Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 454

Risultati da 421 a 430 DI 454

26/11/2003 
Risonanza magnetica predice Alzheimer al 90%
Il morbo di Alzheimer è un processo degenerativo che, in modo lento e progressivo, provoca un declino progressivo e globale delle funzioni intellettive in quanto distrugge le cellule cerebrali di chi n’è colpito.
Da un po’ di tempo si sta ipotizzando l’uso della risonanza magnetica per la diagnosi del morbo di Alzheimer in quanto con tale strumento essa potrebbe essere effettuata decenni prima che si presentino i sintomi clinici.
La risonanza magnetica è in grado di visualizzare ... (Continua)
06/11/2003 

Rischiosi mercurio e metalli pesanti usati in odontoiatria
Mercurio e metalli pesanti. Perché un rischio il loro uso in Odontoiatria. Da tutto il mondo, ad Abano Terme, rispondendo all’invito dell'AIOB per discutere di un problema sempre più importante e cioè il mercurio e i metalli pesanti in Odontoiatria.

Perché è allarme mercurio quando il dentista pratica un’otturazione in amalgama?
La domanda è per il dottor Raimondo Pische, presidente dell’Accademia Internazionale di Odontoiatria Biologica.
L’allarme può derivare ... (Continua)

03/10/2003 

Estratto di salvia aiuta gli alcolisti a non ricominciare
La salvia non finisce di stupire. E' di poche settimane fa la notizia fa proveniente dalla Gran Bretagna dove era stato dimostrato che l'olio estratto dalla salvia ha proprietà stimolanti per il cervello e per la memoria e, inoltre, può essere un ingrediente importante per trattare malattie come la demenza senile o morbo di Alzheimer.
Ora invece è stato scoperto in Italia che l'estratto di salvia potrebbe ridurre il rischio per gli alcolizzati di ricominciare a bere durante il ... (Continua)

01/09/2003 

La salvia fa bene alla memoria
L'olio estratto dalla profumata pianta, molto usata in cucina, ha proprietà stimolanti per il cervello e per la memoria e, inoltre, può essere un ingrediente importante per trattare malattie come la demenza senile o morbo di Alzheimer.
La salvia, acclamata da molti erboristi, e' nota da quasi 500 anni per le sue proprietà stimolanti il cervello e la memoria, ma mai prima d'ora era stata sottoposta ad una valutazione a carattere scientifico.
Gli esperti delle universita' inglesi di ... (Continua)

04/08/2003 

Lo stress può spingere verso la tossicodipendenza
Esiste un legame a livello neurologico tra la situazione mentale di stress e il bisogno di cercare sollievo nell'alcol o nella droga. Il legame trova la causa dall'esistenza di una “memoria cellulare” che ricorda la sensazione positiva che l'organismo ha associato in occasioni precedenti al ricorso a sostanze che causano stordimento.
Si tratta dunque di un meccanismo neurologico che spinge chi è, o si sente, sotto stress a ricorrere a sostanze che creano tossicodipendenza o a continuare a ... (Continua)

31/07/2003 
E' femminile l'ormone che mantiene giovane il cervello
Un ormone difende le cellule nervose dagli attacchi di malattie degenerative come l'Alzheimer e la sclerosi multipla.
Si chiama 17b-estradiolo e si tratta di una sorta di elisir di giovinezza per il nostro cervello, ed è stato scoperto da uno studio italiano finanziato da Telethon.
La ricerca, pubblicata sulla rivista dell'Accademia americana delle Scienze, PNAS, apre la via alla possibilità di ottenere nuove generazioni di farmaci salva-neuroni utilizzando lo stesso meccanismo ... (Continua)
20/06/2003 
Nuove scoperte sul morbo della mucca pazza
I prioni all'origine delle encefalopatie spongiformi come la malattia della mucca pazza o la malattia di Creutzfeldt-Jakob nell'uomo sono di tipi differenti. Li ha descritti il gruppo italiano coordinato da prof. Roberto Chiesa. Ora cominciano ad essere piu' chiari sia il meccanismo con cui queste proteine diventano tossiche per le cellule nervose, sia i modi con cui queste malattie si trasmettono, diventando cosi' anche malattie infettive. Finora si credeva che dei prioni esistessero soltanto ... (Continua)
22/05/2003 
Un farmaco antipsicotico contro i sintomi dell'Alzheimer
Topi con morbo di Alzheimer sono migliorati grazie a un vecchio farmaco antipsicotico, il litio. Uno studio statunitense, pubblicato sulla rivista 'Nature', rivela che il litio inibisce la formazione delle placche amiloidi (formate dai depositi di proteina beta-amiloide) e dei 'grovigli neurofibrillari' (formati internamente ai neuroni da matasse di proteina 'tau'), entrambi causa di neurodegenerazione. La capacita' di questo farmaco di contrastare la progressione dell'Alzheimer sarebbe legata ... (Continua)
22/05/2003 
Vaccino per l'Alzheimer funziona nel lungo termine
'Rivalutata' l'efficacia a lungo termine del vaccino contro l'Alzheimer. Uno studio svizzero, pubblicato sulla rivista 'Neuron', ha scoperto che l'immunizzazione contro la proteina amiloide, riduce i danni cognitivi dovuti alla neurodegenerazione. Infatti, malgrado, i gravi effetti collaterali iniziali, verificatisi in alcuni pazienti, la malattia, a distanza di un anno, risulta rallentata. Adesso, i ricercatori cercheranno di mettere a punto un vaccino di seconda generazione, che non crei, a ... (Continua)
16/04/2003 
Un test per la diagnosi precoce dell'Alzheimer
Un test sperimentale, basato sull'analisi del liquido cerebro-spinale, potrebbe aiutare gli specialisti a identificare precocemente la malattia di Alzheimer. La novita' arriva da uno studio condotto da ricercatori dell'Ospedale universitario di Ginevra, in Svizzera, e presentato al meeting dell'Experimental Biology Society in corso a San Diego. Attualmente i medici sono in grado di riconoscere la malattia di Alzheimer dall'osservazione dei sintomi, come ad esempio la perdita di memoria e lo ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25| 26| 27| 28| 29| 30| 31| 32| 33| 34| 35| 36| 37| 38| 39| 40| 41| 42| 43| 44| 45| 46

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale