Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 454

Risultati da 11 a 20 DI 454

11/05/2016 10:51:44 Al Politecnico di Milano una speciale carrozza da allestire nei centri di cura

Un viaggio in treno virtuale per i malati di Alzheimer
Una sensazione di quiete e benessere generata da stimoli cognitivi ed emotivi rasserenanti che aiutano a combattere gli stati di ansia che accompagnano i malati di Alzheimer.
È ciò che promette il prototipo di carrozza ferroviaria brevettato dal Politecnico di Milano che consente di simulare un rilassante viaggio in treno. I pazienti, comodamente seduti su poltroncine contenitive in grado di sostenere e dare sollievo, possono osservare su uno schermo il paesaggio che scorre, ascoltare i ... (Continua)

06/05/2016 09:57:00 Un esame oculare consente di diagnosticarlo con anni di anticipo
Negli occhi i segni precoci dell'Alzheimer
L'Alzheimer lascia la propria impronta negli occhi già in fase preclinica. Un team dell'Università di Rhode Island ha sperimentato un metodo per la rilevazione della malattia anni prima della comparsa dei sintomi.
Lo ha fatto testandolo su un gruppo di 63 soggetti a rischio Alzheimer e presentandone i risultati nel corso del Meeting Annuale dell'Association for Research in Vision and Ophthalmology (Arvo) di Seattle.
L'esame, messo a punto dalla dott.ssa Claudia Santos, si basa ... (Continua)
04/05/2016 15:13:17 Un team di scienziati tenterà di rigenerare il cervello di persone decedute

I morti resuscitano, la ricerca choc americana
La mania collettiva per The Walking Dead, la serie che narra le vicende di un mondo apocalittico alle prese con un'invasione zombie, sembra aver valicato i confini dell'intrattenimento.
Un team di scienziati americani ha annunciato infatti di voler dare il via a un progetto di ricerca rivoluzionario, basato sul tentativo di "riportare in vita" i soggetti clinicamente morti.
La società biotech Bioquark ha ricevuto l'approvazione dal governo Usa di reclutare 20 pazienti clinicamente morti ... (Continua)

02/05/2016 16:20:00 Meno ansia e irritabilità nei pazienti che assumono citalopram

Antidepressivo riduce i sintomi dell'Alzheimer
L'antidepressivo citalopram potrebbe essere arruolato nella battaglia contro l'Alzheimer. A rivelarlo è uno studio apparso sull'American Journal of Psychiatry da un team dell'Alzheimer's Disease Care, Research and Education Program all'Università di Rochester.
Il coordinatore della ricerca Anton Porsteinsson spiega: «Il messaggio non è solo che
citalopram è efficace, ma che lo è a 30 milligrammi giornalieri, dose attualmente sconsigliata dalla Food and Drug Administration in quanto ... (Continua)

02/05/2016 09:17:00 Effetti positivi derivanti da un consumo moderato

La birra fa bene al cuore e al cervello
La birra svela inaspettate proprietà protettive nei confronti di cuore e cervello. Lo dicono due studi, il primo dei quali si concentra sugli effetti della bevanda sul sistema cardiovascolare.
Sulla rivista scientifica Nutrition, Metabolism and Cardiovascular Diseases è stato infatti pubblicato un Consensus document che, analizzando criticamente le ricerche condotte a livello internazionale, riassume le conoscenze attuali. E i risultati portano la birra molto vicina al vino per i suoi ... (Continua)

21/04/2016 16:23:00 L'interleuchina 33 può ridurre i sintomi della malattia

Una proteina naturale ferma l'Alzheimer
La somministrazione di interleuchina 33, una proteina naturale, si associa a una riduzione dei sintomi causati dal morbo di Alzheimer. A scoprirlo è un team dell'Università di Glasgow e dell'Hong Kong University che ha pubblicato su Pnas i dettagli della propria scoperta.
I risultati indicano un miglioramento della memoria e la capacità di prevenzione dell'accumulo di depositi di placche amiloidi nel cervello. L'interleuchina 33 viene prodotta dall'organismo come forma di difesa nei ... (Continua)

19/04/2016 09:23:03 A una certa età la perdita di peso è correlata con la malattia

Se dimagrisci troppo rischi l'Alzheimer
C'è un'età in cui sarebbe meglio non dimagrire troppo. In età avanzata, infatti, la perdita eccessiva di peso può creare i presupposti per l'insorgenza della malattia di Alzheimer, soprattutto se già si soffre di qualche disturbo di memoria. Mantenere il proprio peso, anche se significa avere qualche chilo in più del dovuto, si rivela una condizione protettiva.
A sostenerlo è una ricerca condotta dal Karolinska Institutet di Stoccolma e firmata dalla ricercatrice italiana Barbara Caracciolo. ... (Continua)

18/04/2016 17:16:53 Lista di procedure inutili, costose e potenzialmente dannose

Le pratiche da evitare in genetica medica
Anche i genetisti americani hanno deciso di indicare le pratiche maggiormente a rischio di inappropriatezza nell'ambito della campagna Choosing Wisely. Ecco la lista delle 5 raccomandazioni preparata dagli esperti dell'American college of medical genetics and genomics (Acmg):

1) i test genetici per la ricerca di una malattia ereditaria non vanno ripetuti a meno che non sussistano dubbi seri sulla validità del risultato. La ripetizione di un test genetico può e deve essere presa in ... (Continua)

13/04/2016 14:37:00 La perdita di staminali neuronali è quindi reversibile
La corsa produce staminali nel cervello
Le cellule staminali neuronali possono essere riprodotte. Lo dice uno studio dell'Ibcn-Cnr pubblicato su Stem Cells, secondo cui correre aiuterebbe l'organismo a produrre nuove staminali nel cervello. Di conseguenza, la convinzione che la perdita delle staminali neuronali fosse irreversibile è errata.
I ricercatori del centro di ricerca romano hanno dimostrato per la prima volta che la corsa riesce a ostacolare il processo di invecchiamento cerebrale e a stimolare la produzione di nuove ... (Continua)
12/04/2016 11:42:00 Lo stimolo intellettuale aiuta a preservare le funzionalità cerebrali

La demenza si combatte sposando donne intelligenti
Non abbiate paura delle donne intelligenti. Lo dicono gli esperti che si occupano di salute mentale, ricordando che il miglior modo per evitare l'insorgenza di malattie neurodegenerative come l'Alzheimer è vivere accanto a una donna stimolante dal punto di vista intellettuale.
Lawrence Whalley, docente presso il College of Medicine and Life Sciences dell'Università di Aberdeen, in Scozia, conferma: «Una cosa che non viene mai detta a un ragazzo che vuole vivere a lungo è sposare una donna ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25| 26| 27| 28| 29| 30| 31| 32| 33| 34| 35| 36| 37| 38| 39| 40| 41| 42| 43| 44| 45| 46

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale