Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 2362

Risultati da 1081 a 1090 DI 2362

04/02/2013 Inefficace l'integrazione di selenio nella prevenzione delle patologie cardiache

Il selenio non riduce il rischio di malattie cardiache
Il selenio non serve a prevenire le malattie cardiache. Lo dice una vasta review di 12 studi clinici condotti su un totale di quasi 20 mila persone. La revisione, pubblicata sulla Cochrane Library, è partita dal presupposto che la dieta è uno strumento fondamentale per la prevenzione di molte malattie anche gravi.
In questo caso, tuttavia, il selenio, noto per le sue proprietà antinfiammatorie e antistress ossidativo, non sarebbe però in grado di offrire alcuna protezione dalle malattie ... (Continua)

01/02/2013 Effetto di prolungamento dell'intervallo Qt
Antidepressivi aumentano il rischio di aritmia ventricolare
Un tipo di antidepressivi può aumentare, seppur di poco, il rischio di aritmia ventricolare. A dirlo è uno studio coordinato dal dott. Victor M. Castro del Massachusetts General Hospital di Boston, che ha pubblicato gli esiti dell'analisi sul British Medical Journal.
Secondo i risultati dello studio, gli antidepressivi appartenenti alla classe degli inibitori selettivi della ricaptazione della serotonina (Ssri) provocano un leggero prolungamento in sede di elettrocardiogramma dell'intervallo ... (Continua)
01/02/2013 Ricerca americana concentra l'attenzione su Sirt3

L'ennesimo gene dell'eterna giovinezza
La scoperta del gene che ci renderà tutti immortali è un classico della ricerca. Ogni tanto un'équipe mette in evidenza le proprietà “ringiovanenti” di una o più proteine che fanno parte del nostro organismo e che promettono di assicurare a tutti i comuni mortali l'eterna giovinezza.
Stavolta è il turno di un team dell'Università della California con sede a Berkeley, che sulle pagine della rivista Cell Reports ha descritto il procedimento attraverso il quale ... (Continua)

30/01/2013 10:03:15 Qual è la tecnica migliore per il disturbo
La nevralgia del trigemino
Le molteplici problematiche legate alla terapia, cioè alla cura efficace e reale, della nevralgia del nervo trigemino, sono state ampiamente discusse e vengono anche messe in continua discussione oggigiorno.
È giusto e rispondente al metodo scientifico ricercare farmaci che assopiscono il dolore trigeminale, specie durante le intense e frequenti crisi. Pur tuttavia non si è ancora trovato un farmaco specifico per tale tremendo disturbo e che agisca primariamente su di esso per lunghi periodi ... (Continua)
29/01/2013 Ritiro di un farmaco molto utile per motivi economici

Alcuni medicinali antipertensione non più in commercio
Nella maggior parte dei casi, quando si è di fronte al ritiro di un farmaco ci sono dubbi sulla sua sicurezza ed efficacia. Nel caso delle varie combinazioni di olmesartan/amlodipina, mirate al contrasto dell'ipertensione, si tratta invece di motivazioni economiche che mettono tuttavia a rischio la salute di tanti cittadini.
Sul caso ha rilasciato una nota la Siia, la Società italiana dell'ipertensione arteriosa, che definisce il ritiro dei farmaci basati su tale associazione un episodio ... (Continua)

25/01/2013 14:50:20 Ricerca danese svela un nuovo target terapeutico
Tumore osseo, nuovo composto sembra efficace
Uno studio di ricercatori danesi ha messo in luce la possibilità di contrastare lo sviluppo di alcuni tumori ossei bloccando l'espressione di una proteina fondamentale per la loro crescita. La ricerca è del Center for Healthy Ageing dell'Università di Copenhagen, i cui studiosi hanno pubblicato sulla rivista CHBIOL: Chemistry and Biology gli esiti della loro sperimentazione.
I ricercatori hanno sviluppato un composto che aggredisce la proteina BLM, che svolge un ruolo fondamentale nel ... (Continua)
24/01/2013 I ricercatori sospendono la moratoria sulla variante del virus H5N1

Il supervirus “risvegliato”
Il tempo della riflessione è finito. Con una lettera aperta pubblicata su Nature e Science, il gruppo di ricercatori che si era ritrovato al centro delle polemiche lo scorso anno dopo l'annuncio della creazione di un supervirus “ispirato” all'H5N1 rende ora noto che gli esperimenti ricominceranno.
L'anno sabbatico è dunque finito e il team, guidato da Ron Fouchier dell'Erasmus Medical Center di Rotterdam, si dichiara pronto a intraprendere nuovi test. “La moratoria – spiegano gli scienziati ... (Continua)

23/01/2013 Ricerca associa un'alterazione a carico di NPSAS3 con la malattia mentale

Scoperta mutazione genetica che sfocia in schizofrenia
Una ricerca firmata dagli scienziati della prestigiosa Johns Hopkins University ha messo in luce l'esistenza di una rara alterazione genetica associata allo sviluppo della schizofrenia. Per arrivare a questa conclusione, i ricercatori hanno studiato una famiglia con un'incidenza della patologia molto alta, il che conferma ancora una volta l'estrema importanza del fattore genetico nell'insorgenza di questa malattia mentale.
Il gene coinvolto in questo tipo di alterazione è NPAS3. Chi mostra ... (Continua)

21/01/2013 Intervento Foniatrico Integrato nella diagnosi e terapia dell’autismo
La foniatria nell'autismo
La sindrome autistica rappresenta oggi una delle patologie della comunicazione di sempre più frequente riscontro, e tra le più complesse sia da un punto di vista etiologico e patogenetico, che da un punto di vista terapeutico, tanto che mi sentirei portato a parlare di « autismi» piuttosto che di autismo.
Ne deriva che la gestione a livello diagnostico e rimediativo possa trovare difficilmente risposte in una sola disciplina medica o riabilitativa, anche se, allo stesso tempo, un’eccessiva ... (Continua)
21/01/2013 La frittura con olio di qualità produce effetti positivi sull'organismo

Le patatine fritte con olio extravergine fanno bene
È uno di quei piatti che solo a guardarli vengono i sensi di colpa. Da sempre le patatine fritte sono sinonimo di chili di troppo, colesterolo e disturbi digestivi. Pare tuttavia che l'olio utilizzato per la frittura sia decisivo nel determinare la pericolosità o meno dell'alimento.
Uno studio della Facoltà di Agraria dell'Università di Napoli Federico II segnala infatti le qualità dell'olio extravergine di oliva che, utilizzato per friggere, renderebbe le patatine più digeribili e ricche di ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25| 26| 27| 28| 29| 30| 31| 32| 33| 34| 35| 36| 37| 38| 39| 40| 41| 42| 43| 44| 45| 46| 47| 48| 49| 50| 51| 52| 53| 54| 55| 56| 57| 58| 59| 60| 61| 62| 63| 64| 65| 66| 67| 68| 69| 70| 71| 72| 73| 74| 75| 76| 77| 78| 79| 80| 81| 82| 83| 84| 85| 86| 87| 88| 89| 90| 91| 92| 93| 94| 95| 96| 97| 98| 99| 100| 101| 102| 103| 104| 105| 106| 107| 108| 109| 110| 111| 112| 113| 114| 115| 116| 117| 118| 119| 120| 121| 122| 123| 124| 125| 126| 127| 128| 129| 130| 131| 132| 133| 134| 135| 136| 137| 138| 139| 140| 141| 142| 143| 144| 145| 146| 147| 148| 149| 150| 151| 152| 153| 154| 155| 156| 157| 158| 159| 160| 161| 162| 163| 164| 165| 166| 167| 168| 169| 170| 171| 172| 173| 174| 175| 176| 177| 178| 179| 180| 181| 182| 183| 184| 185| 186| 187| 188| 189| 190| 191| 192| 193| 194| 195| 196| 197| 198| 199| 200| 201| 202| 203| 204| 205| 206| 207| 208| 209| 210| 211| 212| 213| 214| 215| 216| 217| 218| 219| 220| 221| 222| 223| 224| 225| 226| 227| 228| 229| 230| 231| 232| 233| 234| 235| 236| 237

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale