Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 2362

Risultati da 1041 a 1050 DI 2362

21/03/2013 In via di approvazione l'agente di imaging che scova l'amiloide nella PET

Florbetaben per la diagnosi dell'Alzheimer
Il Florbetaben è in via di approvazione presso la Food and Drug Administration (FDA) americana e l'Ema in Europa. Si tratta di un agente di imaging – prodotto dalla Piramal Imaging - che rileva la presenza
dell'amiloide nella PET, svelando quindi la presenza del morbo di Alzheimer.
La società ha presentato una richiesta NDA (New Drug Application) all'ente statunitense FDA e una richiesta di autorizzazione all'immissione all'agenzia europea EMA per l'utilizzo del florbetaben nella ... (Continua)

20/03/2013 Ricerca sottolinea l'assenza di rischi legata alla tecnica

La fecondazione assistita non aumenta il rischio di tumori
La fecondazione assistita non è legata a un aumento dell'incidenza tumorale fra le donne che vi si sottopongono. A dirlo è una ricerca condotta da medici israeliani e americani pubblicata su Fertility and Sterility, secondo la quale il “bombardamento” ormonale somministrato dai medici per aumentare il tasso di fertilità delle donne non si traduce in un rischio maggiore di tumore al seno o all'endometrio.
In una società in cui i problemi legati alla fertilità sono sempre maggiori, anche e ... (Continua)

18/03/2013 16:43:03 Solo i diabetici sembrano non dover esagerare

Il consumo di uova non aumenta il rischio cardiovascolare
Le uova contengono grandi quantità di colesterolo, circa 210 mg in un uovo di grandi dimensioni, ed è noto che elevati livelli di colesterolo Ldl rappresentano un fattore di rischio per le malattie cardiovascolari, ma la relazione tra consumo di uova e rischio di ictus o malattia coronarica era finora controversa. Per cercare di chiarire questa possibile associazione è stata condotta una metanalisi da parte di ricercatori della Huazhong University di Wuhan, Cina, in collaborazione con il ... (Continua)

18/03/2013 Impatto positivo anche sulla capacità di ricerca visiva

I videogiochi migliorano la capacità di lettura
La capacità di scovare con lo sguardo elementi specifici nella confusione può essere migliorata grazie ai videogiochi. A dirlo è un nuovo studio dell'Università di Toronto che ha studiato l'influenza dei videogames sulle qualità visive dei soggetti che giocano con regolarità.
La ricerca mostra come i giocatori incalliti siano più abili nella ricerca visuale rispetto alla media. L'effetto è stato dimostrato anche grazie a una full immersion di videogiochi della durata di dieci ore, alla fine ... (Continua)

18/03/2013 L'esposizione al veleno associata con la comparsa delle patologie

L'arsenico favorisce ipertensione e diabete
Un'esposizione prolungata all'arsenico aumenta il rischio di problemi cardiovascolari, in particolare ipertensione, ma anche il diabete potrebbe essere favorito dalcontatto con la sostanza.
Per quanto riguarda l'ipertensione, lo studio condotto dal dott. J. Kunrath e dai suoi colleghi dell'Università di Yale di New Haven, nel Connecticut, ha analizzato il fenomeno in una regione della Romania in cui la presenza dell'arsenico nell'ambiente e nelle falde ... (Continua)

14/03/2013 Sostanze potenzialmente pericolose nei prodotti cosmetici per bambini

Neonati, l'insidia delle creme protettive
A dispetto del nome e della funzione dichiarata, le creme protettive per i neonati sono pericolose e potenzialmente nocive? Sembrerebbe di sì, stando alla raccomandazione emanata dell'Agenzia nazionale francese per la sicurezza dei medicinali e dei prodotti sanitari (Ansm), che ha puntato il dito contro il phenoxyethanolo, un conservante utilizzato nell'industria cosmetica. Il settimanale Il Salvagente ha proposto l'analisi di 15 prodotti specifici per la pelle dei bambini. Si tratta di paste ... (Continua)

13/03/2013 Associazione negativa fra l'esposizione

Rischio ipertensione se esposti a Ddt in epoca prenatale
I bambini esposti a Ddt nel grembo materno mostrano una maggiore probabilità di sviluppare l'ipertensione in età adulta. A stabilirlo è una ricerca dell'Università della California con sede a Davis, che ha segnalato la correlazione fra l'esposizione ad alti livelli di para-diclorodifeniltricloroetano e pressione alta.
La ricerca, pubblicata su Environmental Health Perspectives, ha analizzato un vasto campione di neonate, desumendo i dati dai Child Health and Developmental Studies del Public ... (Continua)

13/03/2013 Come chiarirsi le idee prima di iscriversi in palestra

Sport e dimagrimento, i luoghi comuni
Sport e dimagrimento, un binomio che sembra inscindibile e che tuttavia è oggetto di una serie infinita di luoghi comuni senza alcun fondamento. Sarà meglio quindi fare un po' di chiarezza prima di cominciare o ricominciare a fare attività fisica.

1) Lo sport fa dimagrire: è quello che pensano tutti! Non è vero. Certo, praticare un'attività sportiva con regolarità aiuta a scolpire il corpo e non è poco. Aiuta anche a bruciare le calorie. Ma questo consumo energetico rappresenta solo una ... (Continua)

12/03/2013 17:32:14 La darbepoteina alfa nei pazienti con scompenso cardiaco non migliora l’anemia
Anemia e scompenso cardiaco
Il trattamento dell’anemia di grado moderato con darbepoteina alfa nei pazienti con scompenso cardiaco non porta un migliorammento ma comporta anche dei rischi. È questo il verdetto dello studio RED-HF, presentato durante i lavori dell’ultimo congresso dell’American College of Cardiology, a San Francisco, e pubblicato in contemporanea online sul New England Journal of Medicine.
La terapia con darbepoetina alfa non ha ridotto minimamente l’incidenza e la probabilità dei decessi per qualsiasi ... (Continua)
12/03/2013 09:44:55 Limitiamo il consumo delle carni trattate a 20 grammi al giorno

Andateci piano con gli insaccati
Attenti agli insaccati che consumate: per ogni 50 grammi di carne lavorata al giorno c’è un aumento del 18% del rischio di mortalità.
Questo è il risultato di uno studio pubblicato su Bmc Medicine e condotto con circa 450.000 partecipanti dall'Istituto di medicina sociale e preventiva dell'Università di Zurigo con la collaborazione di ricercatori provenienti da tutta Europa.
"Stimiamo che il tre per cento di tutte le morti premature possa essere attribuito all'elevato consumo di carne ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25| 26| 27| 28| 29| 30| 31| 32| 33| 34| 35| 36| 37| 38| 39| 40| 41| 42| 43| 44| 45| 46| 47| 48| 49| 50| 51| 52| 53| 54| 55| 56| 57| 58| 59| 60| 61| 62| 63| 64| 65| 66| 67| 68| 69| 70| 71| 72| 73| 74| 75| 76| 77| 78| 79| 80| 81| 82| 83| 84| 85| 86| 87| 88| 89| 90| 91| 92| 93| 94| 95| 96| 97| 98| 99| 100| 101| 102| 103| 104| 105| 106| 107| 108| 109| 110| 111| 112| 113| 114| 115| 116| 117| 118| 119| 120| 121| 122| 123| 124| 125| 126| 127| 128| 129| 130| 131| 132| 133| 134| 135| 136| 137| 138| 139| 140| 141| 142| 143| 144| 145| 146| 147| 148| 149| 150| 151| 152| 153| 154| 155| 156| 157| 158| 159| 160| 161| 162| 163| 164| 165| 166| 167| 168| 169| 170| 171| 172| 173| 174| 175| 176| 177| 178| 179| 180| 181| 182| 183| 184| 185| 186| 187| 188| 189| 190| 191| 192| 193| 194| 195| 196| 197| 198| 199| 200| 201| 202| 203| 204| 205| 206| 207| 208| 209| 210| 211| 212| 213| 214| 215| 216| 217| 218| 219| 220| 221| 222| 223| 224| 225| 226| 227| 228| 229| 230| 231| 232| 233| 234| 235| 236| 237

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale