Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 2362

Risultati da 1031 a 1040 DI 2362

29/03/2013 I sintomi correlati con maggior probabilità di arresto cardiaco

L'insonnia e il rischio cardiaco
Non riuscire a dormire è senz'altro una delle condizioni più spiacevoli per l'essere umano, tanto che la privazione del sonno costituisce probabilmente la tecnica di tortura più efficace. La mancanza di sonno, tuttavia, rappresenta un pericolo anche per la salute del nostro cuore, come sostiene un ampio studio osservazionale pubblicato sullo European Heart Journal.
La ricerca è stata condotta da un team dell'Università di Scienza e Tecnologia di Trondheim, in Norvegia, che ha analizzato più ... (Continua)

29/03/2013 Più pericoli che vantaggi dalla rinuncia alla carne in caso di diabete

I rischi della dieta vegana per i diabetici
Chi è affetto da diabete dovrebbe evitare o no la dieta vegana? A domandarselo sono gli esperti, sollecitati da un documento, il Percorso preventivo diagnostico terapeutico, rivolto a oltre 1000 medici di medicina generale e agli specialisti ospedalieri.
Alberto Donzelli, direttore del Servizio educazione all'appropriatezza dell'Asl di Milano, ha inserito proprio la dieta vegana fra le possibili opzioni terapeutiche suggerite ai medici, citando alcuni studi nei quali l'obiettivo della ... (Continua)

28/03/2013 Il fenomeno del neuroenhancement va limitato

Sui neurostimolatori il parere negativo degli esperti
Negli Stati Uniti prende il nome di neuroenhancement, ovvero la tendenza, in soggetti sani, ad assumere farmaci con lo scopo di migliorare le proprie performance cerebrali e cognitive. Il fenomeno è particolarmente rilevante fra gli adolescenti, che si rivolgono ai neurostimolatori per affrontare con maggior sicurezza test ed esami.
L'American academy of neurology, l'associazione dei neurologi americani, si è detta fortemente contraria all'uso di questi farmaci nei bambini e nei minorenni, ... (Continua)

27/03/2013 La nuova profilassi affiancherà il tradizionale trivalente

Un vaccino quadrivalente per l'influenza
Il vaccino si rafforza e diventa quadrivalente. Per la prima volta l'Ema, l'Agenzia europea del farmaco, ha autorizzato la messa a punto di un vaccino quadrivalente indirizzato a prevenire l'infezione di 4 diversi ceppi virali.
Il nuovo vaccino sarà affiancato a quello trivalente dalla prossima stagione influenzale. Nel trivalente saranno presenti i ceppi A/California/7/2009 (H1N1), A/Victoria/361/2011(H3N2) e B/Massachusetts/2/2012, mentre il quadrivalente avrà anche la copertura per il ... (Continua)

27/03/2013 Progetto europeo per l'applicazione della terapia
Gli ultrasuoni per i tumori del fegato
Il tumore del fegato è uno dei più difficili da combattere perché spesso e per molto tempo asintomatico. I sintomi sopraggiungono solo nelle fasi avanzate, quando la terapia diventa estremamente complicata.
I principali fattori di rischio per il cancro del fegato sono le infezioni da epatite B o C e il forte consumo di alcol, ognuno dei quali può causare la cirrosi. Anche i fumatori e i diabetici sono a rischio, mentre in molti paesi in via di sviluppo il consumo di alimenti contaminati da ... (Continua)
27/03/2013 Particolare caratteristica genetica raddoppia il rischio di obesità infantile

Nuovo fattore genetico per l’obesità nei bambini
Una ricerca pubblicata sull’International Journal of Obesity ha evidenziato come una particolare variante di un gene situato nel cromosoma 11 possa determinare un maggiore rischio di aumento di peso nei bambini.
Lo studio è stato condotto dai Ricercatori del Progetto Moli-sani in collaborazione con altri centri scientifici europei che partecipano al Progetto IDEFICS.
L’obesità, uno dei principali problemi per la salute in campo mondiale, è il risultato di una serie di fattori, sia ... (Continua)

26/03/2013 Ricerca evidenzia gli effetti di uno spray specifico

Uno spray al bicarbonato per la carie
Il bicarbonato ci libererà dalla carie? Forse non del tutto, ma il suo contributo potrebbe risultare fondamentale. A proteggere i nostri denti dagli attacchi esterni la natura ha preposto la saliva, che con il suo Ph neutro (Ph 7,0) garantisce appunto protezione dall'acidità, fornendo il giusto apporto di calcio, fluoro e fosfato.
Tuttavia, con l'ingestione di alcuni cibi, ma anche a causa del fumo e dell'alcool, il Ph si abbassa e i denti sono più esposti agli attacchi esterni per via di ... (Continua)

25/03/2013 Un terzo degli uomini si cimenta in orgasmi simulati

Anche gli uomini fingono
Quasi un terzo degli uomini simula l'orgasmo. Il sorprendente dato emerge da un'analisi realizzata dall'Università del Kansas che ha coinvolto un totale di 281 studenti, donne e uomini, che hanno risposto a domande riguardanti le loro abitudini sessuali.
Stando ai risultati, il 28 per cento degli uomini finge di raggiungere l'orgasmo, una percentuale che fra le donne arriva al 68. I motivi per cui ciò avviene sembrano gli stessi per entrambi i sessi, ad esempio la sensazione che l'orgasmo ... (Continua)

23/03/2013 L'orexina coinvolto nei processi che determinano il buonumore

Un ormone ci dà la sveglia
A tirarci giù dal letto non è la nostra forza di volontà, ma un semplice ormone, l'orexina. A scoprirlo è una ricerca condotta dall'Università di Los Angeles e firmata da Jerome Siegel. Lo studio, pubblicato su Nature Communications, ha mostrato come l'orexina, o ipocretina, sia non solo associato al momento del risveglio, ma anche alla nostra felicità. Una sua assenza o carenza potrebbe infatti indurre in depressione.
Dalle analisi emerge il fatto che il livello di ipocretina sale quando ... (Continua)

23/03/2013 Identificati primi marker diagnostici della sensibilità al glutine

Studio sulla sensibilità al glutine “non celiaca”
Un nuovo studio riafferma l'esistenza della sensibilità al glutine non celiaca, una patologia distinta dalla celiachia, ma accomunata ad essa dall'intolleranza al glutine. Lo studio, pubblicato recentemente sulla rivista scientifica internazionale American Journal of Gastroenterology, è stato realizzato su oltre 250 pazienti, con l’obiettivo di indagare e confermare la sensibilità al glutine, definita come non celiaca, e ottenere le prime indicazioni sui marker diagnostici, sierologici ed ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25| 26| 27| 28| 29| 30| 31| 32| 33| 34| 35| 36| 37| 38| 39| 40| 41| 42| 43| 44| 45| 46| 47| 48| 49| 50| 51| 52| 53| 54| 55| 56| 57| 58| 59| 60| 61| 62| 63| 64| 65| 66| 67| 68| 69| 70| 71| 72| 73| 74| 75| 76| 77| 78| 79| 80| 81| 82| 83| 84| 85| 86| 87| 88| 89| 90| 91| 92| 93| 94| 95| 96| 97| 98| 99| 100| 101| 102| 103| 104| 105| 106| 107| 108| 109| 110| 111| 112| 113| 114| 115| 116| 117| 118| 119| 120| 121| 122| 123| 124| 125| 126| 127| 128| 129| 130| 131| 132| 133| 134| 135| 136| 137| 138| 139| 140| 141| 142| 143| 144| 145| 146| 147| 148| 149| 150| 151| 152| 153| 154| 155| 156| 157| 158| 159| 160| 161| 162| 163| 164| 165| 166| 167| 168| 169| 170| 171| 172| 173| 174| 175| 176| 177| 178| 179| 180| 181| 182| 183| 184| 185| 186| 187| 188| 189| 190| 191| 192| 193| 194| 195| 196| 197| 198| 199| 200| 201| 202| 203| 204| 205| 206| 207| 208| 209| 210| 211| 212| 213| 214| 215| 216| 217| 218| 219| 220| 221| 222| 223| 224| 225| 226| 227| 228| 229| 230| 231| 232| 233| 234| 235| 236| 237

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale