Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 233

Risultati da 211 a 220 DI 233

31/10/2003 
Messa a punto una nuova sostanza antirigetto
Una nuova sostanza antirigetto per chi è stato sottoposto ad un trapianto sta dando degli ottimi risultati e potrebbe rappresentare una svolta nella medicina dei trapianti.
Si sostanza non ha ancora un nome ma una sigla (CP-690,550) ma è stata già testata con ottimi risultati sui topi e sulle scimmie che, rispettivamente, avevano ricevuto cuore e reni. La sostanza riesce a bloccare con efficacia il rigetto degli organi trapiantati e non da' effetti collaterali.
Secondo il capo ... (Continua)
26/09/2003 

Rivoluzionaria cura senza insulina per il diabete
Scoperta una terapia così rivoluzionaria che quando gli esperti da tutto il mondo riuniti a Congresso a Venezia l’annunciano sembra fantascienza. Le cellule staminali prelevate dal fegato e, dopo un trattamento genetico, introdotte nel paziente attraverso la milza o la vena porta, si trasformano in un microscopico pancreas che produce quell’insulina che manca nel diabetico. Negli animali funziona. E adesso si pensa all’uomo. L’annuncio al Congresso dell’Associazione Europea per gli Studi sul ... (Continua)

24/09/2003 
Un farmaco rivoluziona la terapia per il trapianto
Si sperimenta anche in Italia il farmaco che rivoluziona il trapianto. L’annuncio al Congresso della Società Europea dei Trapianti a Venezia. Commoventi storie di una suora spagnola di 82 anni e di un italiano di 86 anni che hanno donato tutti e due i reni.
  Un farmaco rivoluziona il trapianto. E dà finalmente al trapiantato una qualità di vita senza il peso della tossicità provocata dalla terapia tradizionale. La sostanza, che va sotto la sigla FTY720, viene sperimentata ... (Continua)
23/09/2003 
Aspettativa doppia di vita con il trapianto da vivente
Clamorosa svolta nel trapianto da vivente. L’annuncio al Congresso di Venezia sull’Europa dei trapianti.
Una svolta clamorosa destinata a rivoluzionare il mondo dei trapianti. L’annuncio a Venezia al Congresso sull’Europa dei trapianti. Studiosi scandinavi, inglesi ed americani hanno dimostrato che il paziente che riceve un organo da vivente vede raddoppiata l’aspettativa di vita e migliorata la qualità dell’esistenza. L’eccezionalità della ricerca dei professori Hartmann di Oslo, ... (Continua)
07/04/2003 
Da organi trapiantati si rischia il trasferimento del tumore
Ricercatori italiani hanno scoperto che il trapianto espone al rischio di cancro, perche' eventuali cellule tumorali presenti nei nuovi organi possono essere trasferite al donatore. Infatti, uno studio pubblicato sulla rivista 'Nature Medicine' suggerisce che questa sarebbe la causa dell'altissima frequenza (400-500 volte superiore al normale) di sarcoma di Kaposi nei pazienti che hanno subito trapianti. Un ulteriore motivo, secondo i ricercatori, per sottoporre i tessuti del donatore ad ... (Continua)
21/02/2003 
Staminali del donatore per evitare il rigetto nei trapianti
Iniezioni di cellule staminali adulte del donatore, per evitare il rigetto di un organo trapiantato. La nuova tecnica, sperimentata con successo sui topi, e' stata messa a punto dai ricercatori tedeschi dell'Universita' di Kiel. Le cellule, prelevate dal midollo osseo dell'animale donatore e coltivate in laboratorio prima di essere iniettate nel ricevente, sono state in grado di 'mitigare' la risposta immunitaria e hanno permesso ai topi con il cuore trapiantato di sopravvivere anche 100 ... (Continua)
11/02/2003 
Scoperto come far riprodurre le staminali in provetta
Scoperto come 'allevare' in provetta le cellule staminali e aumentare, cosi, la riserva di cellule utili per i trapianti, senza dovere ricorrere a ripetuti prelievi. Ricercatori olandesi hanno dimostrato, con le staminali del midollo di topo, che il 'segreto' e' aggiungere alla soluzione nutritiva un fattore di crescita. Infatti, secondo lo studio pubblicato sulla rivista 'Developmental Cell', trattando le cellule con il fattore di crescita dei fibroblasti (FGF) e' possibile stimolare la ... (Continua)
30/01/2003 
Tornano a vedere con trapianto di cellule retinali da feto
Due pazienti affetti fa malattie degenerative agli occhi hanno riacquistato la vista dopo un trapianto di cellule retinali prelevate da feti abortiti. Nei pazienti la retina era stata danneggiata da una malattia ereditaria, la retinite pigmentosa, e, prima dell'operazione, soffrivano di una cecita' quasi completa. I ricercatori statunitensi che hanno effettuato l'operazione precisano, pero', sulla rivista 'New Scientist', che sono necessari altri dati per essere sicuri dell'efficacia di metodo. ... (Continua)
18/07/2002 
Ormone stimola cellule produttrici di insulina
Un ormone naturalmente presente nell'organismo, il peptide 1 simile al glucagone (GLP-1), stimola la trasformazione delle cellule pancreatiche inattive in cellule in grado di produrre insulina.
Secondo i risultati di uno studio statunitense, pubblicato sulla rivista Endocrinology, le cellule potrebbero essere così coltivate in provetta e restituite al legittimo proprietario una volta maturate. Si attendono ora i risultati di ulteriori test clinici per stabilire la validità di questo ... (Continua)
05/07/2002 

Figlia dona parte del suo fegato alla madre
Due équipe chirurgiche hanno lavorato contemporaneamente, in due sale operatorie vicine, per prelevare l'organo e trapiantarlo immediatamente sul ricevente.
L'intervento è perfettamente riuscito ed è il secondo caso di trapianto di fegato da donatore vivente, eseguito all'Ismett, l'Istituto mediterraneo per i trapianti di Palermo.
Una donna di 31 anni ha donato parte del suo fegato alla madre di 61 anni, gravemente malata di tumore, conseguenza di una cirrosi epatica originata ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale