Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 99

Risultati da 51 a 60 DI 99

19/09/2011 Si dibatte sulla validità dell'ipotesi Zamboni

Sclerosi Multipla: l'angioplastica per la CCSVI è sicura?
Nelle ultime settimane il dibattito sull'utilità dell'angioplastica per la CCSVI nei pazienti con sclerosi multipla (c.d. "Metodo Zamboni") si è acuito anche con la recente pubblicazione di uno studio canadese sulla rivista "Canadian Journal of Neurological Sciences" da parte di un team di ricercatori dell'Università di Calgary ed intitolato "Complicazioni nei pazienti con sclerosi multipla dopo interventi all'estero per la CCSVI (Calgary, Alberta)" che ha analizzato cinque casi di pazienti ... (Continua)

15/06/2011 Ricerca valuta la possibilità di interventi anche in età avanzata

Interventi al cuore, va stabilito un limite di età?
C'è un limite anagrafico oltre il quale intervenire chirurgicamente al cuore non è più conveniente? Se lo chiede uno studio effettuato dall'ospedale Careggi di Firenze in collaborazione con il Civico di Brescia, il Santa Maria della Misericordia di Udine e l'Università di Maastricht.
I ricercatori hanno analizzato i dati di 1640 pazienti oltre gli 80 anni sottoposti a intervento di chirurgia cardiovascolare fra il 1998 e il 2009. I dati sono stati confrontati con quelli di soggetti con ... (Continua)

23/05/2011 La teoria degli opposti pregiudica la durata del rapporto

In amore meglio simili
Forse potrebbe essere più stimolante, ma non reggerebbe la prova del tempo. È quanto sostiene una ricerca riguardo l'amore fra due persone lontane dal punto di vista caratteriale. Al contrario, chi non litiga su ogni scelta possibile può sperare di aver trovato l'amore eterno.
Lo studio dello psicologo Glenn Wilson ha definito il Quoziente di compatibilità (Qc) per verificare lo stato di salute di una relazione. La ricerca ha coinvolto un campione di 2000 persone basandosi su un ... (Continua)

03/05/2011 09:39:36 Le prime impressioni determinano un atteggiamento più o meno aperto

L'altruismo dipende dagli altri
Se siamo altruisti dobbiamo ringraziare gli altri. Ciò che sembra un paradosso è la conclusione di una ricerca effettuata da un team di scienziati tedeschi dell'Istituto Max Planck, secondo i quali a determinare il nostro atteggiamento nei confronti degli altri sarebbero le prime impressioni, che hanno un ruolo fondamentale nelle nostre aspettative e sono difficili da cambiare.
Il dott. Kurschilgen, insieme ai colleghi Christoph Engel e Sebastian Kube, ha valutato i risultati dei cosiddetti ... (Continua)

09/03/2011 Farmaco sostituisce le terapie esistenti eliminandone gli effetti tossici
Nuova terapia contro la sindrome nefrosica
Un farmaco biologico e una somministrazione della terapia ogni 6-12 mesi. È la grande novità nel campo dei trattamenti contro la sindrome nefrosica, malattia renale che fino ad oggi produceva effetti devastanti sulla vita di tanti piccoli pazienti.
Il risultato è frutto del lavoro dei ricercatori dell’Unità Operativa Nefrologia, Dialisi, Trapianto dell’Istituto Giannina Gaslini di Genova che, al termine di uno studio durato 3 anni, hanno dimostrato che l’uso di un farmaco biologico ... (Continua)
01/03/2011 Assumerlo prima dei 15 mesi di vita potrebbe portare problemi respiratori

No al paracetamolo se la febbre è bassa
L'uso del paracetamolo va drasticamente ridotto. È l'indicazione che proviene dall'American Academy of Pediatrics, che nello stilare le nuove linee guida sulle malattie infettive ricordano ai genitori che la febbre è una reazione naturale dell'organismo nei confronti delle infezioni e non va quindi considerata alla stregua di una malattia.
Scrivono gli esperti americani: “c'è una specie di fobia della febbre che porta i genitori ad abusare di entrambi i farmaci – si fa riferimento anche ... (Continua)

28/02/2011 Sperimentazione sottolinea i vantaggi rispetto alla terapia standard
Sulla colite ulcerosa l'azione di infliximab
I dati di un nuovo studio dimostrano che i pazienti affetti da colite ulcerosa, da moderata a grave, che non hanno risposto al trattamento con corticosteroidi, hanno una possibilità maggiore di ottenere la remissione in assenza di steroidi quando trattati con la terapia di associazione con infliximab e azatioprina (AZA) rispetto ai pazienti trattati con uno solo dei due farmaci in monoterapia.
I dati ottenuti dallo studio hanno inoltre dimostrato che una percentuale maggiore di pazienti ... (Continua)
24/02/2011 Nella funzionalità delle pareti sanguigne l'indizio di problemi al cuore

Un biomarcatore annuncia l'infarto
Oltre al controllo dei tradizionali fattori di rischio – colesterolo, obesità, fumo ecc. – un nuovo studio proveniente dal Canada suggerisce la verifica periodica della corretta funzionalità delle pareti sanguigne, della loro elasticità e resistenza, segno inequivocabile, stando ai ricercatori dell'Università di Calgary, dello stato del nostro apparato cardiovascolare. La valutazione di questo biomarcatore predice la consistenza o meno del rischio di infarto e di altre patologie di carattere ... (Continua)

05/01/2011 Dagli Stati Uniti una serie di regole per ridurre il numero delle operazioni

Linee guida per l'intervento alle tonsille
La premessa è che nella maggior parte dei casi le infezioni che spingono ad intervenire per togliere le tonsille sono in realtà passeggere. Nel caso della tonsillectomia, affinché il rapporto costo-beneficio prevalga a favore di quest'ultimo è necessario che il numero delle infezioni durante l'anno sia superiore a 7, a 5 nell'arco di due anni e a 3 negli ultimi tre anni. Oltre questa incidenza, la tonsillectomia diventa lo strumento giusto da utilizzare.
Dagli Stati Uniti, e precisamente ... (Continua)

28/12/2010 Supplementazione a base dell'alga proteggerebbe i motoneuroni

La spirulina aiuta a prevenire la Sla
Dalla natura potrebbe arrivare un aiuto contro la Sclerosi laterale amiotrofica, la temibile patologia autoimmune conosciuta anche come morbo di Gehrig e famosa per il fatto di colpire con percentuali superiori alla media calciatori e sportivi in genere.
La sostanza su cui puntano alcuni ricercatori della University of South Florida è la spirulina, un'alga che sembra in grado di prevenire l'insorgenza della Sla grazie al suo effetto benefico sul sistema immunitario. Gli scienziati ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale