Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 2362

Risultati da 1181 a 1190 DI 2362

10/08/2012 E rende la madre più attenta e sensibile

Il parto naturale fa bene al cervello del bambino
Grazie al parto naturale, i livelli di una proteina importantissima per lo sviluppo cerebrale aumentano. Ciò non si verifica se si adotta il cesareo. A scoprirlo è una ricerca dell'Università di Yale pubblicata su PLoS One.
Lo studio, effettuato su cavie, ha analizzato l'effetto di diversi tipi di parto sui livelli di una specifica proteina, la Ucp2, nota per il suo ruolo nello sviluppo neuronale dell'ippocampo, l'area del cervello preposta al mantenimento della memoria a lungo e breve ... (Continua)

09/08/2012 15:05:49 In sperimentazione un mix di farmaci per superare la tossicodipendenza

Due farmaci fermano la dipendenza da cocaina
La combinazione di due diversi farmaci potrebbe permettere ai tossicodipendenti di superare la propria dipendenza dalla cocaina. È il risultato di una ricerca ancora in fase di sperimentazione effettuata dai medici dello Scripps Research Institute, che per il momento hanno analizzato gli effetti del mix di naltrexone e buprenorfina su cavie da laboratorio.
I due farmaci agirebbero riducendo sia il desiderio della sostanza che gli effetti prodotti dall'astinenza a cui si sottopongono i ... (Continua)

09/08/2012 10:41:33 L'Aifa interviene con raccomandazioni e misure precauzionali
Rischio di Creutzfeldt-Jakob per le trasfusioni
Alle trasfusioni è associata una certa percentuale di rischio di contrarre la malattia di Creutzfeldt-Jakob. Il rischio è connesso alla possibilità che il sangue del donatore, affetto dalla malattia, venga prelevato nella fase pre-clinica della patologia, utilizzato per la produzione di medicinali plasmaderivati e quindi sostanzialmente irrintracciabile.
A questo proposito l'Aifa, d'accoro con il Centro Nazionale Sangue e l'Istituto Superiore di Sanità, ha pubblicato un documento che ... (Continua)
08/08/2012 16:26:21 Studio mette in luce l'esistenza di fattori chiave nello sviluppo della malattia
Nuove scoperte sulla degenerazione maculare senile
Un team di ricercatori americani dell'Università del Kentucky ha scoperto l'esistenza di fattori chiave nell'insorgenza e nello sviluppo della degenerazione maculare senile, nota anche come atrofia geografica. Si tratta di una malattia al momento incurabile che conduce alla cecità e colpisce milioni di soggetti ogni anno attraverso l'eliminazione delle cellule epiteliali pigmentate della retina.
I ricercatori, guidati da Jayakrishna Ambati, docente di Fisiologia e Oftalmologia presso ... (Continua)
07/08/2012 Benefici sia per la mamma che per il bambino

Il salmone fa bene alla gravidanza
Mangiare pesce, soprattutto salmone, durante la gravidanza aumenta i livelli di acidi grassi omega 3 nel latte materno. Lo dice uno studio dell'Università di Reading pubblicato sul Journal of Nutrition, sottolineando l'importanza degli omega 3 per la crescita del bambino.
Tuttavia, i ricercatori hanno anche scoperto che il salmone ha un altro effetto, stavolta non positivo, ovvero l'abbassamento della quantità di immunoglobuline, un anticorpo che protegge i piccoli dalle infezioni. Per ... (Continua)

07/08/2012 L'ormone connesso con la possibilità di tumori ematologici

EPO, i rischi del doping
Torna tristemente alla ribalta della cronaca sportiva l'EPO, o eritropoietina, l'ormone utilizzato da alcuni atleti per aumentare l'ossigenazione dei tessuti e di conseguenza le proprie performance. L'EPO è un ormone glicoproteico naturalmente prodotto dall'organismo umano, in particolare dai reni e in misura inferiore dal fegato e dal cervello, preposto alla regolazione dell'eritropoiesi, ovvero la produzione dei globuli rossi.
Questa caratteristica lo ha reso noto fra gli sportivi dopati, ... (Continua)

06/08/2012 10:21:31 Rischio calcoli con un consumo esagerato

Il tè freddo mette a rischio i reni
In questi giorni un bicchiere di tè freddo è come manna dal cielo, viste le temperature africane che contraddistinguono questo periodo dell'estate. Tuttavia, un consumo esagerato di questa bevanda potrebbe mettere a rischio i reni e provocare dei calcoli.
A dirlo sono gli esperti della Loyola University di New Orleans, che ricordano come il tè abbia al suo interno grandi quantità di ossalato, una delle sostanze che favorisce appunto la calcolosi renale. John Milner, responsabile del ... (Continua)

06/08/2012 La gravidanza muta la flora batterica per supportare il feto

I batteri nocivi aiutano il feto in gravidanza
Nel corso della gravidanza, l'organismo materno va incontro a una serie di modificazioni atte a garantire la sopravvivenza e il corretto sviluppo del feto. Fra queste, da segnalare il cambio a carico della flora batterica intestinale che punta a una modificazione del metabolismo della donna per aiutare il feto a crescere.
Uno studio americano della Cornell University, pubblicato su Cell, ha rivelato che fra i microrganismi più importanti per la crescita del feto ci sono alcuni batteri che in ... (Continua)

03/08/2012 In pericolo soprattutto le donne in sovrappeso

Rischio infezione per il cesareo
È del 10 per cento l'incidenza di infezioni a seguito di un parto cesareo. A stabilirlo è uno studio pubblicato sulla rivista International Journal of Obstetrics and Gynaecology, secondo il quale a rischiare di più sarebbero le donne con problemi di peso.
La ricerca ha preso in esame più di 4000 donne che si sono sottoposte a cesareo in 14 diversi ospedali britannici nel corso del 2009. Di queste il 9,6 per cento ha subito un'infezione, nella maggior parte dei casi di livello superficiale. ... (Continua)

02/08/2012 10:48:50 Il genere non è casuale ma condizionato dall'ambiente circostante

Sono le mamme a decidere il sesso del bambino
Non vedono l'ora di scoprirlo grazie all'ecografia, ma in realtà ogni donna nel profondo sa di che sesso sarà il suo bambino. Lo dice una ricerca condotta dall'Australian National University e pubblicata su Proceedings of the Royal Society B, secondo la quale a determinare il sesso di un bambino sarebbero alcuni ormoni associati allo stress in risposta a precise condizioni ambientali.
La dott.ssa Sarah Pryke spiega: “sembrerebbe che quando ci sono costi prevedibili associati con la nascita e ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25| 26| 27| 28| 29| 30| 31| 32| 33| 34| 35| 36| 37| 38| 39| 40| 41| 42| 43| 44| 45| 46| 47| 48| 49| 50| 51| 52| 53| 54| 55| 56| 57| 58| 59| 60| 61| 62| 63| 64| 65| 66| 67| 68| 69| 70| 71| 72| 73| 74| 75| 76| 77| 78| 79| 80| 81| 82| 83| 84| 85| 86| 87| 88| 89| 90| 91| 92| 93| 94| 95| 96| 97| 98| 99| 100| 101| 102| 103| 104| 105| 106| 107| 108| 109| 110| 111| 112| 113| 114| 115| 116| 117| 118| 119| 120| 121| 122| 123| 124| 125| 126| 127| 128| 129| 130| 131| 132| 133| 134| 135| 136| 137| 138| 139| 140| 141| 142| 143| 144| 145| 146| 147| 148| 149| 150| 151| 152| 153| 154| 155| 156| 157| 158| 159| 160| 161| 162| 163| 164| 165| 166| 167| 168| 169| 170| 171| 172| 173| 174| 175| 176| 177| 178| 179| 180| 181| 182| 183| 184| 185| 186| 187| 188| 189| 190| 191| 192| 193| 194| 195| 196| 197| 198| 199| 200| 201| 202| 203| 204| 205| 206| 207| 208| 209| 210| 211| 212| 213| 214| 215| 216| 217| 218| 219| 220| 221| 222| 223| 224| 225| 226| 227| 228| 229| 230| 231| 232| 233| 234| 235| 236| 237

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale