Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 2362

Risultati da 461 a 470 DI 2362

05/01/2015 10:58:28 Studiosi ridimensionano il rischio dovuto allo stile di vita

La sfortuna fa ammalare di cancro
Tutta o quasi una questione di fortuna. Uno studio pubblicato su Science da due ricercatori della Johns Hopkins School of Medicine rivela infatti che il cancro è causato nella maggior parte dei casi da mutazioni cellulari del tutto casuali.
Soltanto un terzo dei casi sarebbe riconducibile a uno stile di vita errato o a una predisposizione genetica. Sta di fatto, comunque, che il fumo ad esempio è responsabile da solo del 20 per cento dei tumori. Altri fattori di rischio importanti sono ... (Continua)

30/12/2014 15:44:00 Utilizzarli prima di dormire influenza il nostro stato d'animo

Tablet ed e-book rovinano il sonno
La tecnologia non aiuta a dormire bene. Leggere un e-book o utilizzare un tablet a letto prima di addormentarsi rischia di trasformare la notte in un incubo. Uno studio del Brigham and Women's Hospital di Boston, pubblicato su Proceedings of the National Academy of Sciences, rivela le possibili anomalie a carico del ritmo naturale di veglia e sonno provocate dall'uso degli strumenti elettronici.
In particolare, gli autori americani hanno confrontato gli effetti sull'organismo prodotti dalla ... (Continua)

24/12/2014 12:23:51 Efficace la deferoxamina rilasciata in maniera controllata
Un cerotto per le ulcere da diabete
Un nuovo cerotto per la cura delle ulcere causate dal diabete è stato messo a punto dai ricercatori della Stanford University School of Medicine, che ne hanno pubblicato i dettagli sulla rivista Proceedings of the National Academy of Sciences.
Le ulcere colpiscono circa il 15 per cento dei pazienti affetti da diabete di tipo 2. Il motivo è legato probabilmente alla sopravvenuta incapacità del tessuto di formare nuovi vasi essenziali per la guarigione delle ferite. Infatti un livello elevato ... (Continua)
23/12/2014 11:23:00 Probabilità di sviluppare il tumore inferiori alla media
Farmaco per l'osteoporosi previene il cancro dell'endometrio
Assumere bisfosfonati per il trattamento dell'osteoporosi è associato un effetto collaterale positivo, ovvero una probabilità inferiore di sviluppare il cancro dell'endometrio. A stabilirlo è una ricerca dell'Henry Ford Health System di Detroit condotta dalla prof.ssa Sharon Hensley Alford e pubblicata su Cancer.
Lo studio ha analizzato i dati relativi a quasi 30mila donne, indagando in particolare l'effetto antitumorale dei bisfosfonati. È emerso che chi utilizza questi farmaci ha la metà ... (Continua)
19/12/2014 14:34:00 Ampio studio conferma l'importanza di questi alimenti

Una vita più lunga grazie a frutta e verdura
Basta aggiungere un frutto a quelli che dovremmo mangiare di norma per prevenire addirittura 20mila decessi ogni anno in Italia. Lo dice uno studio dell'Istituto Agroter, secondo cui 200 grammi di frutta al giorno in più rispetto alle ormai celebri 5 porzioni (verdura compresa) sarebbero determinanti in tal senso.
Il direttore di Agroter Roberto Della Casa spiega: "l'aumento del consumo di 200 grammi al giorno di ortofrutta porterebbe a un risparmio della spesa sanitaria per le sole malattie ... (Continua)

19/12/2014 11:18:00 Sistema immunitario rieducato a combattere il tumore

Nuovo metodo guarisce una bambina dalla leucemia
Il caso di Emily Whitehead è candidato ad entrare nella storia della medicina. A due anni di distanza dall'intervento, la bambina mostra la totale assenza di cellule leucemiche nel flusso sanguigno.
La bambina americana ha combattuto e vinto la leucemia linfoblastica acuta, entrando nella storia come il primo paziente a superare il cancro grazie alla rieducazione del proprio sistema immunitario.
La terapia è opera di ricercatori del Children's Hospital di Philadelphia, che hanno ... (Continua)

18/12/2014 16:34:14 Primo passo verso la produzione di cellule artificiali complesse

Un chip che produce Dna
La produzione di Dna sarà presto possibile attraverso chip in silicio. Lo dimostra uno studio condotto dal prof. Roy Bar-Ziy del Weizmann Institute of Science, in Israele.
Le proteine vengono prodotte dalle cellule sulla base delle istruzioni ricavate dalle sequenze di Dna, e la quantità espressa dipende da altri geni.
Il prof. Bar-Ziy spiega che la cellula artificiale ricreata dal suo team è “un nuovo sistema che ci permette di esaminare la maniera in cui i geni vengono accesi o spenti ... (Continua)

18/12/2014 11:51:00 Nuovo tipo di trattamento del cancro

Nanoparticelle d’oro eliminano le cellule tumorali
Utilizzare la temibile capacità delle cellule tumorali di sopravvivere anche in condizioni di scarsa ossigenazione per renderle riconoscibili da parte di nanoparticelle d’oro in grado di individuarle e distruggerle.
È quanto realizzato da un gruppo di ricercatori dell’Istituto di fisica applicata del Consiglio nazionale delle ricerche (Ifac-Cnr) e dell’Università di Firenze. La nuova tecnologia, illustrata su Advanced Functional Materials, è protetta da brevetto.
“Le cellule tumorali si ... (Continua)

17/12/2014 Un consumo limitato disinnesca l'emicrania
Meno sale per ridurre il mal di testa
Per le persone affette spesso da terribili mal di testa la riduzione dell'apporto di sale nell'alimentazione potrebbe rivelarsi fondamentale. Una ricerca della Johns Hopkins University ha rivelato infatti che ridurre a 3 grammi al giorno l'introito di sale – ovvero circa mezzo cucchiaino di tè – ha come effetto la scomparsa di un terzo delle crisi di emicrania.
L'effetto della riduzione di sale è quello di abbassare la pressione sanguigna e differenziale, tuttavia anche le persone che non ... (Continua)
12/12/2014 16:46:00 A rischio chi lavora troppo e non è soddisfatto

Lavorare più tardi migliora la qualità del sonno
Attaccare più tardi la mattina assicura al nostro organismo una migliore qualità del sonno. Lo riferisce uno studio della University of Pennsylvania Perelman School of Medicine pubblicato su Sleep.
Secondo gli esperti l'ideale sarebbe iniziare la giornata lavorativa attorno alle 10. I ricercatori hanno analizzato i dati sul sonno e le abitudini lavorative di circa 125mila adulti fra il 2003 e il 2011. Dai dati analizzati è emersa un'associazione chiara fra l'inizio dell'orario di lavoro di ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25| 26| 27| 28| 29| 30| 31| 32| 33| 34| 35| 36| 37| 38| 39| 40| 41| 42| 43| 44| 45| 46| 47| 48| 49| 50| 51| 52| 53| 54| 55| 56| 57| 58| 59| 60| 61| 62| 63| 64| 65| 66| 67| 68| 69| 70| 71| 72| 73| 74| 75| 76| 77| 78| 79| 80| 81| 82| 83| 84| 85| 86| 87| 88| 89| 90| 91| 92| 93| 94| 95| 96| 97| 98| 99| 100| 101| 102| 103| 104| 105| 106| 107| 108| 109| 110| 111| 112| 113| 114| 115| 116| 117| 118| 119| 120| 121| 122| 123| 124| 125| 126| 127| 128| 129| 130| 131| 132| 133| 134| 135| 136| 137| 138| 139| 140| 141| 142| 143| 144| 145| 146| 147| 148| 149| 150| 151| 152| 153| 154| 155| 156| 157| 158| 159| 160| 161| 162| 163| 164| 165| 166| 167| 168| 169| 170| 171| 172| 173| 174| 175| 176| 177| 178| 179| 180| 181| 182| 183| 184| 185| 186| 187| 188| 189| 190| 191| 192| 193| 194| 195| 196| 197| 198| 199| 200| 201| 202| 203| 204| 205| 206| 207| 208| 209| 210| 211| 212| 213| 214| 215| 216| 217| 218| 219| 220| 221| 222| 223| 224| 225| 226| 227| 228| 229| 230| 231| 232| 233| 234| 235| 236| 237

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale