Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 454

Risultati da 411 a 420 DI 454

21/04/2004 

L’elisir della longevità? Una dieta ipocalorica
Dare un taglio alle calorie può allungarci la vita. Una ricerca condotta da John Holloszy, della Washington University School of Medicine, conferma ciò che da tempo la scienza medica sostiene: i maggiori fattori di rischio (alti livelli di colesterolo, ipertensione, cardiopatie) sono legati all’alimentazione eccessivamente calorica.
Lo studio è stato condotto su persone alle quali è stato imposto un drastico taglio alle calorie assunte ed ha fornito una chiara evidenza di come ciò ... (Continua)

22/03/2004 
Un batterio all’origine della malattia di Alzheimer
C’è un legame fra la Chlamydia Pneumoniae, un comune batterio respiratorio e il morbo di Alzheimer. Il batterio, che può diffondersi in diversi tessuti dell’organismo tra cui il sistema nervoso centrale, ha, in particolare, un legame con le placche amiloidi riscontrabili nel cervello delle persone colpite dalla malattia di Alzheimer non ereditaria.
Lo ha stabilito uno studio condotto dai ricercatori del Philadelphia College of Osteopathic Medicine's Center for the Study of ... (Continua)
18/03/2004 

Super macchina della verità legge la mente dei terroristi
Il terrorismo è un nemico invisibile, e le armi convenzionalmente usate nella guerra classica dovranno fare spazio a tecniche tipiche dell’FBI o della scienza medica.
Uno dei problemi da risolvere è che chiunque, a prescindere dalla nazionalità o da fatti evidenti, può essere stato, o potrà essere, un terrorista senza lasciare traccia. E’ per questo che l’unico posto dove è possibile scovare la verità è il cervello.
A tal fine è stata messa a punto una super-macchina della ... (Continua)

02/03/2004 
Proteina regola nel cervello apprendimento e memoria
La nostra abilità ad imparare cose nuove dipende dal numero di connessioni che si formano nel nostro cervello, come un network di cavi in espansione. E fortunatamente le connessioni continuano a formarsi e a crescere anche durante la vita adulta.
“Il cervello è un organo davvero dinamico” racconta Bonnie Firestein – docente di biologia cellulare e neuroscienze alla Rutgers University, università di Stato del New Jersey: “Abbiamo miliardi di cellule nervose, i neuroni, e quando siamo ... (Continua)
03/02/2004 

Il cervello? Mettiamolo a dieta
Mangiare troppo non fa male solo alle coronarie bensì è in grado di danneggiare il nostro cervello e farlo invecchiare prima.
Il Dottor Mark P. Mattson, neuroscienziato al National Institute of Aging di Baltimora afferma: “tagliare il 30% delle calorie giornaliere protegge il cervello, lo rende più resistente alle malattie e, negli animali, è dimostrato aumenti la durata della vita”.
Gli esperti affermano che le persone notano alterazioni nella capacità di ricordare ... (Continua)

28/01/2004 
Scoperta nuova malattia maschile confusa con il Parkinson
Si manifesta anch’essa con dei tremori negli uomini sopra i 50 anni, ma non si tratta del morbo di Parkinson, anzi può darsi che in molti casi la malattia, mal diagnosticata, sia stata confusa con le malattie di Parkinson, Alzheimer ed altri tipi di demenza.
La malattia di nuova individuazione è stata denominata FXTAS, acronimo di “Fragile X-Associated Tremor/Ataxia Syndrome”.
Secondo la Dottoressa Randi Hagerman, medical director dell’University of California nel Davis MIND Institute, ... (Continua)
27/01/2004 
Nuovo strumento per diagnosi della malattia di Alzheimer
Un nuovo strumento rileva la presenza delle placche all’origine della malattia di Alzheimer Un nuovo strumento permette ai medici di rilevare e misurare le placche amiloidi nel cervello di pazienti viventi affetti dalla malattia di Alzheimer.
L'Alzheimer insorge perché nel normale processo di elaborazione di alcune proteine si verifica un errore che portando all'accumulo di frammenti, appunto le placche amiloidi, di una proteina tossica nelle cellule e negli spazi intercellulari del ... (Continua)
20/01/2004 
Le vitamine E e C riducono il rischio Alzheimer
Negli anziani che assumono una combinazione di integratori di vitamine E e C l'incidenza del morbo di Alzheimer si riduce del 78%.
E’ quanto emerge da uno studio coordinato da Peter Zandi, della Johns Hopkins University in Baltimore.
I ricercatori hanno anche osservato che se le vitamine vengono assunte da sole e non insieme, oppure inserite in un complesso multivitaminico, l’effetto protettivo nei confronti dell’Alzheimer non è invece apprezzabile.Secondo Zandi, pare che quando le due ... (Continua)
07/01/2004 
Nuova scoperta sulle cause dell’Alzheimer
Dopo la notizia di poche settimane fa che rivelava che la risonanza magnetica è in gradi di predire il morbo di Alzheimer al 90%, una nuova scoperta consente di capire di più sui meccanismi che danno origine alla malattia, tanto che si dice che sia stata trovata la tessera mancante del 'mosaico' di eventi che la scatenano. Il morbo di Alzheimer è la forma piu' comune di demenza senile ed è una forma neurodegenerativa dovuta alla eccessiva morte dei neuroni della corteccia cerebrale. I suoi ... (Continua)
23/12/2003 
Ruolo di una proteina nella paraplegia spastica ereditaria
Senza paraplegina i mitocondri, le centrali energetiche della cellula, fanno fatica a respirare e a produrre energia. Così le cellule nervose coinvolte nel danno diventano più sensibili al cosiddetto “stress ossidativo” - alla presenza cioè di radicali liberi -, soffrono e man mano muoiono seguendo i meccanismi tipici della neurodegenerazione, processo che caratterizza altre malattie tra cui l’Alzheimer, il Parkinson, la sclerosi laterale amiotrofica (SLA) e l’atassia di Friedreich. La ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25| 26| 27| 28| 29| 30| 31| 32| 33| 34| 35| 36| 37| 38| 39| 40| 41| 42| 43| 44| 45| 46

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale