Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 254

Risultati da 1 a 10 DI 254

05/07/2016 17:33:39 L’intervento per curare la Ccsvi sembra avere un effetto positivo

Sclerosi multipla, l’angioplastica migliora i sintomi
L’angioplastica delle vene giugulari colpite da insufficienza venosa cronica cerebrospinale – CCSVI, la patologia venosa individuata da Paolo Zamboni dell’Università di Ferrara – può migliorare sensibilmente i sintomi della sclerosi multipla.
Lo afferma uno studio italiano pubblicato recentemente su Acta Phlebologica. Commentando questa sua ricerca uscita sulla rivista del Collegio Italiano di Flebologia, Pietro Bavera, chirurgo vascolare milanese, membro della Società Internazionale ... (Continua)

10/06/2016 11:14:00 La terapia però è molto aggressiva e comporta dei rischi

Le staminali fermano la sclerosi multipla
Una terapia a base di staminali dà nuove speranze a chi è malato di sclerosi multipla. Uno studio pubblicato su Lancet e realizzato dai ricercatori dell'Università di Ottawa, in Canada, mostra l'efficacia del trapianto di staminali in un gruppo di 23 pazienti affetti dalla patologia autoimmune.
La terapia utilizzata riesce a bloccare le ricadute cliniche e lo sviluppo di nuove lesioni cerebrali, tuttavia risulta molto aggressiva. Uno dei pazienti, infatti, è morto a causa di complicanze. Nel ... (Continua)

03/06/2016 16:24:00 Ricercatori canadesi propongono una nuova teoria

Origine genetica per la sclerosi multipla?
Potrebbe esserci un'origine genetica alla base dell'insorgenza della sclerosi multipla. Lo dice un nuovo studio pubblicato su Neuron da ricercatori delle Università di Vancouver e della British Columbia.
Secondo i ricercatori, la singola mutazione non è sufficiente a scatenare la malattia, ma sarebbe comunque un prerequisito fondamentale senza il quale non potrebbero attivarsi quei meccanismi che poi generano la sclerosi.
Il prof. Carlos Vilarino-Guell, coordinatore dello studio, ... (Continua)

30/05/2016 17:40:00 Sospendere il farmaco provoca gravi ricadute nel paziente

Sclerosi multipla, fingolimod ed effetto rimbalzo
La sospensione del farmaco fingolimod nei pazienti affetti da sclerosi multipla può tradursi nell'insorgenza di gravi ricadute. Lo attesta uno studio pubblicato su Jama Neurology da un team dell'Università della California di San Francisco.
L'équipe, guidata dalla dott.ssa Jennifer Graves, ha dimostrato come l'interruzione della terapia con fingolimod provochi un effetto rimbalzo con una frequenza significativamente alta.
I ricercatori californiani hanno esaminato le cartelle cliniche dei ... (Continua)

25/05/2016 14:20:00 Nasce il Barometro sulla malattia, strumento ideato da Aism e Fism

Sclerosi multipla, ogni 3 ore una diagnosi
La sclerosi multipla colpisce ogni anno 3400 italiani. Sono ormai 110mila i nostri concittadini affetti dalla malattia autoimmune. Le nuove diagnosi riguardano nella maggior parte dei casi giovani fra i 20 e i 40 anni.
I dati provengono dal nuovo Barometro della sclerosi multipla 2016, presentato da AISM e dalla sua Fondazione FISM al Ministero della Salute in occasione della Settimana Nazionale della sclerosi multipla.
«La sclerosi multipla, come emerge chiaramente dal Barometro, è ... (Continua)

02/05/2016 L'efficacia di Ocrelizumab e del suo meccanismo d'azione
Nuovo farmaco per la sclerosi multipla
I malati di sclerosi multipla hanno una nuova speranza. Si chiama Ocrelizumab ed è un nuovo farmaco davvero innovativo, perché agisce in base a un meccanismo d'azione del tutto diverso da quello dell'interferone beta 1a, il trattamento più utilizzato al momento.
L'azienda che lo ha sviluppato, Roche, ha presentato i nuovi dati ottenuti da tre studi di fase III del farmaco sperimentale ocrelizumab in occasione del 68esimo Convegno annuale dell'American Academy of Neurology di ... (Continua)
21/04/2016 12:12:00 Possono essere utilizzate per immunizzare l'organismo

Nanoparticelle contro le allergie
Convincere il sistema immunitario dell'innocuità delle sostanze che, altrimenti, causerebbero un'allergia. È l'obiettivo che si sono posti alcuni ricercatori della Northwestern University, in Illinois.
La modalità con la quale ottenere il risultato sarebbe l'utilizzo di nanoparticelle, che svolgerebbero la funzione di un cavallo di Troia, introducendo nell'organismo le sostanze a rischio di allergia come il polline.
Lo studio, pubblicato su Pnas, replica l'approccio già utilizzato per ... (Continua)

14/04/2016 17:15:00 Nei pazienti obesi e affetti da sindrome metabolica

Antidiabetici utili in caso di sclerosi multipla
In pazienti obesi affetti da sclerosi multipla, l'utilizzo di due farmaci antidiabetici come la metformina e il pioglitazone è associato a un migliore controllo dei sintomi. Lo dice uno studio pubblicato su Lancet Neurology che si è concentrato sulla forma recidivante remittente della malattia neurodegenerativa.
Gli scienziati dell'Istituto per la ricerca neurologica di Buenos Aires, coordinati da Jorge Correale, hanno evidenziato l'effetto dei medicinali su pazienti che mostravano una ... (Continua)

06/04/2016 10:18:00 Incidenza altissima in questa area della Sardegna

Sclerosi, picco nel Sulcis fa pensare alla causa ambientale
In Sardegna la sclerosi multipla fa più paura che nel resto d'Italia. Nell'isola, infatti, si registra un'incidenza molto alta, con un trend in aumento negli ultimi anni. Ma se ci si concentra su un'area in particolare, il Sulcis, i dati fanno ancora più impressione. La malattia colpisce infatti 240 persone su 100.000, ovvero oltre il doppio della media nazionale (113).
Proprio per questo motivo, da due anni sono iniziati gli studi di Geologia Medica, una nuova disciplina che tenta di ... (Continua)

25/03/2016 14:37:53 Identificato un meccanismo che ne impedisce la riparazione

Sclerosi multipla, nuova scoperta sulla mielina
Un team di ricercatori italiani ha individuato un nuovo comportamento promiscuo di GPR17, un recettore capace di contrastare la perdita di mielina nel sistema nervoso centrale.
In questo lavoro, svolto dall’Università degli Studi di Milano e pubblicato su Cell Signalling, i ricercatori hanno identificato un meccanismo comune che collega GPR17 e il recettore per le chemochine CXCR4, mostrando per la prima volta che SDF-1, ligando specifico di CXCR4, è in grado di attivare in modo promiscuo ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25| 26

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale