Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 454

Risultati da 321 a 330 DI 454

07/01/2010 Le onde emesse dai cellulari farebbero regredire il morbo
Una telefonata per l'Alzheimer
Sembrerebbe il riscatto dei telefonini, almeno in parte. Sono passati infatti solo pochi giorni da un meta-studio, di cui vi abbiamo dato conto (leggibile attraverso il link che trovate in fondo all'articolo), sulla pericolosità dei cellulari per la salute dell'uomo che anticipava tra l'altro i risultati tanto attesi della ricerca internazionale Interphone sponsorizzata dall'Oms.
Ora però una nuova ricerca americana fa emergere un aspetto non considerato finora, ovvero la possibilità che ... (Continua)
28/12/2009 Ultime ricerche e nuovi centri di cura

Un'iniezione nel cervello contro l'Alzheimer
Si apre un nuovo orizzonte di speranza per i malati di Alzheimer, grazie a una ricerca condotta negli Stati Uniti all'Università della California di San Diego.
Alcuni ricercatori hanno praticato un'iniezione di un comune fattore di crescita neuronale direttamente nel cervello di scimmie e topolini malati di Alzheimer, riscontrando un aumento delle sinapsi, delle connessioni neuronali e l'arresto della morte delle cellule nervose.
La sostanza iniettata è il BDNF (Brain Derived Neurotrophic ... (Continua)

02/12/2009 Ricercatori svedesi testano una nuova proteina per prevenire la malattia
Dalla Svezia una proteina contro l'Alzheimer
Contro il morbo di Alzheimer potrebbe aver effetto una nuova proteina, creata in laboratorio da un'equipe di medici svedesi. Grazie a particolari tecniche di biongegneria, infatti, i ricercatori hanno sviluppato una proteina in grado di combattere in maniera efficace la patologia neurodegenerativa.
Lo ha reso noto il professor Torleif Hard della Swedish University of Agricultural Sciences commentando i risultati della sperimentazione: “Attualmente non esistono cure per l'Alzheimer. Chi ne ... (Continua)
16/11/2009 Medici statunitensi trovano un legame fra igiene della bocca e capacità mentali

La cura dei denti fa bene al cervello
Chi avrebbe mai detto che la particolare insistenza delle mamme affinché i propri figli lavino i denti prima di andare a dormire avesse un effetto benefico sul cervello oltre che sull'igiene della bocca dei bambini?
Eppure, sembrerebbe proprio che esista una relazione fra la cura costante dei propri denti – il che comprende non solo un uso regolare dello spazzolino, ma anche visite frequenti dal dentista – e le capacità mentali di ognuno di noi. È il risultato di una ricerca americana ... (Continua)

10/09/2009 Vino rosso e gravidanza

Danni da alcol in gravidanza ma pochi col vino rosso
Il consumo di alcol in gravidanza è una delle cause maggiori di ritardo mentale dei bambini nei Paesi occidentali. Attraversando la placenta, infatti, l’etanolo presente nell’alcol può compromettere la crescita e il peso del feto, provocando danni permanenti al sistema nervoso centrale, con sottosviluppo e malformazione delle cellule e della struttura del cervello e conseguenze a livello funzionale e cognitivo: scarsa memoria, deficit di attenzione e comportamenti impulsivi.
Ma c’è un ... (Continua)

05/08/2009 Da scoperta Nobel Montalcini

È italiano il collirio anti-glaucoma a base di NGF
Un collirio in grado di far recuperare parzialmente la vista ai pazienti affetti da glaucoma, gravissima patologia del nervo ottico, potrebbe presto essere una realtà. Il preparato è a base di NGF (Nerve Growing Factor), il fattore di crescita neurale che è valso il premio Nobel alla scienziata italiana Rita Levi Montalcini.
Proprio lei sta supervisionando lo studio italiano, svolto da un gruppo di oculisti del Campus BioMedico dell'Università di Roma, in collaborazione con l'Istituto di ... (Continua)

28/07/2009 Speranze di cura per le lesioni spinali
Cellule del sangue limitano i danni del midollo spinale
Alcune cellule del sangue, i macrofagi, possono limitare i danni inferti al midollo spinale in seguito a lesioni traumatiche, come ad esempi gli incidenti stradali o sportivi.
La scoperta, per ora sperimentata solo sui topi, è stata fatta da un'equipe di ricercatori del Weizmann Institute of Science di Rehovot in Israele, guidata da Michal Schwartz, in collaborazione con i ricercatori dell’Unità di Neuroimmunologia (Istituto di Neurologia Sperimentale - INSPE) del San Raffaele di Milano, ... (Continua)
22/07/2009 Migliorano la memoria nella demenza
Le staminali nervose contro i danni da Alzheimer
Recuperare la memoria grazie a un'iniezione di cellule staminali nervose nel cervello: i pazienti malati del Morbo Di Alzheimer possono sperare di recuperare i loro ricordi grazie a uno studio dell'Università della California.
La ricerca ha provato che iniettando nel cervello dei topi di laboratorio cellule staminali neurali, si generavano nelle cavie nuove connessioni neuronali e gli animali recuperavano la memoria.
I risultati scientifici dell'indagine sono stati pubblicati sulla ... (Continua)
10/07/2009 Solitudine aumenta rischio declino mentale

Divorziati e vedovi rischiano di più la demenza
“Soli non si sta bene neanche in Paradiso”, recita un detto popolare, ma, secondo una ricerca svedese, non si sta bene nemmeno qui sulla terra. Chi, nella mezza età, rimane vedovo/a o divorzia è più esposto al rischio di sviluppare una demenza da anziano, compreso l'Alzheimer. In realtà deve anche possedere un determinato difetto genetico. A trarre queste conclusioni sono stati i ricercatori del Karolinska Institutet di Stoccolma, in Svezia, che hanno pubblicato la loro ricerca sul British ... (Continua)

09/06/2009 

Curry spezia contro l’Alzheimer
Il curry si conferma spezia anti-Alzheimer in un nuovo studio inglese presentato a Liverpool (GB) in occasione dell'incontro annuale degli psichiatri britannici (British Psychiatrists). In particolare è il curry indiano il più valido aiuto alimentare nel prevenire demenza e Morbo di Alzheimer.
Lo sostiene il prof.Doraiswamy dell’americana Duke University e membro del Royal College of Psychiatrists: secondo lo studioso l'assunzione di curcumina, sostanza contenuta nella curcuma, ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25| 26| 27| 28| 29| 30| 31| 32| 33| 34| 35| 36| 37| 38| 39| 40| 41| 42| 43| 44| 45| 46

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale