Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 2362

Risultati da 1021 a 1030 DI 2362

10/04/2013 Approvato negli Stati Uniti il Diclegis

Un farmaco per la nausea da gravidanza
La nausea in gravidanza è un'eventualità abbastanza comune. La quasi totale incompatibilità dei farmaci con lo stato interessante ha tuttavia sempre costretto le donne a sopportare i disagi, a volte molto accentuati, di tale condizione.
Ciò alla luce anche dello scandalo legato al Talidomide, farmaco responsabile alla fine degli anni '50 della nascita di oltre 20 mila bambini affetti da malformazioni di vario tipo. Il farmaco, ritirato dal commercio, è peraltro oggetto di una nuova ... (Continua)

10/04/2013 Nesso fra il disturbo e lo scadimento dell'attività sessuale

Le apnee del sonno minacciano la sessualità femminile
È ormai noto come le OSAS, ovvero le apnee ostruttive del sonno, possano generare una serie di problematiche, legate in particolare all'aspetto cardiovascolare.
Un nuovo studio, tuttavia, segnala anche l'effetto negativo che il disturbo esercita sulla vita sessuale delle donne. In alcuni casi, infatti, le apnee determinano disfunzioni dell'apparato sessuale femminile tali da metterne a repentaglio il corretto funzionamento, minacciando così il livello di ... (Continua)

09/04/2013 Effetto evidente sul controllo della glicemia

L'aceto previene il diabete
Sono diversi gli studi che incoraggiano l'uso dell'aceto, alimento associato a vari effetti benefici, fra cui proprietà antitumorali e di contrasto sulle riserve di grasso. Ma c'è un altro effetto che appare ancora più evidente, quello sui livelli di glicemia.
Uno studio pubblicato su Diabetes Metabolism Journal da alcuni ricercatori dell'Università di Seul ha analizzato su modello animale l'effetto della sostanza, verificando come nelle cavie sottoposte a dieta a elevato contenuto di ... (Continua)

09/04/2013 L'insidia dei raggi solari primaverili per la pelle

Anche il sole di primavera può far male
Non vedete l'ora di godervi il primo sole primaverile che sta facendo finalmente capolino nelle nostre città? Si tratta certamente di una buona intenzione, ma bisogna comunque prestare attenzione perché anche il sole debole di queste giornate può provocare danni alla nostra pelle.
Tanti sono gli effetti benefici riconosciuti al sole, dalla stimolazione della sintesi di vitamina D all'accentuazione del tono muscolare, per non parlare dei vantaggi in termini di umore. Tuttavia, il rischio è ... (Continua)

09/04/2013 È la sostanza che crea problemi quando si mangia carne rossa

La carnitina della carne rossa fa male al cuore
Troppa carne rossa fa male, si sa, ma ora abbiamo un imputato preciso, la carnitina. È questa sostanza, secondo una recente ricerca della Cleveland Clinic Foundation, a determinare problemi per il nostro organismo.
La ricerca coordinata dal dott. Stanley Hazen e pubblicata su Nature Medicine ha individuato nella L-carnitina l'aspetto più preoccupante legato al consumo di carne rossa, spesso associato all'insorgenza di patologie cardiovascolari, cancro e obesità. Secondo i ricercatori ... (Continua)

08/04/2013 Allo studio materiali di nuova fattura per impianti più efficaci

Il biovetro aiuta a riparare le ossa
Le ossa hanno una sorprendente capacità di rigenerarsi dopo aver subito lievi danni. Oltre un certo punto tuttavia, questo processo di guarigione naturale è messo davvero a dura prova. Quando le fratture sono troppo grandi, le ossa necessitano di un aiuto, di una vite o di un chiodo.
Nonostante vi siano stati grandi progressi nella medicina rigenerativa, ancora oggi vengono usati degli inserti metallici per riparare le ossa fratturate. Anche se questi inserti hanno dimostrato nel tempo di ... (Continua)

08/04/2013 Bassi livelli della sostanza possono costituire un indicatore della malattia

La bilirubina può indicare un cancro al polmone
Di solito è associata a eventuali patologie del fegato. Ora, però, la bilirubina viene accostata anche al cancro ai polmoni da una ricerca dell'Anderson Cancer Center dell'Università del Texas. La sostanza, derivante da un processo di conversione dell'emoglobina, indica in genere una patologia a carico del fegato quando i suoi livelli si mostrano troppo elevati.
In caso contrario, tuttavia, quando il livello appare troppo basso, la sostanza potrebbe indicare una possibile neoplasia del ... (Continua)

05/04/2013 18:00:52 Confermate le raccomandazioni che consigliano di aumentarne l'assunzione
Il rischio di ictus è ridotto da una dieta ricca di fibre
Ridurre il rischio di ictus non è un obiettivo di secondo piano. «Nel complesso, i nostri dati supportano le raccomandazioni dietetiche che consigliano di aumentare l'assunzione di fibre alimentari totali» afferma Diane Threapleton, ricercatrice dell'Università di Leeds, Regno Unito, e coautrice di una metanalisi pubblicata sulla rivista Stroke. «Una volta nello stomaco e nell’intestino tenue, le fibre solubili formano un gel, rallentando da un lato il tasso di assorbimento dei nutrienti e ... (Continua)
05/04/2013 17:44:21 Utile valutazione cardiologica entro un mese da una visita in pronto soccorso
Importanza del follow-up dopo episodio di dolore toracico
Se è stato necessario ricorre ad una visita in pronto soccorso (PS) per un dolore toracico, vedere un cardiologo entro un mese riduce la probabilità di infarto o di morte nell’anno successivo. Queste sono le conclusioni di un articolo appena pubblicato su Circulation. «Lo studio è il primo a dimostrare l'importanza del follow-up nei pazienti ad alto rischio cardiovascolare che lasciano il pronto soccorso dove erano giunti per algie retrosternali» esordisce Dennis Ko, cardiologo dell’Università ... (Continua)
03/04/2013 Kinespring impedisce lo sfregamento e allontana il dolore

La molla che salva il ginocchio
Per l'artrosi del ginocchio non c'è solo l'opzione chirurgica e l'introduzione della protesi. Una piccola, ma geniale invenzione potrebbe rivoluzionare infatti il trattamento della patologia, raggiungendo il miglior risultato col minimo sforzo.
Si tratta di Kinespring, una molla che riduce fino all'80 per cento il dolore avvertito dai pazienti grazie alla sua caratteristica di assorbimento del peso che grava sull'articolazione colpita dall'artrosi. Basta un semplice intervento chirurgico ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25| 26| 27| 28| 29| 30| 31| 32| 33| 34| 35| 36| 37| 38| 39| 40| 41| 42| 43| 44| 45| 46| 47| 48| 49| 50| 51| 52| 53| 54| 55| 56| 57| 58| 59| 60| 61| 62| 63| 64| 65| 66| 67| 68| 69| 70| 71| 72| 73| 74| 75| 76| 77| 78| 79| 80| 81| 82| 83| 84| 85| 86| 87| 88| 89| 90| 91| 92| 93| 94| 95| 96| 97| 98| 99| 100| 101| 102| 103| 104| 105| 106| 107| 108| 109| 110| 111| 112| 113| 114| 115| 116| 117| 118| 119| 120| 121| 122| 123| 124| 125| 126| 127| 128| 129| 130| 131| 132| 133| 134| 135| 136| 137| 138| 139| 140| 141| 142| 143| 144| 145| 146| 147| 148| 149| 150| 151| 152| 153| 154| 155| 156| 157| 158| 159| 160| 161| 162| 163| 164| 165| 166| 167| 168| 169| 170| 171| 172| 173| 174| 175| 176| 177| 178| 179| 180| 181| 182| 183| 184| 185| 186| 187| 188| 189| 190| 191| 192| 193| 194| 195| 196| 197| 198| 199| 200| 201| 202| 203| 204| 205| 206| 207| 208| 209| 210| 211| 212| 213| 214| 215| 216| 217| 218| 219| 220| 221| 222| 223| 224| 225| 226| 227| 228| 229| 230| 231| 232| 233| 234| 235| 236| 237

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale