessuali e lesbiche dai 14 anni di età in su. Dai risultati è emerso che le donne bisessuali hanno il 64 per cento di ... (Continua)

26/11/2014 15:17:00 Alcune ricerche avanzano dubbi, ma l'Agenzia europea del farmaco rassicura

Paracetamolo e asma, c'è un nesso?
Il paracetamolo non sarebbe associato a un aumento del rischio di asma. Lo dice uno studio della Melbourne University pubblicato su Archives of Disease in Childhood. I ricercatori hanno esaminato diversi studi sull'argomento coprendo un periodo che va dal 1967 al 2013.
Sei studi sono incentrati sul nesso fra paracetamolo e asma nel corso dei primi due anni di vita dei bambini, un periodo critico per lo sviluppo dei polmoni. Una volta considerate le infezioni delle vie respiratorie, il legame ... (Continua)

22/11/2014 Come contrastare la fragilità ossea e le sue conseguenze

Fratture, dieci consigli per evitare una ricaduta
Sono tante, circa 100mila, le fratture del collo del femore che ogni anno colpiscono gli italiani, in particolare le donne, con una prevalenza di 8 casi su 10. Numeri destinati ad aumentare con il progressivo invecchiamento della popolazione.
La frattura del collo del femore è la conseguenza delle cadute più frequente e più temuta dalle donne sopra i 65 anni poiché comporta importanti conseguenze per la paziente: dal ricovero per l’intervento chirurgico, a prolungati periodi di immobilità, ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale