Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 2362

Risultati da 1461 a 1470 DI 2362

31/05/2011 Ricerche sottolineano i vantaggi della pratica orientale

Qi Gong per il nostro benessere fisico
Nella lontana Cina, circa seimila anni fa, l'uomo concentrava le sue energie alla ricerca dei modi più efficaci per soddisfare i suoi più autentici bisogni. I taoisti svilupparono un sistema di conoscenza che includeva raffinati principi di preparazione dei cibi, movimento fisico, guarigione, sessuologia, spiritualità, ecc. Questo insieme di principi si chiama appunto taoismo, parola che oggi ha erroneamente assunto connotazioni religiose.
Il Qi Gong (espressione cinese che significa ... (Continua)

27/05/2011 Ideata nuova tecnica che abbrevia i tempi di modificazione

Cellule epiteliali trasformate in neuroni
Dalle cellule della pelle possono essere ottenuti dei neuroni. È il risultato di una sperimentazione condotta da un team di ricerca dell'Università di Stanford, in California, guidato da Marius Werning. Lo studio ha dimostrato la possibilità di trasformare le cellule epiteliali in neuroni da utilizzare poi in ricerche sulle patologie del sistema nervoso centrale o in terapie rigenerative che si fondano sul trapianto di cellule.
Partendo da campioni di pelle, i ricercatori hanno ottenuto ... (Continua)

26/05/2011 Più di 120 molecole studiate per essere utilizzate come farmaci anti-obesità

Le strategie farmacologiche per aggredire l’obesità
“La possibilità di perdere peso con un intervento farmacologico rappresenta una strategia allettante se si considera che negli ultimi 25 anni, più di 120 molecole farmacologiche sono state studiate per la possibilità di essere utilizzate come farmaci anti-obesità”. È quanto racconta l’endocrinologo Luigi Laviola nel corso del Congresso Nazionale.
L’esperto specifica tuttavia che “soltanto la molecola orlistat è al momento disponibile sul mercato e approvata dalle agenzie internazionali ... (Continua)

26/05/2011 Il ruolo del minerale nel mantenimento del nostro organismo
Selenio, minerale essenziale per la salute nella terza età
Il selenio è un elemento essenziale per la salute perché protegge l'integrità delle membrane cellulari. L’organismo umano dovrebbe assumere giornalmente circa 55 μg di questo prezioso elemento; è tuttavia necessario sottolineare che suo assorbimento non dipende solo dalle quantità introdotte con la dieta, ma anche dalla forma chimica in cui si trova il suo apporto.
Il contenuto di selenio negli alimenti dipende infatti dalla sua presenza nel suolo: ecco perché esso varia da paese a ... (Continua)
26/05/2011 Nuovo studio su pazienti che non rispondono al metotrexato
Artrite reumatoide, confermata l'efficacia di tocilizumab
In arrivo nuovi dati dello studio ACT-RAY, presentati al congresso EULAR (European League Against Rheumatism). I risultati hanno dimostrato che tocilizumab in monoterapia ha un’efficacia clinica paragonabile a quella di tocilizumab in combinazione con metotrexato (MTX) in pazienti affetti da artrite reumatoide (AR). Il profilo di safety di tocilizumab si è rivelato coerente con i precedenti trial clinici.
Il metotrexato, un farmaco antireumatico modificante la malattia (DMARD), è ... (Continua)
26/05/2011 Efficace quanto la morfina ma senza pericoli di assuefazione

Conolidina, analgesico senza effetti collaterali
Un team di ricerca statunitense ha sintetizzato per la prima volta in laboratorio una sostanza naturale ricavata dalla corteccia di un albero già utilizzata nella medicina tradizionale cinese. Si tratta della conolidina, un potente analgesico simile alla morfina, ma privo dei suoi effetti collaterali.
Lo studio dello Scripps Research Institute, in Florida, è stato pubblicato su Nature Chemistry, sulle cui pagine i ricercatori illustrano i dettagli del metodo che li ha portati a produrre ... (Continua)

24/05/2011 Studio mostra il legame tra dieta e flora intestinale

I cibi che mangiamo influenzano la salute
Esiste una relazione dinamica tra dieta ed ecosistemi intestinali, sia dell’uomo che di altri mammiferi. I cibi che mangiamo, infatti, influenzano pesantemente le funzioni metaboliche dei diversi tipi di microorganismi che vivono nel nostro intestino, e ciò si verifica anche in animali come giraffe, leoni, orsi polari e scimpanzé.
È quanto evidenzia uno studio condotto da scienziati della Washington University School of Medicine a St. Louis e dell’Istituto Superiore di Sanità, pubblicato ... (Continua)

24/05/2011 La patologia sarebbe frutto dell'evoluzione

Emicrania come meccanismo di difesa
Il mal di testa sarebbe la reazione esasperata dell'organismo di fronte a una possibile minaccia esterna. Questa l'originale tesi proposta da Vincenzo Bonavita dell'Università di Napoli e dall'Anircef, l'Associazione neurologica italiana ricerca cefalee, che verrà presentata nei dettagli nel prossimo convegno sull'argomento organizzato dall'Istituto Besta di Milano.
Spiega Bonavita: “possiamo considerarla [l'emicrania] un meccanismo di difesa che, ad esempio, evita l'ingestione o ... (Continua)

19/05/2011 Studio americano suggerisce un adattamento in base all'età

Nuovi parametri di valutazione per l'ipertensione
Una ricerca statunitense mette in discussione i parametri standard per il controllo della pressione arteriosa, avanzando l'ipotesi che sia preferibile valutarla a seconda della fascia d'età. Lo studio, firmato da Brent Taylor dell'Università del Minnesota e pubblicato sul Journal of General Internal Medicine, ha analizzato i valori pressori di 14 mila persone fra il 1971 e il 1976 che avevano partecipato a una vasta indagine a livello nazionale sulle abitudini e sugli stili di vita dei ... (Continua)

18/05/2011 I rischi e i consigli utili per evitare infezioni

Onicofagia, come smettere di mangiarsi le unghie
Quante volte avete avuto la tentazione di portare le mani alla bocca e di cominciare a mordervi le unghie? Sappiate che potrebbe rivelarsi un vero e proprio disturbo, da trattare nel più breve tempo possibile per evitare spiacevoli conseguenze.
Si tratta di un'abitudine talmente diffusa che stando ai dati epidemiologici colpisce quasi la metà degli adolescenti e un buon terzo delle persone adulte. L'onicofagia può provocare la veicolazione di germi nella bocca che stazionano sotto le ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25| 26| 27| 28| 29| 30| 31| 32| 33| 34| 35| 36| 37| 38| 39| 40| 41| 42| 43| 44| 45| 46| 47| 48| 49| 50| 51| 52| 53| 54| 55| 56| 57| 58| 59| 60| 61| 62| 63| 64| 65| 66| 67| 68| 69| 70| 71| 72| 73| 74| 75| 76| 77| 78| 79| 80| 81| 82| 83| 84| 85| 86| 87| 88| 89| 90| 91| 92| 93| 94| 95| 96| 97| 98| 99| 100| 101| 102| 103| 104| 105| 106| 107| 108| 109| 110| 111| 112| 113| 114| 115| 116| 117| 118| 119| 120| 121| 122| 123| 124| 125| 126| 127| 128| 129| 130| 131| 132| 133| 134| 135| 136| 137| 138| 139| 140| 141| 142| 143| 144| 145| 146| 147| 148| 149| 150| 151| 152| 153| 154| 155| 156| 157| 158| 159| 160| 161| 162| 163| 164| 165| 166| 167| 168| 169| 170| 171| 172| 173| 174| 175| 176| 177| 178| 179| 180| 181| 182| 183| 184| 185| 186| 187| 188| 189| 190| 191| 192| 193| 194| 195| 196| 197| 198| 199| 200| 201| 202| 203| 204| 205| 206| 207| 208| 209| 210| 211| 212| 213| 214| 215| 216| 217| 218| 219| 220| 221| 222| 223| 224| 225| 226| 227| 228| 229| 230| 231| 232| 233| 234| 235| 236| 237

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale