Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 540

Risultati da 171 a 180 DI 540

11/04/2014 15:33:00 Novità nel trattamento delle affezioni urologiche
L'acido ialuronico cura la cistite
Una terapia a base di acido ialuronico per il trattamento delle affezioni del tratto urinario. Se ne parlerà nel corso del congresso della European Association of Urology che si terrà in questi giorni a Stoccolma, in Svezia.
L’acido ialuronico in combinazione con il condroitin solfato ha dimostrato recentemente la sua efficacia nel trattamento di varie forme di cistite, sia per la riduzione delle ricorrenze nelle cistiti batteriche che, secondo stime epidemiologiche, colpiscono una donna su ... (Continua)
08/04/2014 14:48:00 Il rischio è più basso con il parto naturale

Più allergie per i nati da cesareo
Il parto con taglio cesareo aumenta l'incidenza di allergie infantili. A confermarlo è la relazione presentata dal prof. Vito Leonardo Miniello nel corso del XVI Congresso Nazionale della Società Italiana di Allergologia e Immunologia Pediatrica (SIAIP).
La relazione svolta dal prof. Miniello prende in considerazione le recenti evidenze della letteratura scientifica internazionale relative al rischio elevato di sviluppare malattie allergiche riscontrato in bambini nati da parto ... (Continua)

19/03/2014 11:47:58 I pericoli insiti nella sostanza utilizzata al posto delle statine

I rischi del riso rosso fermentato
Gli integratori a base di riso rosso fermentato causano almeno 25 effetti indesiderati, secondo quanto riportato dall'Agenzia nazionale per la sicurezza su alimenti, ambiente e lavoro (Anses) francese.
Nel riso rosso, ottenuto in seguito a fermentazione del riso con lieviti del ceppo monascus purpureus, sono contenute le monacoline, molecole che emulano gli effetti delle statine, compresi quelli negativi.
Il consumo di questi integratori andrebbe regolamentato e sottoposto ad alcune ... (Continua)

13/03/2014 I geni IRX3 e BDNF decisivi nell'aumento di peso

Obesità, spuntano altri geni
Non è la prima volta che una ricerca avanza l'ipotesi di una ragione genetica soggiacente al problema dell'obesità. Uno studio internazionale pubblicato su Nature punta ora sul gene IRX3, la cui mancanza in topi geneticamente modificati ha consentito una perdita di peso del 30 per cento rispetto ai topi normali.
I ricercatori del Centro andaluso di biologia dello sviluppo di Siviglia, guidati dal dott. Josè Luis Gomez-Skarmeta, sono partiti dall'analisi di un altro gene il cui coinvolgimento ... (Continua)

11/03/2014 12:05:03 L’impiego di impalcature biologiche, nuova frontiera della medicina rigenerativa
Matrix, dalla fantascienza alla realtà clinica
La copertura efficace e stabile di una perdita di sostanza rimane per il chirurgo un problema di non facile soluzione, in particolare a carico delle estremità e soprattutto dell’arto inferiore. La situazione anatomica e vascolare di tale distretto infatti fa sì che tale distretto sia quanto mai predisposto ad essere coinvolto da lesioni difficili, di origine neuropatica o vascolare.
Si tratta di lesioni parziali o a tutto spessore, che provocano a volte l’esposizione di tessuti nobili quali ... (Continua)
03/03/2014 15:19:00 Alcune alterazioni rendono meno probabile la malattia

Le variazioni genetiche nel diabete
Un team di ricerca del Broad Institute and Massachusetts General Hospital ha scoperto l'esistenza di alcune mutazioni genetiche che riducono il rischio di sviluppare il diabete di tipo 2 in soggetti che mostrano fattori di rischio evidenti anche per l'obesità.
Lo studio, pubblicato su Nature Genetics, ha coinvolto 150mila pazienti con una rara mutazione del gene SLC30A8. L'alterazione, secondo quanto si legge nel resoconto dell'analisi, riduce il rischio di ammalarsi di diabete di tipo 2 del ... (Continua)

20/02/2014 14:37:41 Studio italiano descrive una terapia con infusione del farmaco
Paralisi cerebrali infantili, nuove evidenze scientifiche
In Italia, in media, ogni anno 1000 bambini sviluppano Paralisi Cerebrale Infantile, una patologia causata da un danno irreversibile, ereditario o dovuto a lesione traumatica o a patologie concomitanti, al Sistema Nervoso Centrale (SNC).
I sintomi più gravi sono rappresentati dalla distonia, la contrazione muscolare involontaria e prolungata e soprattutto dalla spasticità, intesa come alterazione incontrollata del tono muscolare, condizioni che rendono chi ne soffre bisognoso di cure ... (Continua)
14/02/2014 16:25:20 Monitoraggio cardiaco assicurato per tre anni

Un micro-monitor da iniettare per controllare il cuore
È molto più piccolo di una pila alcalina ministilo ma è in grado di monitorare il cuore del paziente per tre anni. Si tratta del Reveal LINQ, il più piccolo monitor cardiaco impiantabile che, iniettato sottocute con una siringa, rivoluziona il monitoraggio cardiaco migliorando la diagnosi per alcune delle patologie più pericolose e difficili da riconoscere quali la sincope e la fibrillazione atriale.
I primi impianti in Italia di questo innovativo sistema, che ha da poco ottenuto ... (Continua)

06/02/2014 12:01:46 L’Incontinentia pigmenti può provocare difficoltà di lettura e calcolo
Il gene Nemo tra le cause di disturbi dell’apprendimento
Tra i fattori che possono causare i disturbi dell’apprendimento in età scolare, rientrano anche alcune alterazioni del gene ‘Nemo’, noto come causa dell’Incontinentia pigmenti (Ip): una malattia rara considerata finora di natura principalmente dermatologica.
È quanto rivela uno studio, pubblicato su Plos One, frutto della collaborazione tra i ricercatori dell’Istituto di genetica e biofisica del Consiglio nazionale delle ricerche (Igb-Cnr) di Napoli e l’Istituto di ricovero e cura a ... (Continua)
28/01/2014 10:26:10 Le caratteristiche di questo fastidioso disturbo

E se fosse vulvodinia? Cos’è, come riconoscerla e curarla
Bruciore, dolore, difficoltà nei rapporti sessuali che dura da almeno 3 mesi in assenza di lesioni clinicamente evidenziabili, questo il mix sintomatologico proprio della vulvodinia.
Se pur molto frequente (8%-12%) nelle donne tra i 20 e 40 anni, se ne parla poco, la si conosce poco e spesso gli stessi medici non hanno familiarità con questo disturbo, non lo riconoscono e lo sottovalutano, inquadrandolo così come di origine psicosomatica, perché al dolore e al bruciore non si associa alcuna ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25| 26| 27| 28| 29| 30| 31| 32| 33| 34| 35| 36| 37| 38| 39| 40| 41| 42| 43| 44| 45| 46| 47| 48| 49| 50| 51| 52| 53| 54

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale